Il Coronavirus infetta (a fin di bene) anche Amazon Alexa e Google Assistant

Il Coronavirus infetta (a fin di bene) anche Amazon Alexa e Google Assistant

La skill "Coronavirus" per Amazon Alexa e Google Assistant permette di usare la voce per accedere a tutte le informazioni utili per riconoscere i sintomi, le modalità di trasmissione e le disposizioni per la prevenzione legate al nuovo virus.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
AmazonGoogleAlexa
 

Si chiama "Coronavirus" la skill per Amazon Alexa creata da un gruppo di professionisti italiani del settore della comunicazione, così come l'analoga action su Google Home. L'interazione con l'assistente vocale permette di accedere a tutte le informazioni utili per riconoscere i sintomi, le modalità di trasmissione, le disposizioni per la prevenzione.

Basta abilitare la skill "Coronavirus" su Amazon Alexa e dire "Alexa apri notizie Coronavirus!" oppure su Google Assistant "Ok Google parla con notizie Coronavirus" per accedere alle ultime notizie sul virus e agli approfondimenti relativi.

Parlando con Alexa e Google Home è possibile venire a conoscenza in tempo reale del numero di contagiati, deceduti e guariti, dei decreti legge attuati dai Governi per garantire la sicurezza nazionale e internazionale, delle misure di prevenzione da attuare e i numeri da chiamare in caso di emergenza.

Il team che ha creato la skill, composto da Luca Biancheri, Rocco Gerace, Roberta Ravelli, Alessandra Cremonesi, Michele Esposito e Giancarlo Peluso, ha messo insieme diverse competenze, dall'ambito tecnologico a quello relativo i contenuti, con l'obiettivo di fornire alle persone un servizio utile in un momento così delicato per l'Italia e per il Mondo, dando informazioni chiare per non creare allarmismi e, anzi, tenere la popolazione aggiornata sulle misure precauzionali messe in campo.

"Il progetto è nato dalla volontà di poter mettere la tecnologia al servizio dell'informazione e contribuire in questo momento di emergenza mettendo in campo le competenze utilizzate tutti i giorni in ambito professionale. Grazie all'uso dell'assistente virtuale si potranno avere aggiornamenti verificati e in tempo reale", hanno dichiarato i componenti del team. "In momenti come questi la tecnologia diventa un abilitatore importante, grazie al quale risulta possibile fare la differenza. Proprio con questo obiettivo abbiamo voluto contribuire in un momento così delicato, semplicemente unendo le abilità di ciascun componente del team".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nx-9905 Marzo 2020, 09:40 #1
Domanda per Alexa o Google Home: visto che il virus è presente nelle urine e sostanze fecali, i pozzi neri faranno una bella aerosol di covid-19 quando svuoteranno le vasche biologiche ?
ferste05 Marzo 2020, 09:50 #2
Originariamente inviato da: nx-99
Domanda per Alexa o Google Home: visto che il virus è presente nelle urine e sostanze fecali, i pozzi neri faranno una bella aerosol di covid-19 quando svuoteranno le vasche biologiche ?


ehm....non ho capito.
filippo198005 Marzo 2020, 10:02 #3
Ho una brutta notizia ... di skill sul corona virus syu Alexa ce ne sono 8! Che biiiip ... ma perché succede sempre così? Che diavolo di senso ha farne 8 se poteva bastarne una e magari fatta veramente bene! Appena torno casa le provo e ne creo una nuova perché sicuramente troverò qualcosa che non mi piace in tutte queste skill ;-)
biometallo05 Marzo 2020, 10:22 #4
Originariamente inviato da: ferste
ehm....non ho capito.


Mi pare che stia chiedendo se lo spurgo di una fossa ecologica possa liberare una quantità sensibile di virus nell'aria.

E se qualcuno dotato di questi spyware a pagamento volese provare a farla sarei curioso di vedere se effettivamente una domanda simile è stata prevista

Da perfetto ignorante in materia ne dubito, prima di tutto si dice che il SARS CoV 2 sopraviva fuori dal corpo per massimo 9 giorni anche se sono stime ancora da accertare, quello che è certo è che come tutti i virus può moltiplicarsi solo dentro ad un organismo vivente che lo ospiti, quindi non credo possa trovarsi in quantità elevate nei vapori di una fossa ecologica, che comunque credo che solo in minima parte vengano liberati nell'aria durante lo spurgo.

però ripeto questa è solo la mia opinione da analfabeta.
fraussantin05 Marzo 2020, 11:26 #5
Originariamente inviato da: nx-99
Domanda per Alexa o Google Home: visto che il virus è presente nelle urine e sostanze fecali, i pozzi neri faranno una bella aerosol di covid-19 quando svuoteranno le vasche biologiche ?


Con tutto quel che c'è nelle fosse biologiche l'ultimo problema è il coronavirus, che cmq dubito fortemente che sopravviva a meno che non muti e inizi ad infettare i vermi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^