Il comando 'Ok, Google' arriva su desktop con Chrome 35 stable

Il comando 'Ok, Google' arriva su desktop con Chrome 35 stable

Chrome 35, versione stable, introduce la possibilità di interagire attraverso l'uso della sola voce con il celebre comando "Ok, Google". La funzione è per adesso disponibile solamente impostando il browser in lingua inglese

di pubblicata il , alle 12:15 nel canale Web
Google
 

Che Google fosse al lavoro per introdurre funzionalità di ricerca esclusivamente vocale su Chrome non è una novità. Lo scorso novembre la società aveva pubblicato un'estensione, Google Voice Search Hotword, che consentiva di lanciare ricerche vocali con la famosa parola d'ordine, mentre in seguito la stessa funzione appariva su Chrome 34 beta.

Ricerca hotword vocale, Chrome 35: Ok, Google

Le ricerche vocali vengono introdotte per la prima volta di base con Chrome 35, che sfrutta logicamente Google Now, l'assistente vocale di Mountain View da tempo parte integrante di Android. Le novità sono disponibili al momento esclusivamente per gli utenti di lingua inglese, accessibili impostandola come lingua predefinita nel browser.

Oltre a quanto permesso dall'estensione di cui parlavamo sopra, la nuova funzione di Chrome permette, ad esempio, di impostare un timer o creare un promemoria. Non manca, naturalmente, la possibilità di effettuare ricerche su Google tramite l'uso della voce, caratteristica essenziale dell'assistente virtuale. Per accedere alla nuova opzione bisogna disporre naturalmente di un microfono, sia esso integrato nel sistema in uso, che collegato mediante connettore USB o da 3,5mm.

La ricerca mediante hotword vocale era già disponibile da alcuni mesi nelle versioni beta di Chrome, tuttavia solamente nei giorni scorsi è sbarcata sulla versione stabile. Le nuove funzionalità saranno "presto" disponibili anche in altri paesi del mondo, ma ad oggi mancano informazioni ufficiali a riguardo. Per gli italiani risulta ancora valido, pertanto, l'uso dell'estensione di Google. Maggiori informazioni su questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ziozetti23 Maggio 2014, 14:41 #1
Google!
Prima di infilarlo anche nelle lavatrici, per piacere, aggiungilo ad Android in italiano...
Avatar023 Maggio 2014, 16:42 #2
<<Ok Google, gimme porn>>
joethefox23 Maggio 2014, 16:49 #3

forse non ho capito bene...

... questa nuova "caratteristica" richiede quindi che il microfono stia sempre accesso aspettando la parola d'ordine "Ok, Google" ?!?!??!?! for the Lords of Kobol! sicuro che ho frainteso....
ziozetti23 Maggio 2014, 18:06 #4
Originariamente inviato da: joethefox
... questa nuova "caratteristica" richiede quindi che il microfono stia sempre accesso aspettando la parola d'ordine "Ok, Google" ?!?!??!?! for the Lords of Kobol! sicuro che ho frainteso....

Se non erro il microfono è sempre acceso.
Zenida23 Maggio 2014, 21:51 #5
Se usi un notebook il microfono integrato è sempre attivo...
Se usi un Desktop deve essere collegato tramite usb o jack ma a meno che tu non abbia un mic con interruttore (e non ne ho mai visti), una volta collegato al pc è attivo sempre.

quindi in qualsiasi istante OK google sveglia Chrome per impartire i comandi.


Non capisco come mai ti sconvolga il fatto che il mic è sempre attivo... i mic sono sempre stati attivi da quando ho memoria
Bestio24 Maggio 2014, 15:32 #6
Ma si può cambiare la "parola chiave"?
C'è anche gente come mia madre che non riuscirà mai a pronunciare "gugol".
ComputArte24 Maggio 2014, 16:23 #7

Un microfono sempre attivo....può essere una spia attiva

Big G continua a fare i conti senza l'oste della Privacy!!!!
Siamo daccordo che le OTT spiando tutto e tutti continuativamente sono cresciute a dismisura.
Ma avere un microfono sempre attivo, significa un riconoscimeto vocale sempre attivo....quindi come se ci fosse qualcuno ad origliare ....SEMPRE!
Se a voi sta bene, per me è una cosa inaccettabile!
Così come i primi approcci di domotica che gira sul cloud di BIG G ed altri....., ma come in casa non si fanno entrare estranei , e ti metti un sistema che raccoglie TUTTI I DATI generati dentro l'intimità della casa?!?!?!
La fine dell'impero è iniziata...
Zenida25 Maggio 2014, 01:46 #8
Beh x comandare la domotica non hai necessariamente bisogno di internet quindi quegli ascolti restano in casa tua.. E per quanto riguarda google now puoi sempre disattivare tale opzione impedendo l'ascolto.
ziozetti25 Maggio 2014, 10:12 #9
Originariamente inviato da: ComputArte
Ma avere un microfono sempre attivo, significa un riconoscimeto vocale sempre attivo....quindi come se ci fosse qualcuno ad origliare ....SEMPRE!
Se a voi sta bene, per me è una cosa inaccettabile!

Il microfono è sempre stato attivo sui pc, come difensore della privacy arrivi un po' tardi...
joethefox26 Maggio 2014, 10:10 #10
Originariamente inviato da: ziozetti
Il microfono è sempre stato attivo sui pc, come difensore della privacy arrivi un po' tardi...

La preoccupazione nasce dal fatto che sino ad oggi l'accesso al microfono da parte del processo che esegue il codice di un browser era inibito a meno di autorizzazioni (vedi microfono plugin flash ecc ecc).

Altra domanda: l'elaborazione dell'audio viene effettuata in locale alla macchina senza comunicazione con la casa madre aka server remoti google?
Se l'elaborazione viene effettuata presso i server remoti la domanda è: perché? non abbiamo potenza di calcolo locale per garantire una esperienza d'uso soddisfacente? hum..........

Sembra che con questa mossa venga abbattuta una piccola barriera come se nulla fosse, chiaro che non ci trovavamo in una situazione di assoluta sicurezza ma diamine così è anche fin troppo sfacciato!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^