il 95% degli account social falsi segnalati resta online, lo dice uno studio della NATO

il 95% degli account social falsi segnalati resta online, lo dice uno studio della NATO

A dirlo è uno studio del NATO Strategic Communication Centre of Excellence (StratCom), che per un periodo di 4 mesi di quest'anno (maggio/agosto) ha condotto un particolare esperimento, volto a capire la facilità di manipolazione dei social media

di pubblicata il , alle 17:05 nel canale Web
FacebookInstagramTwitterYouTube
 

La gran parte degli account social media falsi e segnalati alle diverse piattaforme resta online. Il fenomeno è certamente noto, ma la notizia è racchiusa nelle proporzioni: il 95% degli account segnalati come fraudolenti resta online.

A dirlo è uno studio del NATO Strategic Communication Centre of Excellence (StratCom), che per un periodo di 4 mesi di quest'anno (maggio/agosto) ha condotto un particolare esperimento, volto a capire la facilità di manipolazione dei social media.

I ricercatori hanno investito 300€ - si avete letto bene, la misera cifra di trecento euro - e sono riusciti a ottenere 3530 commenti, 25.750 like, 20.000 visualizzazione e ben 5100 follower. I ricercatori hanno poi utilizzato queste interazioni social per risalire a circa 19.000 account falsi utilizzati per manipolare le piattaforme social. Lo studio è disponibile in PDF a questo indirizzo.

Dopo un mese dall'operazione i ricercatori sono tornati a vede la situazione di questi quasi ventimila account falsi, trovandone l'80% ancora attivo. Ne hanno preso un campione e lo hanno denunciato come fraudolento alle diverse piattaforme. Ebbene, dopo tre settimane il 95% degli account denunciati era ancora attivo.

I ricercatori sono arrivati all'amara conclusione che 'Facebook, Instagram, Twitter e YouTube tuttora faticano nel combattere i profili falsi sulle proprie piattaforme. L'autoregolazione non funziona.' Facebook dichiara di rimuovere giornalmente account falsi e pagine fraudolente, ma si tratta di numeri ridotti rispetto alle dimesioni della base utenti: qualche dozzina o al massimo qualche centinaio, a fronte di 2,2 miliardi di utenti attivi ogni giorno, Contando che i ricercatori StarCom con il piccolo sforzo economico di 300 euro ne hanno scovati 19.000 è facile comprendere come lo sforzo di Facebook sia davvero poco efficace.

Gli account falsi, secondo lo studio, hanno prevalentemente un utilizzo commerciale, ma diversi hanno dimostrato invece di partecipare ad azioni di manipolazione sui social su temi come la politica, come le elezioni nazionali. Il tutto con importanti votazioni alle porte nel Regno Unito e con le elezioni 2020 in USA per importanti stati. Facebook ha promesso un giro di vite sugli account fraudolenti in vista delle elezione US 2020, ma pare che al momento sia necessario uno sforzo maggiore.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxsy07 Dicembre 2019, 18:11 #1
Sti social stanno diventando problema non da poco.
Usare bot/accont fake per ingannare gli algoritmi e manipolare politicamente i soggetti ingenui si ripercuote poi sulla realtà con esiti devastanti.
Marko_00107 Dicembre 2019, 18:33 #2
ma scusate
lo studio è fatto in Latvia (per voi la Lettonia)
come sperate sia vero?
sono la base dei troll euroatlantici
raoulduke88107 Dicembre 2019, 19:15 #3
Originariamente inviato da: Marko_001
ma scusate
lo studio è fatto in Latvia (per voi la Lettonia)
come sperate sia vero?
sono la base dei troll euroatlantici


non sapevo che lo STRATCOM della nato fosse la base dei troll euroatlantici
Axios200607 Dicembre 2019, 21:02 #4
Meglio l'epoca in cui bastava comprarsi o manipolare una dozzina di giornali e 3/4 telegiornali...
lucusta07 Dicembre 2019, 22:03 #5
"I ricercatori sono arrivati all'amara conclusione che 'Facebook, Instagram, Twitter e YouTube tuttora faticano nel combattere i profili falsi sulle proprie piattaforme."

non lo fanno esclusivamente perchè hanno interesse economico ne non farlo.
ma realmente credete che ci siano 2,2 miliardi di persone (ossia 1/3 del pianeta) giornalmente attaccati a quelle piattaforme?
è tanto se superano il mezzo miliardo!
il resto è esclusivamente pattume utilizzato maggiormente per meri fini commerciali e a loro giova questa questione, in quanto se hai 2,2 miliardi di iscritti fai pagare la pubblicità in un modo, se ne hai solo 300 milioni la farai pagare in un'altro modo...

e, nel piccolo, le crew dei social ci sguazzano...
maxsy07 Dicembre 2019, 23:22 #6
Originariamente inviato da: Axios2006
Meglio l'epoca in cui bastava comprarsi o manipolare una dozzina di giornali e 3/4 telegiornali...

in quel caso è corruzione e và perseguitato per legge
sui social invece stiamo assistendo ad una vera e propria manipolazione sistematica.
i commenti sfiorano i livelli dei terrapiattisti.
omerook08 Dicembre 2019, 11:25 #7
se devo comprare qualcosa sul web ormai leggo e trovo utili solo i commenti negati poi valuto se i problemi segnalati sono per me tollerabili. i commenti positivi li considero TUTTI falsi come la pubblicità
doctor who ?08 Dicembre 2019, 12:31 #8
Originariamente inviato da: Axios2006
Meglio l'epoca in cui bastava comprarsi o manipolare una dozzina di giornali e 3/4 telegiornali...


La differenza è che quella roba è facile da identificare, paga, più o meno, per le puttanate che dice, e bene o male si sa che appartiene a X


Invece se su twitter xXxCUOREITALIANOxXxTantiNemiciTantoOnore posta ogni 20 minuti:
Con il MES stiamo regalando MILLE miliardi alla merkel



Rimane impunito
Unax08 Dicembre 2019, 13:51 #9
Originariamente inviato da: lucusta
"I ricercatori sono arrivati all'amara conclusione che 'Facebook, Instagram, Twitter e YouTube tuttora faticano nel combattere i profili falsi sulle proprie piattaforme."

non lo fanno esclusivamente perchè hanno interesse economico ne non farlo.
ma realmente credete che ci siano 2,2 miliardi di persone (ossia 1/3 del pianeta) giornalmente attaccati a quelle piattaforme?
è tanto se superano il mezzo miliardo!
il resto è esclusivamente pattume utilizzato maggiormente per meri fini commerciali e a loro giova questa questione, in quanto se hai 2,2 miliardi di iscritti fai pagare la pubblicità in un modo, se ne hai solo 300 milioni la farai pagare in un'altro modo...

e, nel piccolo, le crew dei social ci sguazzano...



aggiungiamo pure che molte persone hanno più di un account sulla stessa piattaforma

questi non possono essere considerati falsi al 100% perchè dietro c'è comunque una persona fisica ma gonfiano i numeri del numero di iscritti

ci sono casi di persone che hanno un account social facebook che utilizza solo perchè alcuni videogiochi lo chiedono per salvare i progressi del gioco ma non hanno alcun interesse ad utilizzare detto account in funzione social per interagire con altri utenti

insomma molto fumo e poco arrosto

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^