I droni vanno a Mountain View: Google strappa Titan Aerospace a Facebook

I droni vanno a Mountain View: Google strappa Titan Aerospace a Facebook

Droni per collegare il mondo intero ad internet: anche Google matura la stessa idea di Facebook, acquisendo una società su cui aveva puntato gli occhi il colosso di Zuckerberg

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Web
Google
 

Google ha annunciato oggi l'acquisizione di Titan Aerospace, produttore di droni ad alta quota in grado di diffondere internet anche in aree remote del globo terrestre. Si tratta di una società già nel mirino di Facebook, strappata al colosso di Menlo Park da quella che sembra ormai la diretta concorrente.

Google e Facebook si sono mostrate interessate alle stesse start-up negli ultimi periodi. Un caso eclatante è stato quello di WhatsApp, le cui trattative si sono concluse solamente in seguito ad un'offerta faraonica partita dalle casse di Zuckerberg. La portata dell'acquisizione del servizio di messaggistica probabilmente svela l'entità della tacita guerra che combattono i due colossi del settore tecnologico.

Titan Aerospace: Solara

In occasione dell'interesse mostrato da Facebook nei confronti di Titan Aerospace scrivevamo che i velivoli ad energia solare della società (Solara) "sono in grado di mantenere il volo per cinque anni senza particolari esigenze di manutenzione. E, se utilizzato come hub di comunicazione, un singolo drone può creare una rete cellulare e dati avente la portata di oltre cento stazioni radio base terrestri".

Gli obiettivi appaiono sin da subito chiari. Non è di certo un mistero che le due società concorrenti condividano la volontà di portare internet nei paesi emergenti ed occupare sin da subito un mercato potenzialmente esplosivo già nel prossimo futuro. Google utilizzerà i droni in parallelo ai palloni aerostatici in modo da attingere a tecnologie a basso costo per la diffusione della connettività ad internet nei paesi meno fortunati dal punto di vista economico.

Sconfitta cocente per Zuckerberg e colleghi, quindi? Apparentemente no. Negli ultimi giorni del mese di marzo Facebook ufficializzava l'acquisizione di Ascenta, compagnia britannica alla base della produzione di velivoli HALE a lunga percorrenza, lanciando il Connectivity Lab. Google e Facebook disporranno pertanto di tecnologie simili, all'interno di una battaglia che sconfina anche nei cieli degli angoli più remoti della Terra.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MadMax of Nine15 Aprile 2014, 14:37 #1
Che gran bella cosa la concorrenza
gd350turbo15 Aprile 2014, 14:52 #2
E' ufficiale quindi la scala dei valori di maslow, ora porta al primo posto internet !
Acqua, cibo, casa, lavoro hanno assunto una importanza minore del collegamento ad internet !

Bivvoz15 Aprile 2014, 14:55 #3
Originariamente inviato da: gd350turbo
E' ufficiale quindi la scala dei valori di maslow, ora porta al primo posto internet !
Acqua, cibo, casa, lavoro hanno assunto una importanza minore del collegamento ad internet !



È una cosa che ho detto anche io, però alla fine Google e Facebook non fanno pane e case.
Internet non sarà un bene di prima necessità però è uno strumento potente, è sia una voce che un canale di informazione.
Male non può fare.
gd350turbo15 Aprile 2014, 15:01 #4
Originariamente inviato da: Bivvoz
È una cosa che ho detto anche io, però alla fine Google e Facebook non fanno pane e case.
Internet non sarà un bene di prima necessità però è uno strumento potente, è sia una voce che un canale di informazione.
Male non può fare.


Con quei soldi, possono però creare strutture e posti di lavoro !

Secondo me, sarebbe meglio seguire le normali regole evolutive, prima si danno alle popolazioni meno sfortunate, gli strumenti per poter migliorare la propria condizione, quindi acqua, cibo, casa, lavoro, poi quando la condizione sarà migliorata, sarnno loro stessi a procurarsi internet o quello che gli serve.

Io un ragazzino di una sperduta tribu africana, che non ha da mangiare ma ha un terminale per collegarsi a facebook, non lo vedo un granchè bene !
qboy15 Aprile 2014, 15:06 #5
Originariamente inviato da: gd350turbo
Con quei soldi, possono però creare strutture e posti di lavoro !

Secondo me, sarebbe meglio seguire le normali regole evolutive, prima si danno alle popolazioni meno sfortunate, gli strumenti per poter migliorare la propria condizione, quindi acqua, cibo, casa, lavoro, poi quando la condizione sarà migliorata, sarnno loro stessi a procurarsi internet o quello che gli serve.

Io un ragazzino di una sperduta tribu africana, che non ha da mangiare ma ha un terminale per collegarsi a facebook, non lo vedo un granchè bene !


per fare qualcosa bisognerebbe farlo di persona, le solite raccolte fondi o le campagne non servono a niente. i soldi raccolti prima di arrivare a quei poverini passano tra molte mani che si prendono la loro parte. anche perchè se tu hai una onlus devi sopravvivere anche tu. imho meglio internet cosi che le raccolte e/o campagne illusorie
Bivvoz15 Aprile 2014, 15:07 #6
Originariamente inviato da: gd350turbo
Con quei soldi, possono però creare strutture e posti di lavoro !

Secondo me, sarebbe meglio seguire le normali regole evolutive, prima si danno alle popolazioni meno sfortunate, gli strumenti per poter migliorare la propria condizione, quindi acqua, cibo, casa, lavoro, poi quando la condizione sarà migliorata, sarnno loro stessi a procurarsi internet o quello che gli serve.

Io un ragazzino di una sperduta tribu africana, che non ha da mangiare ma ha un terminale per collegarsi a facebook, non lo vedo un granchè bene !


Ma Facebook e Google che posti di lavoro possono creare per un ragazzino di una sperduta tribu africana?

Internet potrebbe essere uno strumento per migliorare la propria condizione, magari tramite internet riescono a vendere i loro prodotti online, ad attirare turismo o chissà cosa possono inventarsi.
Insomma non è certo il modo migliore per aiutarli ma è una possibilità.

Chiaro che stiamo discutendo dell'effetto, Google e Facebook mica portano internet per aiutarli ma per creare un business.
gd350turbo15 Aprile 2014, 15:22 #7
Originariamente inviato da: Bivvoz
Ma Facebook e Google che posti di lavoro possono creare per un ragazzino di una sperduta tribu africana?

Internet potrebbe essere uno strumento per migliorare la propria condizione, magari tramite internet riescono a vendere i loro prodotti online, ad attirare turismo o chissà cosa possono inventarsi.
Insomma non è certo il modo migliore per aiutarli ma è una possibilità.

Chiaro che stiamo discutendo dell'effetto, Google e Facebook mica portano internet per aiutarli ma per creare un business.


Gli montano un pozzo per l'acqua e gli danno degli strumenti per lavorare la terra e gli spiegano come usarli...

Però dopo diventerebbero delle onlus !
san80d15 Aprile 2014, 15:39 #8
almeno questa sono riusciti a strapparla a fb
Bivvoz15 Aprile 2014, 15:47 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
Gli montano un pozzo per l'acqua e gli danno degli strumenti per lavorare la terra e gli spiegano come usarli...

Però dopo diventerebbero delle onlus !


Ma perchè mai Google o Facebook dovrebbero scavare un pozzo in Africa?!?

Solo come opera umanitaria, ma se devono fare qualcosa per il gusto di aiutare una popolazione in difficoltà probabilmente farebbero delle donazioni ad associazioni specializzate come al croce rossa o via dicendo.

Qui si parla di altro, si parla di business, però è interessante come questo nuovo modello di business sia anche utile.
Probabilmente è perchè non è un modello di business che va a operare dove ci sono i soldi ma dove ci sono le persone.
KatayamaUkyo15 Aprile 2014, 15:49 #10
"Titan Aerospace, produttore di droni ad alta quota"
produttori di niente,stessa cosa della start up comprata da FB,società da 10/20 dipendenti di cui metà si occupano di marketing,un paio fanno rendering e mockup e giusto un paio di ingegneri per poter dare qualche dato durante le fiere e costruire un paio di modelli con materiale commerciale da modellismo.
quando faranno volare un vero HALE sarò il primo a esserne felice ma per ora sono indietro decenni alle ditte israeliane e statunitensi del settore difesa
di società così è pieno in molti settori,nell'automotive su dieci società un paio vendono innovazione,il resto vende fuffa.


Originariamente inviato da: Bivvoz
Internet potrebbe essere uno strumento per migliorare la propria condizione, magari tramite internet riescono a vendere i loro prodotti online, ad attirare turismo o chissà cosa possono inventarsi.
Insomma non è certo il modo migliore per aiutarli ma è una possibilità.


per vendere un prodotto bisogna prima produrlo,per attirare turismo bisogna avere infrastrutture per poter ospitare i turisti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^