I Bitcoin non possono essere oggetto di proprietà secondo il tribunale di Tokyo

I Bitcoin non possono essere oggetto di proprietà secondo il tribunale di Tokyo

Nel contesto del Codice Civile giapponese le criptovalute non possono essere soggette a proprietà in quanto mancano di alcuni requisiti fondamentali

di pubblicata il , alle 16:27 nel canale Web
 

Il tribunale di Tokyo ha respinto la causa intentata da un cittadino di Kyoto tramite la quale veniva richiesto un rimborso per i Bitcoin conservati presso Mt.Gox e andati perduti nelle vicende immediatamente precedenti alla dichiarazione di insolvenza del servizio di cambio.

Il cittadino di Kyoto deteneva 458 Bitcoin, per un valore approssimativo che oggi si attesta attorno ai 130 mila dollari, in un conto Mt.Gox: il servizio di cambio ha però chiuso i battenti a febbraio dello scorso anno, dichiarando bancarotta dopo aver reso noto che svariati Bitcoin, per un valore di qualche milione di dollari, sono scomparsi dai sistemi informatici del servizio.

Il giudice Masumi Kurachi ha affermato che il Codice Civile nipponico considera la proprietà per quelle entità tangibili che occupino spazio e diano modo di esercitare un controllo esclusivo su esse stesse. Il giudice afferma che è evidente che i Bitcoin non posseggono le caratteristiche di entità tangibili e ha osservato che non offrono un controllo esclusivo perché le transazioni tra utenti sono strutturate in un modo che implica il coinvolgimento di una terza parte (sebbene non vi siano intermediari nella transazione, che è diretta, è necessario che il sistema e la rete Bitcoin le validi) e che, per questi motivi, non possono essere soggetti a proprietà.

Non è chiaro, a questo punto, che impatto possa avere la sentenza sugli altri utenti che hanno intentato azioni legali contro Mt.Gox, dato che migliaia di creditori sono attualmente coinvolti in un lungo e laborioso iter per spartire gli asset restanti del servizio di cambio, la cui ultima valutazione è di 11,5 milioni di dollari.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

49 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
iorfader07 Agosto 2015, 16:33 #1
è tutta la storia dei bitcoin ad essere ridicola, come si può dare valore economico e farla diventare addirittura una moneta, a una specie di videogioco porca di quella grandissima bovina! io non l'ho mai capito. stessa pazzia per tutte le altre crypto valute. è irreale non c'è altro termine
Rommie07 Agosto 2015, 16:49 #2

iofader

Ma tu credi che ci sia differenza tra le banconote che hai in tasca ed i soldi del monopoli ? E' lo stato che da valore a quei soldi per il resto sono carta straccia, stessa cosa dei bitcoin.
Italia 107 Agosto 2015, 16:54 #3
E' una "trasposizione" in virtuale della moneta reale. Cos'è la moneta se non semplice merce di scambio ? Bene, anzichè usare gli euro o la lira, se si usassero i bitcoin sarebbe la stessa identica cosa per tutti. Ma non avremmo in mano nulla ed il nostro portafoglio sarebbe un programma che ci dà un'identificativo di 31 caratteri. E non ci lucrano le banche. Se il BTC è disponibile è un conto, sennò non fai nulla, non come appunto le banche che creano denaro fittizio.
alexdal07 Agosto 2015, 17:19 #4
A parte che nelle banche ci lavorano milioni di persone.....

Un bitcoin e' solo una idea che un codice abbia un valore.

Non c'e' dell'oro depositato. Non c'e' nessuno che ti garantisce che quei soldi abbiano un valore.

Anche i soldi sono fiducia e se c'e' un problema allo stato o in quella moneta si perde valore.

Ma i bitcoin poggiano su nulla.

E un modo comodo di pagare la droga tra stati e per riciclare i soldi sporchi. (e quindi nessuno se ne frega delle oscillazioni enormi)

Per me non vale nulla.

Anche se con il senno di poi ed avendolo saputo prima, ne avrei comprati a 1 dollaro per rivenderli a 800

Ma se ora esce un'altra cryto non la comprerei, perché la maggior parte non riesce a decollare. Bitcoin ha avuto successo. Ma non la userei mai.


Cari estimtori di bitcoin:
non so se lavorate o avete i soldi solo con lo spaccio e le rapine.

Ma se lavori nei campi per 10 ore o ti fai un mazzo tanto servendo ai tavoli. ma anche stare davanti una scrivania

Preferisci avere 1200 euro netti o 4 bitcoin? che appena li cambi tra commissioni di cambio spese varie variazioni assurde ti valgono si e' no 800 euro.

e se si rompe l'hard disk ci perdi tutto
Gnaffer07 Agosto 2015, 17:42 #5
Originariamente inviato da: alexdal
Cari estimtori di bitcoin:
non so se lavorate o avete i soldi solo con lo spaccio e le rapine.

Ma se lavori nei campi per 10 ore o ti fai un mazzo tanto servendo ai tavoli. ma anche stare davanti una scrivania

Preferisci avere 1200 euro netti o 4 bitcoin? che appena li cambi tra commissioni di cambio spese varie variazioni assurde ti valgono si e' no 800 euro.

e se si rompe l'hard disk ci perdi tutto
Premetto che non sono un estimatore di bitcoin ma.. forse non hai idea del giro che ce dietro. Cambi e commissioni di oltre il 30% ma quando mai? ora non ho siti di cambi sottomano ma non arrivano di certo al 30%. Per quanto riguarda i cambi bhe lì stà tutto nell'abilità di chi ha i btc nel decidere quando convertirli in denaro, cioè quando il cambio è favorevole.

Se si rompe l'hd perdi tutto se uno è stupido, uno furbo apre vari portafogli e ci deposita vari btc in giro per decentralizzare tutto sia online che offline ma soprattutto fa backup dell'hd anche perchè usare i btc richiede un minimo di conoscenza d'informatica

E poi.. solo gli iniziati a questo mondo si fermano ad avere 2-3 btc. Per chi comincia a fare sul serio, i tuoi 1200 euro, sono carta igenica e sono loro i veri estimatori di btc.
doctor who ?07 Agosto 2015, 17:48 #6
Adoro le news sui bitcoin, i commenti sono sempre spassosissimi da leggere, c'è quel pizzico di ignoranza che rende il tutto più gustoso
Rommie07 Agosto 2015, 17:52 #7
Originariamente inviato da: alexdal
A parte che nelle banche ci lavorano milioni di persone.....


E quindi ? Anche per tenere su internet.

Originariamente inviato da: alexdal
Un bitcoin e' solo una idea che un codice abbia un valore.
Non c'e' dell'oro depositato. Non c'e' nessuno che ti garantisce che quei soldi abbiano un valore.
Anche i soldi sono fiducia e se c'e' un problema allo stato o in quella moneta si perde valore.


Il denaro non poggia più sul valore dell'oro da anni, ormai poggia sul nulla come i bitcoin.

Originariamente inviato da: alexdal
Ma i bitcoin poggiano su nulla.
E un modo comodo di pagare la droga tra stati e per riciclare i soldi sporchi. (e quindi nessuno se ne frega delle oscillazioni enormi)
Per me non vale nulla.


Esattamente come le banconote, al cui riguardo sei rimasto un pò indietro.

Originariamente inviato da: alexdal
Anche se con il senno di poi ed avendolo saputo prima, ne avrei comprati a 1 dollaro per rivenderli a 800
Ma se ora esce un'altra cryto non la comprerei, perché la maggior parte non riesce a decollare. Bitcoin ha avuto successo. Ma non la userei mai.
Cari estimtori di bitcoin:
non so se lavorate o avete i soldi solo con lo spaccio e le rapine.


Almeno lo sai che ci sono anche i bancomat di bitcoin ?

Originariamente inviato da: alexdal
Ma se lavori nei campi per 10 ore o ti fai un mazzo tanto servendo ai tavoli. ma anche stare davanti una scrivania
Preferisci avere 1200 euro netti o 4 bitcoin? che appena li cambi tra commissioni di cambio spese varie variazioni assurde ti valgono si e' no 800 euro.


Cosa credi che succeda quando devi cambiare i soldi in un'altra valuta ? Stessa cosa.

Originariamente inviato da: alexdal
e se si rompe l'hard disk ci perdi tutto


Ragazzi abbiam beccato un altro che non fa i backup
cudido07 Agosto 2015, 17:57 #8
Nessuno garantisce i bitcoin.
E' ovvio che chiunque vorrebbe lo stipendio in moneta sonante garantita da almeno una nazione.

Ma i bitcoin valgono ne più ne meno come una qualsiasi valuta, solo che non sono diffusi come l'accettare l'euro e non essendo garantiti da uno Stato sono molto oscillanti nel valore.

Se poi credete che le monete siano ancora valutate col controvalore in oro mi sa che siete rimasti un po' indietro...

Se per esempio la Grecia andava in default e usciva dall'euro, te cittadino greco che ci capisci e puoi cambiare i tuoi soldi in bitcoin cosa avresti fatto? Se avevi cambiato in bitcoin dopo l'uscita dall'Euro avevi ancora i tuoi soldi (o leggermente di più visto che ora siamo in lieve aumento da settimane) e dopo un po' di tempo li ricambiavi in dracma quando questa aveva finito di svalutarsi, mentre se ti tenevi gli euro sul conto bancario questi ti venivano convertiti in dracma per poi ritrovarti la dracma svalutata di percentuali a due cifre in una settimana (tipo la borsa di Atene dalla sua riapertura di questi giorni).

Certo che i bitcoin hanno questo valore perché utilizzati nella darkweb ma non servono solo a chi compra droga o armi.

E per quanto riguarda la sicurezza ricordo che la rete bitcoin è ancora inviolata (ed inviolabile salvo realizzazione di computer quantistici o cose per ora lontane dalla realtà ed il suo codice è la base per tutte le nuove criptomonete.
Il "portafoglio" con le chiavi del tuo conto sono pochi KB, le puoi salvare (magari con la protezione di una password) in qualche chiavetta così se ti si rompe il pc non perdi nulla.
genesi8607 Agosto 2015, 18:55 #9
Chi santifica il bitconio per l'assenza di una intermediazione bancaria, non capisce che è proprio l'assenza di una banca centrale a rendere fallace la bitmoneta.

1) La moneta tradizionale, una volta garantita dalle riserve auree, OGGI è garantita da una banca centrale, che agisce come prestatore di ultima istanza. Se domani fallisce la vostra banca, non perdete i vostri risparmi (a differenza dell'illustrissimo Mt.Gox eheheh).

2) La banca centrale (BCE, FED, BOJ ecc..) agiscono come "inflation targeting", ossia mirano alla stabilità dei prezzi (per esempio il 2% della BCE), questo riduce le fluttuazioni dei tassi di cambio, riducendone il rischio, cosa che invece nel bitcoin non esiste e le fluttuazioni sono mostruose, talmente mostruose da essere uno strumento speculativo eccezionale. Io stesso, finchè il gioco valeva la candela, mi son divertito e alla fine mi ci son pagato una bella vacanza :-)

the_poet07 Agosto 2015, 18:56 #10
Le news sui BTC mi piacciono per i commenti. Trovi gente, magari laureata e superpreparata nel settore Tech/IT, che crede ancora che gli Euro che tiene in tasca siano garantiti e che abbiano un rispettivo quantitativo d'oro come controparte Lo volete capire o no che avete il portafogli pieno di figurine?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^