I 10 paesi con le connessioni ad internet più veloci. E l'Italia dov'è?

I 10 paesi con le connessioni ad internet più veloci. E l'Italia dov'è?

Analizzando i dati resi disponibili da Akamai è possibile scoprire quali sono i paesi in cui viene offerta un'infrastruttura di rete migliore

di pubblicata il , alle 13:01 nel canale Web
 
63 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Utonto_n°118 Maggio 2015, 14:30 #11
Non vorrei andare a buttarla in politica, ma partono da lì i piani nazionali...
E il discorso, cioè il problema, nasce da una mancata pianificazione delle infrastrutture telematiche degli ultimi 20 anni, di fatto chi ha governato, non aveva interesse che ci fosse uno sviluppo delle reti telefoniche/dati, in quanto, queste avrebbero fatto concorrenza alle reti televisive classiche, quindi se facciamo 1+1, si capisce da dove nasce il problema...
Per la serie: se posso scegliere se guardare un film in streaming a pagamento in HD, me comperare un abbonamento Pay TV, cosa scelgo? quindi meglio ridurre la concorrenza ed investire nel digitale terrestre con fondi statali

PS a conferma, cercate in internet ministro Romani rinvia nuovamente l'investimento di 800 milioni per la banda larga...
Pier220418 Maggio 2015, 14:33 #12
Originariamente inviato da: devilred
bello! questa l'ho gia' sentita e sinceramente sta stancando, sta gentaglia al governo ce la mettiamo noi, di cosa vuoi lamentarti??? ma poi e' nella natura dell'italiano fottere chi gli sta accanto, se alle prossime elezioni non si prendono decisioni drastiche l'italia sara' sbranata dal resto del mondo, hai visto i cinesi?? hanno voluto pirelli mica perche' gli piaceva, si son fottuti tutta la sua tecnologia, massimo 5 anni e butteranno in mezzo alla strada tutta la struttura italiana, vedrai!


Che l'Italiano medio culturalmente ha qualche deficit per usare un'espressione simpatica è noto, ma visto che è sotto gli occhi di tutti l'arretratezza in cui stiamo scivolando, mi aspetterei che l'Italiano abbia uno scatto di orgoglio visto che questo incide sulle nostre vite, comprese quelle che hanno un privilegio immediato e la catastrofe futura...

Originariamente inviato da: LMCH
Qui in Italia si paga pesantemente il fatto che avevamo un unico operatore telefonico (SIP, poi Telecom Italia) che aveva in mano la rete telefonica che prima è stato "protetto" a sproposito senza puntare a sufficienza sull'innovazione delle infrastrutture e poi è stato privatizzato ad esclusivo vantaggio dei soliti noti (e poi "rivenduto" un altro paio di volte creando debiti in un azienda che anche un bimbominkia poteva tenere inattivo con minimo sforzo visto la posizione dominante che aveva).

Non a caso ora Telecom Italia è finita sotto il controllo di Telefonica (privatizzata pure essa dalla Spagna ma mantenuta ad azionariato diffuso, come dovrebbe essere in casi simili).


Parliamo della stessa cosa quindi, incapacità politica per non dire affarismo, incompetenza e poca lungimiranza...
Telecom Italia e Sip hanno sempre fatto parte dei noti serbatoi elettorali, della stessa politica che di industria ne capisce meno di quello che può capire di fisica un aborigeno...
Epoc_MDM18 Maggio 2015, 14:34 #13
Originariamente inviato da: Utonto_n°
di fatto chi ha governato, non aveva interesse che ci fosse uno sviluppo


Metterei un punto qui
Andy936518 Maggio 2015, 14:41 #14
Ma che riflessioni si possono fare per difficoltà di natura geografica rispetto ad altri paesi? La Svizzera è tutta montagne e vallate e guarda che connessioni che ci sono.
gd350turbo18 Maggio 2015, 14:50 #15
Originariamente inviato da: pulsar68


Dai... era una battuta = il paese dei letti !
F1r3st0rm18 Maggio 2015, 15:04 #16
@pulsar68 comm. #2


Non in Italia ci sono almeno Torino, Verona, Milano, Palermo e Roma che gestiscono flussi internazionali...in ogni caso è normale accorpare funzioni di livello maggiore in pochi punti perchè essendo molto più delicate sono più protette, controllate ed è più facile gestirle in caso di guasti.
Carlo Pravettoni18 Maggio 2015, 15:25 #17
Originariamente inviato da: Doraneko
Nel 2008 in Giappone avevo internet a 30 mega inclusa nel costo dell'affitto
Qui in Italia adesso ho internet a 3,5 mega, all'inizio dell'anno scorso avevo invece 4,4 mega, con stesso contratto, stesso operatore.
In pratica torniamo indietro.


Vabbe', pure tu sei furbo eh. Comparare l'italia col Giappone. Un confronto serio
puo' essere fatto col Congo. O col Burkina Faso. Gia' con l'Algeria diventa un problema.
gd350turbo18 Maggio 2015, 15:39 #18
Originariamente inviato da: Carlo Pravettoni
Vabbe', pure tu sei furbo eh. Comparare l'italia col Giappone. Un confronto serio
puo' essere fatto col Congo. O col Burkina Faso. Gia' con l'Algeria diventa un problema.


Bè siamo gia messi meglio, anni fa potevamo solo fare confronti con il deserto del sahara !
Personaggio18 Maggio 2015, 15:40 #19
In Spagna, o almeno a Siviglia, c'è il registro pubblico delle connessioni ad internet, quando cercavo casa, alla agenzia, gli ho chiesto un casa raggiunta dalla fibra, l'agente per ogni appartamento mi dava la velocità di connessione offerta da tutti gli operatori e certificata da un ente pubblico. In questa maniera il valore della casa, in particolare per gli affitti, è anche influenzato dalla velocità di connessione, mentre in Italia non si può sapere assolutamente a priori la velocità reale di connessione
aoaces18 Maggio 2015, 15:44 #20
Originariamente inviato da: pulsar68
Dai... ci sono le elezioni regionali... forse qualche buca la tapperanno (sicuramente quelle nella strada per arrivare al seggio)


Si ma in Italia tappano le buche facendo poi delle montagnette di asfalto.
In moto che sia una buca o una montagnetta se le prendi rischi sempre di cadere!!!
Dobbiamo poi parlare di come vengono dismessi i tombini sulle strade??
Secondo me da qualcuno che qualche ora prima si è imbriacato per bene!
Diversi tombini poi cedono e sprofondano nella sede stradale obbligandoti poi a guidare come un ubriaco per evitarli!
Tutti lavori fatti con poca professionalità come quando dismettono l'asfalto.
Un costo esagerato a km e poi dopo neppure un anno l'asfalto cede, anziche dismettere 6 cm di asfalto come da legge ne mettono 3 cm ... ma prendono i soldi per 6 cm !!
Il problema è il sistema, se non si cambiano le Leggi e non si aggiorna la Costituzione, non cambiaerà nulla qui!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^