Hotmail Active Views platform, evoluzione dell'email

Hotmail Active Views platform, evoluzione dell'email

Microsoft ha presentato nei giorni scorsi Hotmail Active Views platform per rendere dinamico il contenuto dei messaggi email

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 08:31 nel canale Web
Microsoft
 

Hotmail introduce una significativa novità nel proprio servizio di posta elettronica attraverso la nuova  Active Views platform. Anni fa qualcuno ricorderà che i messaggi email contenevano solo testo, poi nel tempo con la possibilità di gestire il linguaggio HTML la posta elettronica è diventata più ricca con immagini e link a pagine web o servizi online.

Active Views platform rappresenta un'ulteriore evoluzione rendendo possibile al mittente l'esecuzione di codice all'interno del messaggio di posta. Questa opportunità evita ad esempio che cliccando su un link contenuto in una email si apra una nuova pagina del browser: con Active Views platform il contenuto viene visualizzato direttamente nel messaggio email.

Al momento Hotmail permette di sfruttare  Active Views platform solo ad alcuni partner, tra cui segnaliamo Monster.com. Come riportato da Dick Craddock, Group Program Manager per Windows Live Hotmail, nelle prossime settimane anche LinkedIn e altri partner avranno la possibilità di sfruttare questa nuovo opzione di Hotmail.

Dai commenti alla notizia pubblicati sul blog ufficiale emergono ulteriori dettagli. In particolare, Microsoft sottolinea come il dettaglio relativo alla sicurezza sia stato debitamente tenuto in considerazione, e proprio per questo motivo al momento il numero di partner è ristretto. Inoltre, attraverso il pannello delle opzione l'utente può decidere di disabilitare Active Views.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Daneel_8721 Dicembre 2010, 08:58 #1
se ho capito bene quindi, ad alcuni partner selezionati ( = paganti ) microsoft permette di eseguire codice js all'interno delle email, così da abilitare ajax e permettere contenuti aggiornabili nelle email...

una rivoluzione...
avvelenato21 Dicembre 2010, 09:47 #2
in pratica un servizio di disparità tecnologica a pagamento?
alla faccia della net neutrality (che c'entra poco ma concettualmente siamo lì.
Nemios21 Dicembre 2010, 09:53 #3
Male! Malissimo! Le email devono restare email! Prevedo una nuova generazione di spam pericolosissimo.

La strada per l'inferno è lastricata di buoni propositi, non ci crede nessuno che il controllo dei partner sarà una garanzia di sicurezza. Ci ritroveremo i PC infestati di virus e rootkit e dovremo installare (se non pagare) l'ennesimo antivirus che protegge da queste nuove minacce.

Pessimismo e fastidio.
WarDuck21 Dicembre 2010, 10:14 #4
Originariamente inviato da: Nemios
Male! Malissimo! Le email devono restare email! Prevedo una nuova generazione di spam pericolosissimo.

La strada per l'inferno è lastricata di buoni propositi, non ci crede nessuno che il controllo dei partner sarà una garanzia di sicurezza. Ci ritroveremo i PC infestati di virus e rootkit e dovremo installare (se non pagare) l'ennesimo antivirus che protegge da queste nuove minacce.

Pessimismo e fastidio.


Se si adotta un browser ragionevolmente sicuro non vedo quale sia il problema.

Immagino comunque si possa disattivare la funzionalità.
zapanisth21 Dicembre 2010, 11:59 #5
non vedo nessun problema, l'evoluzione sw è darwiniana. Se non funziona muore, se funziona rimane ma non è detto che soppianterà la vecchia mail. I virus ci saranno sempre, gli scemi che usano il pc senza precauzioni che si beccano i virus anche. (si lo so...sto facendo un parallelismo uomo-macchina) Peccato che noi non ci possiamo formattare.
Damage9221 Dicembre 2010, 16:27 #6
Non mi piace.
Le e-mail sono semplici e veloci, così funzionano bene e sempre.
Se aggiungono altra roba rischiano di creare email pericolose, pesanti e che potrebbero essere lette diversamente tra i diversi browser... non mi piace.

E poi una email che cambia il contenuto?? Allora usavo una pagina web dinamica!
SuperSandro21 Dicembre 2010, 18:20 #7
1. I partner sono (per ora) selezionati nel senso che sono stati scelti per testare la nuova tecnologia. In seguito le funzionalità saranno estese a tutti gli utenti, gratuitamente. Ovviamente, se sono furbi: se volgiono far pagare non dimostreranno di essere furbi.

2. Chi non desidera le nuove funzionalità dovrà limitarsi a non attivarle. Ovvio che bisognerebbe prevedere che fare nei casi in cui la funzione sia disabilitata e nella mail è presente, invece, una funzione specifica per la gestione dei contenuti "speciali". Forse comparirà un messaggio del tipo "Con le impostazioni attuali non è possibile esaminare alcuni contenuti di questa mail."
Damage9221 Dicembre 2010, 19:23 #8
Originariamente inviato da: Antonio23
mi chiedo come facciate ad esprimere un giudizio (per di più negativo) senza aver nemmeno capito come funziona, dato che lì tecnicamente non è spiegato. bah.


Il giudizio riguarda l'idea, non l'implementazione.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^