Google, stagista sbadato provoca danni per 10 milioni di dollari

Google, stagista sbadato provoca danni per 10 milioni di dollari

La sbadataggine di uno stagista, che probabilmente non starà passando dei bei momenti, ha provocato un danno quantificabile in circa 10 milioni di dollari per la società di Mountain View

di pubblicata il , alle 18:41 nel canale Web
Google
 

L'errore di uno stagista incaricato da poco nella gestione dei sistemi pubblicitari di Google potrebbe costare all'azienda circa 10 milioni di dollari. A rivelare la curiosa novità è stato BBC News, con la notizia che in breve si è diffusa in maniera virale. Secondo quanto trapelato l'impiegato ha sbagliato ad impostare la modalità di test, effettuando le sue prove all'interno del circuito pubblicitario effettivo di Big G e mandando in circolo banner senza alcun contenuto.


Fotogramma del film Gli Stagisti, che scherzosamente tratta l'argomento dell'internariato in Google

Nello specifico lo stagista ha realizzato un ordine di acquisto su un banner vuoto dal colore giallo, che è stato poi riprodotto su una serie di siti internet legati al circuito pubblicitario di Google. I tecnici della compagnia hanno speso circa 45 minuti per rilevare e correggere l'errore, e risolverlo del tutto, ma il danno era ormai fatto. Google ha già dichiarato che pagherà agli inserzionisti i danni provocati dalla disattenzione dell'impiegato. Oltre al danno, però, c'è anche la beffa.

Gli ordinativi per l'acquisto delle posizioni sono stati piazzati infatti ad un prezzo di circa dieci volte quello normale del mercato. Secondo fonti esterne non meglio identificate, si parla di circa 25 dollari per mille impressioni, quando tipicamente lo stesso volume di traffico viene piazzato a non più di 2-4 dollari. Google ha rilasciato una nota ufficiale in materia, dove si legge:

"Durante un esercizio di formazione è stato commesso un errore per cui una spesa effettiva è avvenuta sui siti dei nostri partner per una durata di circa 45 minuti. Non appena ci siamo resi conto di questo errore abbiamo prontamente lavorato per fermare le campagne in esecuzione".

E, se non bastasse, la pubblicità si è diffusa ancor più del previsto per via degli scambi con operatori di terze parti, con diversi utenti negli USA e in Australia che si sono visti spuntare, martedì, questo insolito banner vuoto di colore giallo. Google non ha ancora detto quali ripercussioni avranno le azioni dello stagista sulla sua vita lavorativa nella compagnia, definendo però come "onesto" l'errore compiuto. In ogni caso non vorremmo essere nei suoi panni in questo momento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nyo9007 Dicembre 2018, 19:15 #1
Titolo: Stagista provoca danni per $10Milioni
Articolo: Stagista potrebbe costare all'azienda $10Milioni

Verbi messi a caso o clickbaiting alla Nino Grasso?
giuliop07 Dicembre 2018, 19:28 #2
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
definendo però come [s]"onesto"[/s] l'errore compiuto


"in buona fede": ma chiedersi qualche volta se quel che scrivete abbia senso no, eh?
kamon07 Dicembre 2018, 20:32 #3
Mi pare un po, anzi, molto strano che un pivello sia stato messo in condizione di trafficare con strumenti così delicati di google senza controllo, fosse vero il danno sarebbe da imputare ad un, tipo... Supervisore?
bancodeipugni07 Dicembre 2018, 20:57 #4
Originariamente inviato da: nyo90
Titolo: Stagista provoca danni per $10Milioni
Articolo: Stagista potrebbe costare all'azienda $10Milioni

Verbi messi a caso o clickbaiting alla Nino Grasso?


errore

[CODE]Titolo: Stagista provoca danni per ${10Milioni}
Articolo: Stagista potrebbe costare all'azienda ${10Milioni}[/CODE]

altrimenti non funziona, lo prende come posizionale
marcram07 Dicembre 2018, 21:07 #5
Una volta era uscita la notizia che un dipendente di una fabbrica di giocattoli aveva provocato un danno milionario mandando in produzione dei pezzi di un colore sbagliato.
L'azienda aveva concluso che la colpa non era del dipendente, ma del sistema che aveva permesso di fare un errore del genere, senza controlli ridondanti.
Ecco, se uno stagista può combinare tali danni in Google...
bancodeipugni07 Dicembre 2018, 21:10 #6
...pensa cosa puo' fare alla microsoft
biometallo07 Dicembre 2018, 21:19 #7
Originariamente inviato da: nyo90
Titolo: Stagista provoca danni per $10Milioni
Articolo: Stagista potrebbe costare all'azienda $10Milioni

Verbi messi a caso o clickbaiting alla Nino Grasso?

Direi la seconda... anche perché l'articolo è di Nino Grasso.

Originariamente inviato da: marcram
Una volta era uscita la notizia che un dipendente di una fabbrica di giocattoli aveva provocato un danno milionario mandando in produzione dei pezzi di un colore sbagliato.
L'azienda aveva concluso che la colpa non era del dipendente, ma del sistema che aveva permesso di fare un errore del genere, senza controlli ridondanti.
Ecco, se uno stagista può combinare tali danni in Google...


Direi che con poche righe hai detto tutto.
bancodeipugni07 Dicembre 2018, 21:26 #8
forse era l'unico modo per far pagare all'assicurazione ?
minatoreweb08 Dicembre 2018, 07:25 #9
Prima o poi succede a far lavorare gli stagisti gratuitamente per sostituire qualcuno in ferie ecc... Cose che capitano anche alle aziende italiane... In un modo o nell'altro le competenze si pagano, (o si paga il lavoro di persone competenti o si risparmia facendo far lavori a incompetenti e si spende di più in errori e incidenti).
tallines08 Dicembre 2018, 13:34 #10
Quindi lo stagista ha superato la prova ?

E verrà assunto a tempo indeterminatisssssssimo ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^