Google sotto attacco: la home-page violata in Malesia da un gruppo hacker

Google sotto attacco: la home-page violata in Malesia da un gruppo hacker

Un gruppo di hacker bengalesi ha rivendicato l'attacco nei confronti di Google in Malesia, che ha portato ai malfunzionamenti nella pagina principale del motore di ricerca di ieri sera

di pubblicata il , alle 14:01 nel canale Web
Google
 

L'incubo di chi lavora o passa il tempo online è quello di svegliarsi e non trovare più Google, il motore di ricerca che ci accompagna nella navigazione online ormai da tempo immemore. Sono tante ormai le alternative, fra cui alcune estremamente valide, tuttavia è noto che la stragrande maggioranza degli utenti del mondo occidentale è ormai abituata al servizio di Big G, e non può più farne a meno.

Google, attacco hacker in Malesia
Fonte: digit.in

Un incubo, quello di cui parlavamo sopra, che è stato vissuto nel corso della giornata di ieri dagli utenti malesiani, che accedendo alla homepage di Google locale venivano reindirizzati ad un sito terzo che riportava il messaggio: "Google Malaysia Hacked by Tiger-Mate #Bangladeshi Hacker". Sebbene la portata dell'avvenimento sia enorme, è bene precisare che i danni sono solamente relativi, per non dire quasi nulli per gli utenti.

A rassicurare questi ultimi ci ha pensato la stessa Google, che ha già dichiarato che nessun dato sensibile dei propri utenti è stato compromesso durante l'attacco, e tutti i servizi della società sono stati sempre in funzione. L'attacco era infatti rivolto direttamente alle infrastrutture di MYNIC, il provider DNS che gestisce il dominio malesiano .com.my, e ha pertanto colpito solo indirettamente anche la homepage del motore di ricerca.

La divisione locale di Google ha sin da subito consigliato ai propri utenti di accedere alla pagina attraverso l'URL alternativo "google.com/ncr" fino a quando il problema con i DNS non verrà risolto. Se venisse confermata la responsabilità di Tiger-Mate nell'attacco, si tratterebbe del secondo caso in cui il gruppo viola il motore di ricerca di Mountain View, con il primo che era avvenuto in Bangladesh nel 2011.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred15 Aprile 2015, 14:26 #1
e quali sarebbero le alternative??? non ditemi volunia . comunque resta il fatto che quasi tutti si servono di google, quindi di che alternative stiamo parlando??
Madcrix15 Aprile 2015, 14:33 #2
alternative ce ne sono, che siano altrettanto valide rimane un altro discorso...
Simonex8415 Aprile 2015, 14:43 #3
bing e yahoo non sono male, però preferisco google perchè ha la homepage più snella
Oenimora15 Aprile 2015, 14:57 #4
duckduckgo non è male, è attento alla privacy, ed è migliorato parecchio negli ultimi anni. Al momento è il motore di ricerca predefinito su Firefox
zappy15 Aprile 2015, 16:13 #5

ma di che stiamo parlando?

è un reindirizzamento DNS, non un attacco a "google".
notizia spazzatura.
giovanni6915 Aprile 2015, 16:39 #6
Una volta usavo il software Copernic Agent come motore di ricerca al posto di Google che combinava decine di engines ed eliminava i doppioni. Cosa esiste al suo posto?
TheQ.15 Aprile 2015, 17:12 #7
Ma in Malesia c'è internet
(O,o)

Pier220415 Aprile 2015, 17:22 #8
Originariamente inviato da: TheQ.
Ma in Malesia c'è internet
(O,o)


Il potere di acquisto della Malesia è al quarto posto in tutto il mondo...molto più alto dell'Itaglietta affogata di tasse..
Aggiungo

Negli ultimi trent’anni la Malesia ha conosciuto un fortissimo sviluppo economico, trasformandosi da paese in via di sviluppo ad uno dei paesi più ricchi del sud-est asiatico, non più dipendente soltanto dalla produzione ed esportazione di materie prime. Con la Nuova politica economica (NPE), la Malesia è divenuta leader mondiale nella produzione di componenti elettronici e primo paese del Sud-Est asiatico per l’assemblaggio e l’esportazione di autoveicoli..

http://it.wikipedia.org/wiki/Malesia
globi15 Aprile 2015, 19:59 #9
La Tigre della Malesia.
TheQ.16 Aprile 2015, 02:00 #10
Originariamente inviato da: Pier2204
Il potere di acquisto della Malesia è al quarto posto in tutto il mondo...molto più alto dell'Itaglietta affogata di tasse..
Aggiungo

Negli ultimi trent’anni la Malesia ha conosciuto un fortissimo sviluppo economico, trasformandosi da paese in via di sviluppo ad uno dei paesi più ricchi del sud-est asiatico, non più dipendente soltanto dalla produzione ed esportazione di materie prime. Con la Nuova politica economica (NPE), la Malesia è divenuta leader mondiale nella produzione di componenti elettronici e primo paese del Sud-Est asiatico per l’assemblaggio e l’esportazione di autoveicoli..

http://it.wikipedia.org/wiki/Malesia

beh insomma, PIL italiano 2100 migliaia di miliardi, PIL Malesia 304 mila miliardi.
Comunque Escluse Petronas Tower e società più ricche che alzano il PIL del paese sfruttando manodopera a basso costo, pensavo fosse più povero, ed invece il reddito pro capire è 7000 euro l'anno. Non molto distante dai 12 mila real per molti lavoratori italiani (in media avremmo 22-24 mila), ma anche da noi alza la media la sproporzione fra certi manager e tutti gli altri.
Pensavo fosse fra i 1000-2000 annui od anche meno, per cui mi chiedevo come la gente potesse permettersi internet.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^