Google Pik, un nuovo formato per le immagini in alternativa al .jpeg

Google Pik, un nuovo formato per le immagini in alternativa al .jpeg

Sul profilo GitHub ufficiale di Google è apparsa una misteriosa pagina relativa a Google Pik, un nuovo formato di immagini lossy pensato per rispondere alle esigenze del web. I dettagli noti ad oggi sono scarsi

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Web
Google
 

Google è al lavoro su un nuovo formato d'immagini chiamato Pik, come è possibile osservare sul profilo GitHub ufficiale della compagnia. Stando alla scarna documentazione presente si tratta di un nuovo formato d'immagini lossy (quindi con perdita di qualità) progettato per internet. Al momento in cui scriviamo non conosciamo altri dettagli e caratteristiche del formato, né quanto questo aggiunga rispetto alle tante alternative già presenti sulla piazza.

Oltre al celeberrimo e sempreverde JPEG, la stessa Google ha lanciato a settembre 2010 WebP, anch'esso caratterizzato per essere nato per rispondere alle esigenze del web. WebP era stato annunciato infatti come un formato d'immagini lossy più efficiente ed efficace degli algoritmi di compressione utilizzati e diffusi allora sulle pagine internet. Ad oggi WebP non ha una grandissima diffusione, anche se è stato abbracciato da diversi siti in tutto il mondo.

Non sappiamo ancora in cosa Pik sarà diverso da WebP, se non che per l'elaborazione del formato sarà necessaria una CPU compatibile con AVX2 e FMA, ad esempio le Intel con architettura Haswell e successive. Inoltre Pik non è un "prodotto ufficiale Google", come si legge in maniera esplicita sul sito. È sviluppato dalla compagnia, come del resto dimostrano i file pubblicati e presenti su GitHub, ma Google probabilmente non offrirà nessun supporto o garanzia.

Al momento Google Pik sembra essere una base per effettuare esperimenti nel campo, e su GitHub sono presenti solamente l'encoder e il decoder per gestire l'algoritmo di compressione. Nella descrizione del progetto si legge anche che "è ancora in fase embrionale", insieme all'esortazione di "non utilizzarlo per alcun motivo". Insomma si sa ancora poco o nulla su Google Pik, con JPEG, GIF e WebP che al momento possono tirare un sospiro di sollievo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zappy27 Luglio 2017, 11:37 #1
con i miliardi di jpg in circolazione, e persino il gif resuscitato di recente per via delle animazioni...
la vedo molto difficile buttare via tutto per un nuovo formato.
E aggiungo, per fortuna!
Lelevt27 Luglio 2017, 11:57 #2
Sarebbe ora che si trovasse un nuovo formato di file per le immagini. Il JPEG esiste dalla preistoria, di valide alternative se ne sono viste parecchie, ma mai nessuna è riuscita ad imporsi, e non per motivi tecnici.

zappy, non significa mica che dobbiamo eliminare tutti i file JPEG, quelli che ci sono già continueremo sempre ad usarli.
TheZioFede27 Luglio 2017, 11:59 #3
introdurre un nuovo formato non significa buttare via tutto

ad ogni modo ad oggi nulla sembra scalzare jpeg, probabilmente perché le immagini alla fine non occupano così tanto rispetto ai video...
zappy27 Luglio 2017, 12:14 #4
Originariamente inviato da: Lelevt
Sarebbe ora che si trovasse un nuovo formato di file per le immagini. Il JPEG esiste dalla preistoria, di valide alternative se ne sono viste parecchie, ma mai nessuna è riuscita ad imporsi, e non per motivi tecnici.

zappy, non significa mica che dobbiamo eliminare tutti i file JPEG, quelli che ci sono già continueremo sempre ad usarli.

prova oggi ad aprire un tga, un pcx... o anche un doc di word 2.0...
vero che il jpg è molto più diffuso, ma se si passa a qualcosa di "nuovo", inevitabilmente i vecchi formati diventano obsoleti e nel giro di 20 anni diventa difficile aprirli, a meno che non li converti "attivamente".
non so se il gioco vale la candela per risparmiare qualche kb.
ma entriamo in un discorso di conservazione a lungo termine delle memorie della nostra società...
aqua8427 Luglio 2017, 12:22 #5
mah...
mi convince di piu il formato HEIF sia in sostituzione del JPEG che del GIF.
zappy27 Luglio 2017, 14:44 #6
Originariamente inviato da: aqua84
mah...
mi convince di piu il formato HEIF sia in sostituzione del JPEG che del GIF.

a quanto leggo in giro, è un container, non un formato di compressione.

peraltro anche i cosiddetti "file jpeg" in realtà sono "compressi jpg" ma il formato del contenitore è exif o jfif.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^