Google: il mobile supera il desktop nelle ricerche online

Google: il mobile supera il desktop nelle ricerche online

In dieci paesi del mondo vengono effettuate più ricerche da smartphone che da desktop. Ad annunciarlo è la stessa Google

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Web
Google
 

Alla fine è giunto il tempo in cui la maggior parte delle ricerche su Google avviene su smartphone. Preannunciata l'anno scorso da alcune società di analisi di mercato, la novità è stata confermata da Google in un comunicato stampa di martedì scorso: "I consumatori utilizzano sempre più il loro smartphone per ottenere le proprie risposte in dieci paesi diversi" - ha scritto - "infatti su dispositivi mobile vengono effettuate più ricerche che su computer in 10 paesi diversi", e fra questi troviamo anche USA e Giappone.

Il gigante di Mountain View non ha elaborato ulteriormente questi dati: non sappiamo quali siano gli altri paesi, né quando il sorpasso sia avvenuto di preciso. In dieci paesi del mondo, tuttavia, sul motore di ricerca più diffuso al mondo vengono impartite più query da smartphone che da desktop, nella fattispecie dalle applicazioni proprietarie o da browser mobile. Non sono purtroppo stati rilasciati dati più specifici.

Nella categoria dei desktop rientrano anche i tablet, quindi nella definizione di mobile Google considera esclusivamente smartphone e phablet. Ma perché Big G ci offre questa informazione? Il tutto rientra nel più grande percorso che la società ha ormai intrapreso da tempo e in cui vuole incanalare anche partner commerciali, editori del web ed inserzionisti. Un percorso in cui il mobile è il protagonista della rete e a cui tutti sono obbligati a partecipare.

In passato, Google aveva introdotto la dicitura Mobile-friendly a fianco dei siti ottenuti in risposta nella ricerca, proprio per indicare che i contenuti fossero adatti alla visione su smartphone. Per rientrare nella categoria è necessario osservare alcune regole, con l'obiettivo di migliorare l'esperienza d'uso sul sito per chi accede da un dispositivo con display di dimensioni ridotte.

Solo alcune settimane fa, il "Mobile-friendly" è diventato un elemento indispensabile per ricevere una certa priorità nelle ricerche effettuate da dispositivi mobile, ed il motivo potrebbe essere spiegato dalla statistica rilasciata sommariamente da Google negli scorsi giorni. Il mobile è sempre più importante e ha superato tutte le previsioni di crescita operate dagli esperti del settore, con Google che ad oggi viene utilizzato più in giro per strada sul proprio smartphone, che seduti comodamente al PC a casa propria.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gianni2975009 Maggio 2015, 14:58 #1
Originariamente inviato da: ambaradan74
E' normale.

Anchio dopo che ho preso il tablet il PC fisso ho smesso praticamente di usarlo se non per fare quelle cose che si possono fare solo col fisso.

Un IPAD mi copre in pratica il 90 per cento delle esigenze.


sei anche tu tra gli "antichi", il tuo 100% non è nella definizione del mobile di Google:
"Nella categoria dei desktop rientrano anche i tablet, quindi nella definizione di mobile Google considera esclusivamente smartphone e phablet."
blobb09 Maggio 2015, 15:01 #2
Originariamente inviato da: gianni29750
sei anche tu tra gli "antichi", il tuo 100% non è nella definizione del mobile di Google:
"Nella categoria dei desktop rientrano anche i tablet, quindi nella definizione di mobile Google considera esclusivamente smartphone e phablet."


bha la maggiorparte dei tab monta s.o. dei smartphone......
come fa google a riconoscerli ed inserire nei desktop???
SuperISD3209 Maggio 2015, 16:08 #3
Coma fa?
È una domanda tecnica o buttata là?

È ovvio che google dispone di una squadra di sciamani pronti a percepire quale dispositivo sia coinvolto per ogni ricerca.

Come fa!
blobb09 Maggio 2015, 17:21 #4
Originariamente inviato da: SuperISD32
Coma fa?
È una domanda tecnica o buttata là?

È ovvio che google dispone di una squadra di sciamani pronti a percepire quale dispositivo sia coinvolto per ogni ricerca.

Come fa!


Appunto può riconoscere quale s.o. Fa la ricerca ,mica se questo è montato su un tab o smath
zappy09 Maggio 2015, 19:36 #5
Originariamente inviato da: blobb
Appunto può riconoscere quale s.o. Fa la ricerca ,mica se questo è montato su un tab o smath

probabilmente ci sono versioni leggermente diverse fra tablet e smartphone, oppure si basa sulla risoluzione, o ancora su qualche dettaglio dello useragent.
se distingue evidentemente ha modo di farlo.
FirePrince09 Maggio 2015, 21:19 #6
Originariamente inviato da: blobb
bha la maggiorparte dei tab monta s.o. dei smartphone......
come fa google a riconoscerli ed inserire nei desktop???


Veramente i siti possono agevolmente riconoscere se sei su tablet o smartphone, gli iPad si dichiarano come tali e infatti il sito viene visualizzato diversamente che su iPhone
gabriele.romano10 Maggio 2015, 23:16 #7

Le stronzate si cercano con più frequenza...

E' sintomo che le generazioni hanno il bisogno di trovare stronzate con più frequenza... Quando si aveva il Computer si trovavano le cose necessarie perché quando si stava davanti al PC si stava per lavoro... Oggi la gente con l'IPAD (il coccio dal design elegante...) cerca solo cavolate e ha la presunzione si sapere tutto!!!
mauriziogl11 Maggio 2015, 09:00 #8
Quando si naviga si lasciano delle traccie e google capisce attraverso questi dati che dispositivi sono. Io credo che le ricerche su smartphone siano più "leggere" tipo notizie e ricerche veloci. Su tablet e pc si fanno ricerche più mirate, acquisti etc
Ciry12 Maggio 2015, 15:45 #9
Io quando vado in giro per centri commerciali e capita di vedere qualcosa di interessante ma che non conoscevo, prima dell'acquisto mi faccio un giro su internet col note per valutare se prenderlo o no, o per esempio quando sono andato dal gommista per scegliere la più a adatta a me tra quelle disponibili, anziché andare al buio o andare a casa, fare la ricerca e poi tornare con la scelta esaurita.
Oppure se vedi un'offerta e faccio un controllo sulla sua validità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^