Google Drive for Education offre spazio illimitato

Google Drive for Education offre spazio illimitato

Google Drive for Education viene offerto agli utenti spazio di storage in cloud illimitato e utilizzabile per la condivisione di file e progetti in ambito didattico

di pubblicata il , alle 12:11 nel canale Web
Google
 

Google aggiorna il proprio programma dedicato al mondo dell'education e introduce il nuovo strumento Drive for Education. Si tratta a tutti gli effetti di una versione particolare del noto servizio di cloud storage con caratteristiche interessanti e utili in ambito scolastico.

Drive for Education non ha limitazioni di spazio, ma esiste il limite di 5TB massimo per singolo elemento. Google sottolinea inoltre che tutti gli elementi gestiti da Drive sono protetti da crittografia: la protezione è attiva sia durante le fasi di trasferimento sia nel momento in cui i vari elementi vengono conservati nei data center di Google.

Questo nuovo servizio verrà integrato nella suite di strumenti previsti da Google per l'amministrazione di Google Apps for Education che consentono la gestione dei singoli account anche da remoto. Google Apps for Education è un programma gratuito per realtà no-profit e viene rilasciato in abbinamento a Classroom, una suite di strumenti dedicati agli insegnanti e usabili per la condivisione e gestione di progetti didattici.

Gli elementi condivisi tramite Drive for Education vengono integrati nella comune interfaccia di Drive accessibile dall'utente che vedrà tali file presenti in una cartella condivisa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
benderchetioffender01 Ottobre 2014, 13:02 #1
bella, anche se non capisco questa chiosa sulla crittografia.... continuano a spacciare mezze verità, e il problema è che il popolino ci crede!!!

non serve una mazza contro NSA, inoltre visto il contesto, direi ai professori/alunni di stare MOLTO attenti a cosa cacciano dentro: finchè son due dispense è OK, ma se pensiamo che NSA ha ragion d'esistere per girare dati alle aziende americane...ecco, se si fà ricerca, è meglio gestirla su una piattaforma propria.
provolinoo01 Ottobre 2014, 17:10 #2
Originariamente inviato da: benderchetioffender
bella, anche se non capisco questa chiosa sulla crittografia.... continuano a spacciare mezze verità, e il problema è che il popolino ci crede!!!

non serve una mazza contro NSA, inoltre visto il contesto, direi ai professori/alunni di stare MOLTO attenti a cosa cacciano dentro: finchè son due dispense è OK, ma se pensiamo che NSA ha ragion d'esistere per girare dati alle aziende americane...ecco, se si fà ricerca, è meglio gestirla su una piattaforma propria.


cosa non andrebbe bene nel fatto che i dati sono criptati? li preferivi in chiaro?
Zenida02 Ottobre 2014, 00:44 #3
Originariamente inviato da: provolinoo
cosa non andrebbe bene nel fatto che i dati sono criptati? li preferivi in chiaro?


Dev'essere un dipendente in cassa integrazione dell'NSA... ci provano in tutti i modi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^