Google+, la chiave social secondo il gigante dei motori di ricerca

Google+, la chiave social secondo il gigante dei motori di ricerca

Google presenta in via ufficiale Google+ il servizio di social network. Numerose le funzionalità che caratterizzeranno la nuova applicazione

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 09:54 nel canale Web
Google
 

Il futuro è social. Questa frase assume sempre più nei giorni l'aspetto di un assioma: a darne conferma diretta è anche Google con il proprio progetto Google+, presentato ufficialmente nella giornata di ieri. Il servizio sarà accessibile, non appena Google aprirà a tutti la possibilità di partecipare, a questo indirizzo. Al momento è infatti attiva la sola fase di testing, cui partecipano un limitato gruppo di persone: se desiderate e "sperate" di essere invitati, potete iscrivervi a questo indirizzo.

Chi cerca subito analogie con i due social network più popolari al mondo Twitter e Facebook, rimarrà però spiazzato. Il progetto portato avanti da Google offre infatti un approccio completamente differente al tema e si prefigge l'ambizioso obbiettivo di migliorare tale esperienza. Nel video a seguire i principi di funzionamento di Google+:

Secondo quanto riportato da Google stessa il nuovo servizio di social network va a lavorare sui punti critici che contraddistinguono i competitor del settore. Google+ è caratterizzato, al suo interno da alcune particolari funzionalità che riportiamo a seguire. Lasciamo il nome in inglese, evitando di tradurlo in italiano.

+ Circles (cerchie) - permette di distinguere i propri amici. Differenziare i propri amici, non accomunandoli l'uno all'altro ma con la possibilità di impostare diversi "ambiti" di appartenza è l'obbiettivo di tale funzione. Ecco allora che sarà possibile "catalogare" amici sotto la rete lavorativa, oppure sotto la sfera familiare. Il riferimento ai servizi di social network già esistenti è evidente nelle stesse parole riportate da Google per cui "Il problema è che gli attuali servizi online trasformano l'amicizia in un supermercato: prendono le persone e ci appiccicano sopra l'etichetta "amico". E la condivisione ne risente".

+ Sparks (spunti) - sfruttando le ricerche fatte e i vostri propri interessi Google fornirà contenuti inerenti e aggiornati direttamente dal web. Una funzione che sembra essere un crocevia tra Google News e Google Reader, servizi da tempo attivi e ampiamente sfruttati.

+ Hangouts (videoritrovi) - permette di impostare la possibilità di essere contattato. Quel concetto di "vedersi con gli amici" che per molti è ancora il semplice "andare al bar" viene preso da Google e portato all'interno del social network. In questo caso, la funzione sembra essere una convergenza del client Skype con Chatroulette.

+ Mobile - questa particolare funzionalità strizza l'occhio ai dispositivi mobile, elemento oramai sempre più protagonista nella fruizione di contenuti e per la fruizione dei social network. Google non si ferma alla sola possibilità di ottimizzare i contenuti per dispositivi mobile ma anche di sfruttare le potenzialità di questi elementi: ecco allora un completo supporto per GPS, fotocamera e mesaggi.

La presentazione del nuovo servizio sembra rilanciare Google sul mondo dei social network: non è ancora chiaro quando Google+ raggiungerà la sua versione ufficiale e aprirà le iscrizioni a tutti. Per ulteriori informazioni rimandiamo al blog ufficiale di Google.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Ilpolitico29 Giugno 2011, 09:56 #1
ci ha provato prima con wave poi con buzz. Con i social network google ha sempre fatto misere figure.
vedremo come ne verrà fuori ora
Arthens29 Giugno 2011, 10:14 #2
Originariamente inviato da: Ilpolitico
ci ha provato prima con wave poi con buzz. Con i social network google ha sempre fatto misere figure.
vedremo come ne verrà fuori ora


non dimentichiamoci di orkut
Duncan29 Giugno 2011, 10:25 #3
Circles è un idea che ho da tempo anche io per un social network... se l'hanno implementata come l'ho in mente.

Potrebbe essere la volta buona per Google per entrare nel mercato dei Social network.
Ilpolitico29 Giugno 2011, 10:28 #4
Originariamente inviato da: Arthens
non dimentichiamoci di orkut


me ne ero dimenticato

Quindi 3 su 3 falliti. buona media. Vediamo il futuro pargolo che farà
demon7729 Giugno 2011, 10:31 #5
Vabbeh, è grande e grosso abbastanza per permettersi di fare tutti i tentativi che vuole senza rischiare di andare in bancarotta!

Io dico che la strada giusta sia quella di avvicinarsi al social network permettendo all'utente di crearsi il proprio spazio ma senza scadere nell'effimero del faccialibro.
Proporre quindi qualcosa che prenda solo il meglio del faccailibro!

Poi le basi forti ci sono.. basta fondere il tutto con la casella glmail e android e il gioco è fatto.
Bromden29 Giugno 2011, 10:36 #6
Non mi piacciono questo tipo di progetti in quest'ambito; troppo interessati... Già Fb è difficile da sopportare per via delle policy, figuriamoci con Google (con tutto il rispetto per questo grande gruppo). Un progetto di social network d'ispirazione totalmente opensource e in ottima fase di avanzamento testing è DIASPORA. Lo conoscete?
Stefy8129 Giugno 2011, 10:52 #7

MI PIACE!

Mi piace l'idea di Google, ci vedo lo sforzo di introdurre elementi di novità rispetto ai servizi già diffusi e più di successo.
Non mi piacciono affatto invece i commenti delle persone che non accendono il cervello prima di scrivere... il "fallimento" di Wave e la scarsa presa di Buzz non presuppongono una scarsa qualità di quelle applicazioni, che invece hanno dei punti di forza notevoli, sono superiori alla concorrenza sotto molti aspetti. Ma facebook e twitter restano saldamente in testa SOLO PER LA LORO ENORME INERZIA. Nessuno abbandonerebbe fb nel timore che non lo faccia poi tutta la sua schiera di 600 amici! Sarà difficile staccarsi da fb e twitter ma solo perché hanno percorso ormai una distanza notevole in termini di iscritti, non perché siano QUALITATIVAMENTE MIGLIORI.
Sulle superiori capacità delle persone che lavorano in Google ho pochi dubbi e prima o poi primeggerà anche tra i social networks. Questione di tempo, abbiate fede.
quiete29 Giugno 2011, 11:00 #8
"Il futuro è social."

bah... anche no
ginky8329 Giugno 2011, 11:03 #9
sarà il tempo a dare il giudizio...
LILOLILO29 Giugno 2011, 11:13 #10
Orkut non è stato totalmente un fallimento, la wiki dice che "Ad agosto 2007 Orkut vanta oltre 67 milioni di iscritti. Secondo i dati pubblicati dallo stesso sito ben il 53% di questi è di origine brasiliana. Il secondo paese più rappresentato sono gli Stati Uniti con circa il 19% seguiti dall'India con il 16%. La comunità italiana rappresenta lo 0,33% del totale dei membri di Orkut."

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^