Flash: ancora dichiarazioni di Adobe contro Apple

Flash: ancora dichiarazioni di Adobe contro Apple

La guerra tra Apple e Adobe prosegue con episodi di piccole schermaglie a distanza: Kevin Lynch, CTO di Adobe, esprime il proprio parere

di pubblicata il , alle 08:36 nel canale Web
AppleAdobe
 

La guerra a distanza tra Adobe ed Apple sul tema di Flash non si placa: Kevin Lynch, chief technology officer di Adobe, è tornato sull'argomento in occasione del Web 2.0 Expo di San Francisco, sostenendo che Apple si è imbarcata in un "legal game" per contrastare Flash, che Apple è interessata a giocare politicamente piuttosto che a lavorare per migliorare la tecnologia.

Lynch ha utilizzato l'analogia del "giardino murato" per spiegare quale sia l'approccio di Apple, mentre Adobe segue una filosofia secondo la quale un software debba essere scritto una sola volta ed operare su più dispositivi. Lynch ribadisce un concetto già espresso da Shantanu Narayen, CEO dell'azienda, dicendo che l'atteggiamento di Apple è di contrasto al web e obbliga le compagnie a scrivere software per uno specifico sistema operativo, con la conseguenza di incrementare i costi di sviluppo.

Lynch ha poi menzionato l'Open Screen Project, che conta più di 70 partner che lavorano con Adobe e si è detto convinto che nel corso della seconda metà dell'anno si assisterà a grandi innovazioni. "Tutta l'innovazione che arriva da queste compagnie ridimensionerà ciò che arriva da una compagnia che non vi partecipa " ha dichiarato Lynch.

Adobe inoltre sta portando avanti grossi piani per HTML5, sebbene il nuovo standard web e l'inclusione di tecnologie di streaming video siano visti come un grosso concorrente di Flash. Lynch ha dichiarato che Adobe vuole realizzare i migliori strumenti per chi vuole creare contenuti in HTML5. "Non si tratta di HTML5 contro Flash. Sono un reciproco beneficio. La più importante questione è la libertà di scelta sul Web".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

61 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ryo35707 Maggio 2010, 08:43 #1
Adobe ora sta facendo troppo la parte del "siamo amici di tutti e vogliamo il bene di tutti" ehehhe c'è anche da dire che però Steve Jobs e la sua compagnia risultano spesso insopportabili col loro fare di superiorità intellettuale
sesshoumaru07 Maggio 2010, 08:53 #2
Lynch ha utilizzato l'analogia del "giardino murato" per spiegare quale sia l'approccio di Apple, mentre Adobe segue una filosofia secondo la quale un software debba essere scritto una sola volta ed operare su più dispositivi.


Purchè sia scritto nel LORO linguaggio.
fpg_8707 Maggio 2010, 08:58 #3
Hanno entrambi ragione e torto.
Apple è troppo chiuso come sistema. Flash ha ancora qlk problema di autonomia e sicurezza, ma stanno lavorando...
Il vero problema è ke ai consumatori nn ci pensa nessuno... Quanti vorrebbero con il proprio iPad o iPhone, o iTouch giocare on-line a qlk gioco flash e nn possono? Il Flash ormai è uno standard di fatto, e anche se magari nel corso degli anni sarà soppiantato dall'Html5, ora e almeno x i prossimi 5-6 anni nn sarà così, quindi x ora, come al solito, ki paga è il consumatore...
dwfgerw07 Maggio 2010, 08:58 #4
x ryo357

non si tratta di superiorità ma di prendere scelte drastiche che altri non prendono. inoltre dopo apple e microsoft si aggiunge opera :

"Grønvold afferma che la sua società (OPERA) crede negli standard aperti: “In Opera crediamo che al futuro del web corrispondano standard aperti e Flash non è una tecnologia o uno standard web aperto”. La tecnologia di Adobe continua il product analyst, “ha e avrà un senso, così come Silverlight e altre tecnologie ancora, particolarmente se si guarda ai contenuti dinamici”.
"Flash come video container ha poco senso per l’uso della CPU, il consumo della batteria, del WiFi, eccetera; è possibile cuocere un uovo su alcuni dispositivi che utilizzano Flash dopo aver avviato la riproduzione di un filmato: una ragione ci sarà per questo”."

estratto da mcitynet
The_misterious07 Maggio 2010, 09:15 #5
se vorrebbero veramente non perdere quote di mercato avrebbero già riscritto da 0 flash per mac
bear7507 Maggio 2010, 09:20 #6
Originariamente inviato da: The_misterious
se vorrebbero veramente non perdere quote di mercato avrebbero già riscritto da 0 flash per mac


ehm, sei amico di Totti?!
Tetsujin07 Maggio 2010, 09:30 #7
sia adobe che apple avranno tutte le loro buone ragioni (di convenienza ovvio) ma alla fine chi ne paga le spese siamo noi utenti, che siamo anche clienti... però solo di apple.
L'idea di aspettare che tutto il web si converta al html5, al css e compagnia bella mi sa tanto di crociata in stile don chisciotte e intanto, finchè ciò non avviene, tutti i proprietari di iphone/ipod/ipad potranno "beneficiare" di una navigazione castrata che è davvero pesante.
Preferirei poter visualizzare i siti flash "anche se non sono stati pensati per la navigazione multitouch", magari imprecando un po' per non riuscire a premere i giusti collegamenti con le dita (ma alla fine dopo un paio di tentativi confido che ce la farei) piuttosto di vedermelo magnanimamente impedito a priori da apple, che ci tiene evidentemente a non farmi sentire frustrato nel tentativo o rallentato nella navigazione: molto meglio una pagina web vuota con un quadrato al centro.
Spec1alFx07 Maggio 2010, 09:37 #8
Bear: Può anche essere amico di Totti per l'italiano, basta che non lo sia sulle reazioni a chi lo provoca

In ogni caso, se non sbaglio qualcuno di Opera, ha detto che al di là delle nuove tecnologie l'internet di oggi si basa pesantemente su Flash e non supportare Flash significa non offrire un'esperienza completa all'Internet di oggi.

E' un'ovvietà, ma quando Apple parla il "reality distortion field" fa il suo effetto, e bisogna lottare anche per affermare le ovvietà. Allo stesso modo i problemi relativi a Flash mi sembrano veramente esagerati rispetto al vero, fino all'altro ieri non sentivo nessuno nei forum che lamentava problemi di stabilità e oggi sembra che sia il problema peggiore dell'universo.

Personalmente non riscontro questi grandi problemi con Flash. C'era Firefox che ogni tanto mi si inchiodava (una volta ogni 2/3 sett), ora uso Chrome e il problema non si pone più (nel senso che non mi si inchioda nemmeno un singolo tab -> da qui deduco che il problema era Firefox).

A me fa specie vedere tutti questi pecoroni che non appena Jobs apre bocca dietro a ripetere e a diffondere il verbo...
canislupus07 Maggio 2010, 09:45 #9
Beh aspetta Spec1alFx che Flash non abbia dei problemi di pesantezza è un qualcosa di noto dall'alba dei tempi. La concomitanza del crescere dei dispositivi mobile e portatili dalle ridotte prestazioni (leggasi atom) insieme alla presenza di filmati anche in hd (720p o 1080p) fa emergere ancora di più problemi che risalgono alla notte dei tempi. Nel mio piccolo uso quotidianamente un nettop basato su atom+ion. Beh se riproduco un filmato su youtube non HD non vi sono problemi, appena provo a riprodurne uno a 720p, il pc si inchioda e il filmato scatta da far schifo. Con lo stesso nettop riesco tranquillamente a riprodurre filmati (non in flash) a 1080p.
La reazione quindi di Apple (nonostante non sia un suo fanboy) non è poi tanto campata in aria. Mi sembra ovvio che in dispositivi dalle capacità relativamente ridotte, Flash rappresenta un vero e proprio mattone. Chiaro che lo si usa con un hw di un certo livello non ci si accorge di nulla. Sarebbe finalmente ora che implementassero quella malefica accelerazione video che aiuterebbe tantissimo sia dispositivi mobile che pc come netbook/nettop.
Robbynet07 Maggio 2010, 09:48 #10
Originariamente inviato da: Spec1alFx
Bear: Può anche essere amico di Totti per l'italiano, basta che non lo sia sulle reazioni a chi lo provoca

In ogni caso, se non sbaglio qualcuno di Opera, ha detto che al di là delle nuove tecnologie l'internet di oggi si basa pesantemente su Flash e non supportare Flash significa non offrire un'esperienza completa all'Internet di oggi.

E' un'ovvietà, ma quando Apple parla il "reality distortion field" fa il suo effetto, e bisogna lottare anche per affermare le ovvietà. Allo stesso modo i problemi relativi a Flash mi sembrano veramente esagerati rispetto al vero, fino all'altro ieri non sentivo nessuno nei forum che lamentava problemi di stabilità e oggi sembra che sia il problema peggiore dell'universo.

Personalmente non riscontro questi grandi problemi con Flash. C'era Firefox che ogni tanto mi si inchiodava (una volta ogni 2/3 sett), ora uso Chrome e il problema non si pone più (nel senso che non mi si inchioda nemmeno un singolo tab -> da qui deduco che il problema era Firefox).

A me fa specie vedere tutti questi pecoroni che non appena Jobs apre bocca dietro a ripetere e a diffondere il verbo...


Tu invece cosa stai dimostrando di essere?
Uno fuori dal gregge, che difende un prodotto proprietario, a prescindere?
Io credo, che fintanto due grosse aziende litigano sulle future tecnologie da adottare, l'utente finale non puo' che trarne giovamento.
Bisogna, invece, allarmarsi quanto fanno accordi sottobanco, quanto costituiscono dei cartelli, al solo scopo di infinocchiare i consumatori.
Per quanto riguarda i pecoroni che seguono il verbo di Jobs, come dici tu, almeno lui questa fiducia se le meritata nei decenni, tu invece sei capace solo di sparare sentenze.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^