Firefox e l'add-on autoinstallante per Mr. Robot. Ecco cosa ha risposto Mozilla

Firefox e l'add-on autoinstallante per Mr. Robot. Ecco cosa ha risposto Mozilla

La software house creatrice di Firefox ha voluto rispondere in merito alla vicenda che la vede coinvolta nell'auto installazione di un'estensione capace di promuovere la serie TV Mr. Robot. Ecco cosa ha detto.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Web
FirefoxMozilla
 

Mr. Robot è una serie TV lanciata per la prima volta negli USA durante il 2015 nella quale vengono raccontate le vicende di un giovane informatico di New York alle prese con le sue influenze paranoiche e dalle allucinazioni che gli causano problemi con le persone e lo fanno vivere in un costante stato di ansia e paranoia. La serie TV di grande successo negli Stati Uniti e in altri paesi, Italia compresa, è stata menzionata ultimamente non solo per questo ma per essere stata indirettamente protagonista di un'estensione capace di auto installarsi sui PC degli utenti senza il loro consenso.

L'estensione suddetta prende il nome di Looking Glass e riguarda la promozione di un ARG ossia Augmented Reality Game correlato proprio alla serie TV Mr. Robot in Firefox. Ebbene sì, gli utenti inizialmente ignari della collaborazione tra la NBC Universal e Mozilla, si vedevano auto installarsi l'estensione, che non era assolutamente un malware, ma rispecchiava il nuovo programma Shield Studies ossia la piattaforma di test di funzionalità inedite sul web browser prima del rilascio. In tal caso l'estensione per Firefox altro non era che una campagna promozionale per la serie TV di Mr. Robot che però non veniva assolutamente menzionata nella prima versione dell'estensione.

Oltretutto si è scoperto come alcuni test condotti dallo Shield Studies di Mozilla richiedevano espressamente all'utente il consenso per essere realizzati cosa che invece non è avvenuto con Looking Glass visto che la stessa rientrava nelle categorie di estensioni inserite automaticamente nel browser indipendentemente dal consenso o meno dell'utente. Solo con l'aggiornamento del 16 dicembre nella descrizione dell'estensione Looking Glass è stato inserito il fatto che la stessa facesse parte del programma Firefox Shield Studies.

Una mossa che ha subito destato forti critiche nei confronti della società creatrice del browser web con la volpe soprattutto per il fatto che l'auto installazione di un'estensione senza il consenso dell'utente va contro i principi che da sempre hanno contraddistinto la società che ha chiaramente voluto replicare a tutto ciò.

Nella pagina di supporto ufficiale di Mozilla si legge:

"Sei un fan di Mr Robot? Stai cercando di risolvere uno dei tanti puzzle che il team di Mr Robot ha realizzato? Sei sulla giusta via. Firefox e Mr Robot hanno collaborato ad un'esperienza condivisa per aumentare la tua immersione nell'universo di Mr Robot, noto anche come Alternate Reality Game (ARG). Gli effetti che stai osservando fanno parte di questa esperienza. Il nostro obiettivo con la custom experience creata in collaborazione con Mr Robot è stata coinvolgere i nostri utenti in un modo unico e divertente. Il coinvolgimento reale significa anche ascoltare i feedback. Pertanto, anche se l'estensione non raccoglieva mai i dati e doveva essere esplicitamente abilitata dagli utenti che eseguivano il gioco prima di influire su qualsiasi contenuto web, abbiamo voluto ascoltare alcuni nostri utenti secondo i quali l'esperienza creava confusione. La serie Mr. Robot ruota attorno al tema della privacy e della sicurezza online. Uno dei 10 principi guida della missione di Mozilla è che la sicurezza degli individui e la privacy su internet sono fondamentali e non devono essere trattati come optional."

Insomma sembra che l'azienda abbia percepito l'errore che in qualche modo, magari anche indirettamente, ha realizzato e oltre al comunicato, l'estensione di Looking Glass è stata inserita nello store degli add-on di Firefox con la possibilità da parte degli utenti di rimuoverlo liberamente inserendo nella barra degli indirizzi il comando "about:addons".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
s0nnyd3marco19 Dicembre 2017, 16:33 #1
Che dilettanti...
kamon19 Dicembre 2017, 17:11 #2
Dovete ammettere che era a un soffio dall'essere una mossa pubblicitaria geniale per la serie in questione visti i temi che tratta...
s0nnyd3marco20 Dicembre 2017, 07:46 #3
Originariamente inviato da: kamon
Dovete ammettere che era a un soffio dall'essere una mossa pubblicitaria geniale per la serie in questione visti i temi che tratta...


Per la serie direi di si, per mozilla proprio no, anzi dimostra solo quanto siano allo sbando.
kamon20 Dicembre 2017, 12:25 #4
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Per la serie direi di si, per mozilla proprio no, anzi dimostra solo quanto siano allo sbando.


Chissà che cifre hanno fatturato per accettare di mettersi a 90 così ...
s0nnyd3marco20 Dicembre 2017, 13:40 #5
Originariamente inviato da: kamon
Chissà che cifre hanno fatturato per accettare di mettersi a 90 così ...


Dubito che qualcuno sia disposto a pagare per fare una cosa del genere....
kamon20 Dicembre 2017, 14:17 #6
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Dubito che qualcuno sia disposto a pagare per fare una cosa del genere....


...E perchè? Ne stiamo parlandondo no? E il nome della serie è venuto fuori... Questa io la chiamo pubblicità, con tutta probabilità più efficace di un pidocchioso banner che un qualsiasi adblocker (presente nel 90% dei pc) avrebbe vaporizzato prima che chiunque potesse vederlo.
s0nnyd3marco21 Dicembre 2017, 08:56 #7
Originariamente inviato da: kamon
...E perchè? Ne stiamo parlandondo no? E il nome della serie è venuto fuori... Questa io la chiamo pubblicità, con tutta probabilità più efficace di un pidocchioso banner che un qualsiasi adblocker (presente nel 90% dei pc) avrebbe vaporizzato prima che chiunque potesse vederlo.


Intendo dire che il network che produce la seria dubito investa soldi con Mozilla per raggiungere forse il 3% della popolazione (quelli che leggono notizie tecniche e/o si sono accorti del plugin e ricollegandolo alla serie) quando possono fare pubblicita' sui loro canali TV o pagare per i giornali raggiungendo percentuali ben piu' alte.
kamon21 Dicembre 2017, 12:53 #8
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Intendo dire che il network che produce la seria dubito investa soldi con Mozilla per raggiungere forse il 3% della popolazione (quelli che leggono notizie tecniche e/o si sono accorti del plugin e ricollegandolo alla serie) quando possono fare pubblicita' sui loro canali TV o pagare per i giornali raggiungendo percentuali ben piu' alte.


Chi lo sa, magari si son fatti due calcoli ed hanno pensato che una mossa così particolare avrebbe raggiunto una fetta di utenza che è difficile raggiungere con i metodi tradizionali, in più queste mosse pubblicitarie "alternative" danno al prodotto un plus di figosità che resta nel tempo... Ovviamente sono abbondantemente nel campo delle ipotesi fantasiose .
s0nnyd3marco21 Dicembre 2017, 16:48 #9
Originariamente inviato da: kamon
Chi lo sa, magari si son fatti due calcoli ed hanno pensato che una mossa così particolare avrebbe raggiunto una fetta di utenza che è difficile raggiungere con i metodi tradizionali, in più queste mosse pubblicitarie "alternative" danno al prodotto un plus di figosità che resta nel tempo... Ovviamente sono abbondantemente nel campo delle ipotesi fantasiose .


Meh

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^