Facebook, piccolo passo nella lotta alle armi da fuoco

Facebook, piccolo passo nella lotta alle armi da fuoco

In USA e inserzioni pubblicitarie relative ad accessori e riviste per armi da fuoco saranno ristrette solamente ad utenti maggiorenni a partire dal prossimo 21 giugno

di pubblicata il , alle 17:21 nel canale Web
Facebook
 

Nel corso dei prossimi giorni Facebook impedirà che le inserzioni pubblicitarie relative a riviste ed accessori per armi da fuoco possano essere visualizzate da persone minorenni. La decisione viene presa nel bel mezzo di una rinnovata attenzione verso le violenze armate negli Stati Uniti, dopo i recenti avvenimenti nelle scuole di Santa Fe e Parkland dove quasi 30 persone hanno perso la vita per mano di folli armati.

Un portavoce della società precisa che le pubblicità relative alle armi da fuoco sono già state vietate, ma gli inserzionisti possono comunque creare campagne per promuovere accessori come mirini, custodie, fondine, vernici o torce. Facebook non andrà a vietare le inserzioni per questi prodotti, ma richiederà agli inserzionisti di restringere l'audience di riferimento al momento della creazione della campagna così da escludere tutte le persone al di sotto dei 18 anni.

L'elenco delle norme di advertising che Facebook impone agli inserzionisti attualmente non include le restrizioni sulla base dell'età, ma sarà modificato quando la nuova regola entrerà in vigore il prossimo 21 giugno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^