Facebook: multa da 5 miliardi di dollari per Cambridge Analytica

Facebook: multa da 5 miliardi di dollari per Cambridge Analytica

L'FTC statunitense avrebbe deciso di multare Facebook per 5 miliardi di dollari. Il social network sarebbe reo di diversi scandali legati alla privacy degli utenti, compreso quello più noto di Cambridge Analytica.

di pubblicata il , alle 08:01 nel canale Web
Facebook
 

È stato uno degli scandali che ha rischiato di minare Facebook dalle fondamenta. Stiamo parlando del caso Cambridge Analytica che ha gettato nuova luce sul potere dei social network anche nelle decisioni politiche. Ora si è arrivati a una svolta, secondo quanto riportato dal Wall Street Journal in un nuovo report.

Mark Zuckerberg Facebook

Le informazioni non sono ancora disponibili pubblicamente, ma sembra che Federal Trade Commission (FTC) abbia raggiunto un accordo per comminare a Facebook una multa da 5 miliardi di dollari. Le problematiche legate alla violazione privacy sarebbero state "fatali" per il social network di Mark Zuckerberg.

Non solo Cambridge Analytica (ora chiusa) ma anche gli scandali successivi legati sempre a violazioni della privacy hanno pesato sul processo decisionali dei membri della commissione. Stando a quanto riportato, tre commissari repubblicani avrebbero votato a favore dell'accordo mentre si sarebbero opposti due commissari democratici.

Il percorso affinché la multa a Facebook sia resa pubblica e definitiva prevede ora il passaggio alla divisione civile del Dipartimento di Giustizia. Le tempistiche però non sono note e quindi non si sa quando si avrà l'annuncio definitivo. Inoltre la multa potrebbe però non essere l'unica azione contro Facebook da parte degli organi competenti.

La società di Menlo Park avrebbe già pensato di salvaguardare parte del suo patrimonio (e le azioni) mettendo da parte circa 3 miliardi di dollari in attesa del giudizio. Questa mossa però potrebbe solo limitare i danni mentre il mercato potrebbe rispondere in maniera imprevista e non necessariamente positiva (anche se le azioni di Facebook hanno ripreso quota negli ultimi mesi).

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
tallines13 Luglio 2019, 09:29 #1
Ottima decisione, per prrrboook

In più a proposito di prrrboook e [U]delle sue trovate ...............libra.......[/U]è uscito quello che ho sempre pensato e non l' ho detto io ehhhhh

Trump: “Facebook vuole fare la banca? Si procuri un’autorizzazione”

Il presidente Usa in un tweet: chi vuole operare nel settore finanziario deve assoggettarsi alle regole internazionali. Bitcoin&co non sono “vere monete”: “Abbiamo una sola valuta, la più forte del mondo, e si chiama dollaro”. Solo ieri la Fed metteva i paletti a Libra: “Così non può andare


Meglio Trump che mai: finalmente qualcuno si è accorto che Libra è un grosso guaio per gli Stati

amd-novello13 Luglio 2019, 17:32 #2
proprio come le multe agcom!!!

ahahahah vai donaldo.
Saturn13 Luglio 2019, 18:07 #3
Ottima notizia, peccato non sia stato il doppio o il triplo la multa !
Se sparisse proprio il suo social network sarebbe ancora meglio per quanto mi riguarda, ma i miracoli non succedono tutti i giorni purtroppo.
sertopica13 Luglio 2019, 22:08 #4
Il meccanismo ormai e' innescato, morto uno zucc se ne fa un altro.
Jackari14 Luglio 2019, 12:12 #5
Originariamente inviato da: tallines
Ottima decisione, per prrrboook

In più a proposito di prrrboook e [U]delle sue trovate ...............libra.......[/U]è uscito quello che ho sempre pensato e non l' ho detto io ehhhhh

Trump: “Facebook vuole fare la banca? Si procuri un’autorizzazione”

Il presidente Usa in un tweet: chi vuole operare nel settore finanziario deve assoggettarsi alle regole internazionali. Bitcoin&co non sono “vere monete”: “Abbiamo una sola valuta, la più forte del mondo, e si chiama dollaro”. Solo ieri la Fed metteva i paletti a Libra: “Così non può andare


Meglio Trump che mai: finalmente qualcuno si è accorto che Libra è un grosso guaio per gli Stati



già
è un grosso guaio per tutti
l'europa è schiava del capitale ...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^