Facebook Libra avrebbe attirato l'attenzione dell'antitrust europeo

Facebook Libra avrebbe attirato l'attenzione dell'antitrust europeo

Facebook Libra, la criptovaluta del gigante dei social network, avrebbe attirato l'attenzione dell'antitrust europeo. L'indagine, in fase preliminare starebbe valutando l'impatto sulla concorrenza che potrebbe uscirne danneggiata.

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Web
Facebook
 

Facebook Libra, la criptovaluta della società di Menlo Park, potrebbe essere il prossimo obiettivo dell'antitrust europeo secondo quanto riportato da Bloomberg in queste ore. Le informazioni in merito sono ancora scarse (del resto si tratta di documentazioni preliminari) ma era facile attendersi una mossa da parte delle autorità per capire se e come potrà essere regolata la gestione di questo genere di moneta elettronica.

Facebook Libra

In particolare Facebook Libra sarebbe sotto la lente d'ingrandimento per potenziali "comportamenti anticoncorrenziali" ed è per questo che l'antitrust sarebbe intenzionato ad approfondire la vicenda. In particolare si temerebbe la possibilità che Facebook escluda la potenziale concorrenza con metodi non legali.

I progetti concorrenti rispetto a Facebook Libra potrebbero non poter accedere alla stessa mole di informazioni in possesso della società compresi i dati dei consumatori. Del resto il potenziale di una criptovaluta legata a una rete di social network è dato dai miliardi di utenti e dati a disposizione tanto che anche l'integrazione con Messenger e WhatsApp sarebbe motivo di analisi.

Sia Facebook che le autorità europee non hanno ancora voluto rilasciare informazioni in merito, ma Mark Zuckerberg era già a conoscenza del fatto che il lancio di questa operazione avrebbe trovato diversi ostacoli sul suo percorso.

Sempre stando alle informazioni preliminari, i partner di Facebook Libra e la sua struttura sarebbero poi un altro punto da chiarire e possibile fonte di sanzioni o blocco del progetto. Ma non sarebbe solo l'antitrust a valutare l'impatto della nuova criptovaluta, anche gli organi competenti in materia di privacy sarebbero già al lavoro per capire l'impatto che avrà Libra sullo scambio di informazioni personali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbaffo21 Agosto 2019, 16:25 #1
anche in Usa è sotto la lente delle autorità, non vedo vita facile. Là più che altro perché la banca centrale ha paura di perdere autorità in fatto di politica monetaria. Qui mandano avanti l’antitrust, ma dietro...

Finché le criptovalute erano un gioco per nerd e poco più le lasciavano fare, ora che possono diventare una minaccia all’autorità iniziano a preoccuparsi e mettere le mani avanti.
filippo198021 Agosto 2019, 17:26 #2
Muble muble, a parte che Facebook Libra non si può sentire visto e considerato che FB è solo uno dei partner che concorreranno alla gestione di questa cryptovaluta ... spiegatemi una cosa, l'anti trust ci ha messo più di sette anni (considerato che è successo nel 2012) a iniziare a capire che l'acquisto di Istagram da parte di FB voleva significare l'eliminazione di un concorrente ed ora parte in anticipo per proteggere futuri concorrenti che non esistono ancora? Non capisco ...
*Pegasus-DVD*21 Agosto 2019, 19:12 #3
buba
ziocan21 Agosto 2019, 19:24 #4
Questa cosa mi fa sorridere perché stanno facendo esattamente la stessa cosa che si fa in Italia con le prostitute

Se le regolamenti ti metti contro le lobby dei potenti quindi meglio il buco normativo e mandare avanti magistratura e autorità..

ma siccome il mercato è mercato si continuera a andare in puttan tour come si è sempre fatto.. e se il progetto di facebook dovesse naufragare i prossimi a muoversi in questo mercato grigio saranno proprio i suoi suoi concorrenti
Lights_n_roses22 Agosto 2019, 00:27 #5
Farebbero prima a dire che si tratta di monete illegali e spesso usate per il mercato nero e il riciclaggio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^