Facebook lancia la sua armata di bot su Messenger: ecco come provarli

Facebook lancia la sua armata di bot su Messenger: ecco come provarli

Con il fine di rivoluzionare il modo in cui comunicano clienti e aziende o fornitori di servizi, Zuckerberg ha annunciato le Chatbot su Facebook

di pubblicata il , alle 10:59 nel canale Web
Facebook
 

Ordinare un mazzo di fiori per l'amata, una consegna a domicilio, effettuare un acquisto o semplicemente ricevere informazioni su notizie o sul malfunzionamento di un prodotto. Tutte queste operazioni potranno essere effettuate ben presto sfruttando l'armata di bot che Zuckerberg ha annunciato ieri durante la conferenza F8 per gli sviluppatori. Le Chatbot saranno finestre di conversazione in cui avremo modo di scambiare quattro chiacchiere digitali con una IA.

Facebook, nuove chatbot

La novità era stata prevista dalle speculazioni sui possibili argomenti della conferenza e si pone l'ambizioso obiettivo di rivoluzionare il modo di comunicare fra clienti e aziende che offrono i servizi più disparati. Il tutto, naturalmente, se la gente si mostrerà incline a comunicare con un'intelligenza artificiale per risolvere i propri problemi o per ottenere un dato servizio ed è ovvio che per riuscire nell'impresa i bot devono essere praticamente indistinguibili da un essere umano.

Cosa che al momento in cui scriviamo non possiamo affermare. Le chat con i bot non sono così naturali come Zuckerberg ci vuole far credere, anche se in alcuni casi ci consentono di effettuare molto rapidamente le varie operazioni richieste. La società ha annunciato martedì anche il rilascio di API che hanno l'obiettivo di facilitare lo sviluppo dei bot a tutte le società interessate. La piattaforma si presta per essere utilizzata soprattutto nell'ambito del commercio, ma abbiamo avuto esempi del suo funzionamento anche in quello mediatico o dell'assistenza.

Zuckerberg ha mostrato il funzionamento della nuova funzionalità sui siti CNN e 1-800-FLOWERS: il primo inviava storie personalizzate sulle ricerche dell'utente. È sufficiente scrivere il nome dell'argomento di cui si vogliono conoscere le notizie e l'applicazione ci proporrà i tre articoli più recenti. È come richiedere le stesse informazioni ad un essere umano? Assolutamente no, a nostro avviso, tuttavia il modo in cui è stata implementata la funzionalità assolve indubbiamente in maniera rapida al proprio dovere.

Nel caso di 1-800-FLOWERS Zuckerberg ha simulato l'interazione con il bot all'interno di un ordine di fiori utilizzando un linguaggio colloquiale. Anche in questo caso il funzionamento, sebbene ben lungi dall'essere simile a calore e profondità trasmessi da un commesso in carne ed ossa, è stato rapido e indolore. Arriverà un giorno in cui i bot sapranno consigliarci cosa acquistare, suggerirci un modello specificho sulla base delle nostre richieste e fare le veci di una "intelligenza naturale", ma quel giorno a nostro avviso è ancora lontano.

Ma cosa bisogna fare per provare i nuovi bot? Il funzionamento è semplicissimo: è sufficiente andare su un profilo Facebook che ha abilitato la funzione (ad esempio CNN, 1-800-FLOWERS, Spring, Poncho, Sequel) e cliccare su "Messaggio", l'opzione per inviare un messaggio tradizionale. Il bot ci darà il benvenuto, e da lì potremo iniziare a impartire i nostri comandi: chiedere il meteo in una specifica località, ordinare dei fiori, ricevere informazioni sulla nostra squadra del cuore. Il tutto in un linguaggio discorsivo, come se stessimo parlando con un operatore umano.

Facebook non è la prima compagnia che rilascia uno store di bot per un'app di messaggistica. La funzionalità è già presente su Telegram e su Kik, ma su Messenger assume tutta un'altra portata considerate le 900 milioni di persone che utilizzano attivamente il servizio ogni mese. Milioni di persone potranno eseguire le azioni più disparate dall'app di messaggistica, senza dover effettuare ogni volta operazioni di log-in o conoscere come portare a termine particolari procedure tecniche.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe13 Aprile 2016, 11:21 #1
Solo a me, da 40 enne) tutto ciò fa di una tristezza indicibile?
Rubberick13 Aprile 2016, 12:03 #2
Ma tanto vedi che tra poco rimarranno solo i bot
rockroll13 Aprile 2016, 17:05 #3
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Solo a me, da 40 enne) tutto ciò fa di una tristezza indicibile?


Non solo a te, vai tranquillo.
Notturnia13 Aprile 2016, 21:30 #4
Sei in buona compagnia..
Zenida13 Aprile 2016, 23:02 #5
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Solo a me, da 40 enne) tutto ciò fa di una tristezza indicibile?


Conoscendo FB è capace che faranno strada una marea di bot "scopri il tuo amico del cuore" e cagate simili... ma su telegram ne uso un paio davvero utili tipo TrackBot
che mi informa in maniera automatica sullo stato delle mie spedizioni. Spesso acquisto online e tenere traccia di diverse spedizioni in contemporanea è molto semplice con questo BOT
Tu gli dai il tracking e lui ti avvisa per ogni aggiornamento

Oppure altri più banali, youtube, immagini, gif, ecc..
magari voglio far vedere un video ad un mio amico, invece di aprire l'app di youtube e cercarlo, basta che scrivo il tag del bot nel campo di testo e posso inserire la query di ricerca con anteprima
blondie6314 Aprile 2016, 09:44 #6

link errato

Zenida, hai messo il link errato.. mancano i :
https://telegram.me/TrackBot

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^