Facebook, internet gratis anche nei paesi più ricchi?

Facebook, internet gratis anche nei paesi più ricchi?

Secondo quanto si apprende da fonti non ufficiali Zuckerberg sarebbe entrato in contatto con la Casa Bianca al fine di portare la sua Free Basics anche all'interno degli Stati Uniti

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Web
Facebook
 

In un articolo di giovedì il Washington Post ha scritto che Facebook è in trattativa con il Governo americano con l'obiettivo di portare l'app Free Basics negli Stati Uniti. Disponibile fino ad oggi soprattutto nei paesi in via di sviluppo, Free Basics è un servizio che offre accesso gratuito a siti web e servizi online essenziali senza impattare sul traffico disponibile sul proprio piano dati. Con l'iniziativa Zuckerberg propone insomma accesso limitato ad internet agli utenti che non possono permetterselo, sfidando spesso le sfide lanciate dalle normative vigenti nei diversi paesi coinvolti.

La versione americana di Free Basics, secondo le fonti non ufficiali, potrebbe essere rivolta ai cittadini con reddito basso e agli abitanti delle aree meno centrali che non possono permettersi una connessione internet a casa o sullo smartphone. A questi verrà offerto accesso gratuito a contenuti come news, informazioni sulla salute e annunci di lavoro, con la connessione dati offerta da Facebook in collaborazione con gli operatori telefonici wireless. Stando alle voci Facebook sarebbe in trattativa anche con vari gestori locali per convincerli ad aderire all'iniziativa.

Anche in America però Zuckerberg potrebbe trovare numerosi ostacoli. In India le autorità di legge hanno vietato l'applicazione lo scorso mese di febbraio sotto le accuse delle organizzazioni a tutela dei consumatori. Queste ultime sostenevano che Facebook scelgiesse strategicamente quali servizi accettare in Free Basics, mettendo a rischio la leale concorrenza e svantaggiando le organizzazioni no-profit. Inoltre, per via dei piani gratuiti l'app favorisce le grosse aziende che hanno le risorse per partecipare, creando indirettamente una competizione sleale.

La soluzione alle accuse è arrivata dalla stessa Facebook, che ultimamente consente a qualsiasi organizzazione di offrire i propri servizi attraverso Free Basics a patto di non utilizzare immagini ad alta risoluzione e video. La compagnia sta anche evitando di trattare con i grossi carrier nazionali preferendo i piccoli gestori wireless locali in modo da non fomentare le accuse di anti-concorrenzialità. Secondo Facebook, inoltre, la metà degli utenti si converte in pagante nel giro di 30 giorni, con l'ingresso dei piccoli carrier che può rappresentare, per loro, una seria possibilità di monetizzazione.

L'arrivo negli USA di Free Basics potrebbe portare numerosi vantaggi agli utenti delle aree meno centrali, tuttavia non sono ancora chiare le tempistiche con la burocrazia che in questo caso giocherà un ruolo importantissimo e che potrà negare a Zuckerberg la possibilità di espandersi nella madrepatria.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
evil weasel07 Ottobre 2016, 14:47 #1
Se un servizio è gratis vuol dire che il prodotto che si vende sono gli utilizzatori del servizio stesso.
Bel colpo facebook, internet gratis in cambio di tutti i dati personali degli utenti.
gd350turbo07 Ottobre 2016, 14:59 #2
Bè, direi che sia più certo del sorgere del sole...
Saprà tutto quello che si fa con tale connessione
Guterboit07 Ottobre 2016, 17:42 #3
Non è "internet" e non è "gratis".
Gio2207 Ottobre 2016, 18:20 #4
Capo NSA: dai piani alti vogliono sapere quanto manca per concludere la schedazione di massa
Dipendente NSA: gran parte dell'africa e nel medio oriente la diffusione è ancora scarsa.
Capo NSA: Chi altri?
Dipendente NSA: ehm capo c'è ancora qualcuno in occidente che per via dei pochi soldi a disposizione non usa internet.
Capo NSA: Lo dicevo io che non bastava riempire il web di porno gratis per attirare proprio tutti.Dobbiamo trovare un'altra soluzione.
Catherine mi chiami Zuckenberg ho un compito da assegnargli ...per fini "umanitari" ovviamente

*risate generali di tutti i dipendenti NSA presenti alla riunione"


qualche anno dopo ...
Internet gratis per tutti
tuvok96007 Ottobre 2016, 18:43 #5
Originariamente inviato da: evil weasel
Se un servizio è gratis vuol dire che il prodotto che si vende sono gli utilizzatori del servizio stesso.
Bel colpo facebook, internet gratis in cambio di tutti i dati personali degli utenti.


mica solo i dati personali. Possono proporre i contenuti che vogliono, le news che vogliono, insomma "addestrare/ammaestrare" un pubblico-utenza ancora vergine informaticamente parlando. Questa è roba seria mi sa...
Eress07 Ottobre 2016, 18:46 #6
Originariamente inviato da: Gio22
Capo NSA: dai piani alti vogliono sapere quanto manca per concludere la schedazione di massa
Dipendente NSA: gran parte dell'africa e nel medio oriente la diffusione è ancora scarsa.
Capo NSA: Chi altri?
Dipendente NSA: ehm capo c'è ancora qualcuno in occidente che per via dei pochi soldi a disposizione non usa internet.
Capo NSA: Lo dicevo io che non bastava riempire il web di porno gratis per attirare proprio tutti.Dobbiamo trovare un'altra soluzione.
Catherine mi chiami Zuckenberg ho un compito da assegnargli ...per fini "umanitari" ovviamente

*risate generali di tutti i dipendenti NSA presenti alla riunione"


qualche anno dopo ...
Internet gratis per tutti

Stanno accelerando e selezionando il lavoro sporco. E i polli ci cascano con tutte le penne.
the_poet07 Ottobre 2016, 19:39 #7
Un "Internet" che ti consente di accedere "gratuitamente" solo a Facebook. Come se si regalasse la pala gli schiavi per scavare...
7110607 Ottobre 2016, 19:55 #8
Originariamente inviato da: gd350turbo
Saprà tutto quello che si fa con tale connessione
Non tutto in realta', ci sono dati che neanche un ISP puo' leggere e per fortuna oggi stanno diventando la maggior parte. Le connessioni che viaggiano su SSL sono sicure a meno che l'ISP non abbia la faccia tosta di farti scaricare un browser di cui ha modificato le certificate authorities, ma immagino che sarebbe un reato grave e comunque non funzionerebbe sempre perche' molti utenti potrebbero avere il browser gia' installato nel momento in cui effettuano la prima connessione tramite quell'ISP.
nba7807 Ottobre 2016, 21:04 #9
Io pago 25 euro al mese per una 20 Mb,quindi meno di un euro al giorno,per un servizio che uso tantissimo,personalmente preferisco pagare una cifra del genere e avere libertà di scelta che non avere gratis un'internet fornita da FB................
tuvok96008 Ottobre 2016, 11:31 #10
mondo ricco non vuol dire persona ricca, o comunque, che vive in modo occidentalmente parlando, in modo accettabile. La fetta di poveri in alcuni paesi "ricchi" è rilevante, almeno ai fini degli interessi di faccialibro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^