Facebook, hacker ruba e rivende dati di 178 milioni di utenti. Trovato e denunciato

Facebook, hacker ruba e rivende dati di 178 milioni di utenti. Trovato e denunciato

Tempo fa un programmatore ucraino compì un enorme "raschiamento" (scraping) di dati da Facebook per poi rivenderli sul dark web. Scoperto, è stato citato in causa dal colosso guidato da Mark Zuckerberg.

di pubblicata il , alle 07:51 nel canale Web
Facebook
 

Tra il 2018 e il 2019 Facebook è stata vittima di "scraping", una sorta di estrazione di dati ai danni di 178 milioni di utenti iscritti alla piattaforma social. Secondo The Record, Facebook ha rintracciato il presunto colpevole di quell'azione, reo di aver raccolto e venduto i dati sul dark web.

Si tratta di un programmatore ucraino di nome al Alexander Solonchenko che è stato rintracciato da Facebook dopo aver utilizzato il nome utente del forum e i dettagli di contatto per e-mail e ricerca di lavoro. In questo modo, i legali del colosso dei social, sono riusciti a citare in causa Solonchenko, noto nel dark web con il nickname Solomame.

Zune

Facebook ha ricostruito che l'uomo era tra i più attivi sul forum in cui rivendeva i dati "raschiati" e non sarebbe nemmeno l'unica vittima delle scorribande di Solonchenko: anche la più importante banca ucraina e altre grosse società, tra cui una francese, sarebbero state colpite dalle azioni dell'ucraino.

Il colosso di Menlo Park ha richiesto in tribunale un risarcimento dei danni, il divieto d'accesso a Facebook a Solonchenko e infine il blocco alla vendita dei dati. Non è la prima volta che l'azienda viene colpita da data scraping, per questo Facebook sta continuando una battaglia su due fronti, da una parte migliorando la propria infrastruttura tecnica dall'altra procedendo con azioni legali quando possibile.

Seguici sul nostro canale Instagram, tante novità in arrivo!

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sertopica26 Ottobre 2021, 08:52 #1
Ebbeh certo, solo Mark puo' "raschiare" in maniera legittima.
Marco7126 Ottobre 2021, 10:46 #2

Cracker non hacker...

...ma se su siti del world wide web con un certo blasone tecnico-informatico, in Italia continuiamo a sparare hacker al pari dei giornalisti generalisti, casta italica di tuttologi-nientesappiamo siamo messi male, molto male.

http://mammatiinsegnoausareilpc.alt...ker-vs-cracker/

Marco71

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^