Facebook entra nel mondo dell'editoria online con Instant Articles

Facebook entra nel mondo dell'editoria online con Instant Articles

Zuckerberg lancia una nuova piattaforma editoriale all'interno del suo social network, con contenuti direttamente integrati nella News Feed

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Web
Facebook
 

Facebook punta ancora una volta al mondo dell'editoria con un nuovo progetto che vuole semplificare e velocizzare i processi relativi alla fruizione dei contenuti in mobilità. A partire da oggi, saranno infatti disponibili all'interno della News Feed nuovi articoli inediti consultabili senza avere la necessità di lasciare l'applicazione. Saranno personalizzabili, e verrà lasciato il pieno controllo a chi pubblica sugli aspetti legati alla struttura dei contenuti e alla monetizzazione.

Facebook Instant Articles

L'idea alla base dei nuovi Instant Articles è semplice, rendere un contenuto appartenente a terzi il più integrato possibile con il client di Facebook. I vantaggi sono per l'utente, perché in questo modo perde meno tempo per il caricamento della pagina dell'articolo (si parla di tempi di caricamento dieci volte inferiori), ma al tempo stesso ci sono benefici per Facebook e per l'editore. Rendendo meno invasivo il processo di caricamento della pagina si invoglia l'utente al click e vengono quindi prodotte più visualizzazioni, cosa che all'editore non dispiace.

Ma i vantaggi sono enormi anche per Facebook, che entra ancora in maniera più diretta nel campo dell'editoria con contenuti esclusivi proposti in maniera del tutto distintiva. La consultazione degli Instant Articles è infatti decisamente personale: sarà possibile zoomare ed esplorare le foto ad alta risoluzione inclinando il telefono, mentre i video si animeranno automaticamente semplicemente scorrendo nella pagina del contenuto stesso. L'editore potrà inserire in maniera semplificata mappe interattive, didascalie audio, e non mancheranno ovviamente like e commenti.

Importanti anche le scelte sul piano della monetizzazione: l'editore può scegliere se sfruttare i propri canali pubblicitari o affidarsi al Facebook Audience Network per fare soldi con gli spazi invenduti. Traffico web e dati di visualizzazione potranno essere consultati attraverso comScore e altri strumenti di analisi: "Fondamentalmente, si tratta di uno strumento che consente agli editori di fornire una migliore esperienza ai propri lettori su Facebook", ha detto Chris Cox, Chief Product Officer di Facebook. "Instant Articles permette loro di offrire articoli veloci e interattivi mantenendo il controllo dei loro modelli di contenuto e di business".

[HWUVIDEO="1815"]Facebook Instant Articles, le news diventano native[/HWUVIDEO]

Instant Articles è già stato lanciato sul client Facebook per iPhone, attualmente solo con contenuti pubblicati da The New York Times, BuzzFeed, National Geographic, NBC e The Atlantic. La società sta lavorando con altri partner in tutto il mondo per espandere il portfolio di testate compatibili, fra cui citiamo Bild, Spiegel, BBC News e The Guardian. Il primo articolo è già stato pubblicato (è comunque visibile su tutte le piattaforme), ma ci sono tutte le carte in regola perché gli Instant Articles si diffondano rapidamente, mentre Google, sicura dall'alto del suo dominio di mercato, sta a guardare.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^