Facebook e i suicidi, la società rilascia degli strumenti per la prevenzione

Facebook e i suicidi, la società rilascia degli strumenti per la prevenzione

Con un nuovo strumento chiunque può riportare casi di autolesionismo o probabili suicidi. Si tratta di una grande novità su un social network come Facebook che potrebbe salvare molte vite

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Web
Facebook
 

Facebook ha annunciato il rilascio di strumenti appositi per prevenire eventuali suicidi che magari sono stati preannunciati in qualche modo sul social network. I nuovi tool sono frutto della collaborazione della società di Zuckerberg con organizzazioni come Forefront, Now Matters Now, la National Suicide Prevention Lifeline e Save.org, e con l'apporto diretto di esponenti che hanno avuto trascorsi autolesionisti o che hanno tentato il suicidio.

Facebook, tool per la prevenzione dei suicidi Facebook, tool per la prevenzione dei suicidi

Sfruttando i nuovi strumenti, gli utenti del social network possono riportare quei post in cui si esprimono intenzioni autolesioniste o suicide, con l'obiettivo di ottenere l'aiuto da parte di Facebook e, nello specifico, delle organizzazioni apposite che contatteranno lo stesso utente. I post segnalati verranno esaminati da un team in tempo reale, il quale offrirà un supporto diretto sulla base di un sistema di priorità con cui verrà stabilita l'entità di ogni singolo caso.

Gli individui che avranno bisogno del supporto riceveranno una notifica sulla parte superiore della News feed in cui verrà consigliata una consulenza da parte di un amico o di un organo specifico, come gli stessi esperti della National Suicide Prevention Lifeline. L'utente potrà inoltre selezionare una voce con cui ricevere consigli e supporto immediato. La funzionalità sarà distribuita per adesso solo negli Stati Uniti, ma verrà espansa in futuro anche nel resto del mondo.

Che Facebook sia decisamente interessata a contrastare fenomeni di questo tipo non è certo una novità. È un servizio estremamente legato alla vita sociale dei propri utenti, e per molti è divenuto un vero e proprio diario della propria vita. Proprio per questo uno strumento del genere sul social di Zuckerberg potrebbe salvare molte vite se utilizzato correttamente. È bene precisare però che il servizio non si sostituisce agli organi di prevenzione locali, che è sempre un bene contattare soprattutto nei casi più gravi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Toshia28 Febbraio 2015, 11:42 #1
Pensi che lo vadano a sbandierare al mondo intero. Chi vuol suicidarsi lo fa.I malati di protagonismo te lo pubblicano ovinque. Guarda quanti suicidi in Italia per la crisi e le banche usuraie.La gente si dato fuoco e mica te lo hanno messo su faccialibro. Per favore su ditelo che sono tutte apps per violare meglio la privacy.
walter sampei28 Febbraio 2015, 12:13 #2
premesso che ho avuto a che fare con gente con tendenze suicide:

1)chi davvero vuole suicidarsi spesso non lo dice o lo accenna appena

2)in parecchi casi, basterebbe un po' piu' di umanita' e sensibilita' verso gli altri per ridurre il problema, sia da parte della gente che hanno attorno che dalle istituzioni. la gente e' una brutta bestia, le istituzioni peggio che peggio, pensano solo ai $$$. poi i casi umani e i problemi ci sono sempre, ma una fetta di gente IMHO sarebbe salvabile senza problemi

3)in italia, la scusa del suicidio e' usata a volte da gente che vuol fare la str**za, e chi davvero ha situazioni di crisi o difficolta' passa in secondo piano perche' fa meno casino di chi se ne approfitta

4)mi pare un modo elegante o per dire "ma quello e' fuori di testa, si vuole ammazzare, non e' affidabile ecc", e minare la credibilita' di persone scomode, o di fare una schedatura psicologica di massa



Originariamente inviato da: Toshia
Pensi che lo vadano a sbandierare al mondo intero. Chi vuol suicidarsi lo fa.I malati di protagonismo te lo pubblicano ovinque. Guarda quanti suicidi in Italia per la crisi e le banche usuraie.La gente si dato fuoco e mica te lo hanno messo su faccialibro. Per favore su ditelo che sono tutte apps per violare meglio la privacy.


infatti. purtroppo concordo in pieno.
Italia 128 Febbraio 2015, 18:11 #3
Il suicidio messo su facebook in qualunque forma, è solo mania di protagonismo secondo me. Ci mancherebbe pure la notifica "fatti curare"....
Concordo con walter: la scusa del suicidio purtroppo è usata da certi soggetti che, se sparissero, farebbero anche del bene alla società. Conosco per esperienza quasi diretta, qualcuno che dice, ad una ragazza che non lo vuole ed abita aa 400 km senza possibilità di incontro, che se lo lascia la fa finita. Peccato che sia un benestante e viziato 19enne e lei una bella 21 enne che vuole farsi una vita tranquilla, non sottomessa a quel soggetto
andrears25028 Febbraio 2015, 18:20 #4
ma se nemmeno rimuovono account palesemente falsi
porno
prostituzione
violenza
ecc ecc nonostante le segnalazioni
andrears25028 Febbraio 2015, 18:31 #5
doppio
Italia 101 Marzo 2015, 07:54 #6
Verissimo andrears: ho fatto una segnalazione ad una pagina che si chiamava come una bestemmia ed è ancora li.
Rommie02 Marzo 2015, 10:54 #7
Originariamente inviato da: walter sampei
premesso che ho avuto a che fare con gente con tendenze suicide:

2)in parecchi casi, basterebbe un po' piu' di umanita' e sensibilita' verso gli altri per ridurre il problema, sia da parte della gente che hanno attorno che dalle istituzioni. la gente e' una brutta bestia, le istituzioni peggio che peggio, pensano solo ai $$$. poi i casi umani e i problemi ci sono sempre, ma una fetta di gente IMHO sarebbe salvabile senza problemi


In pratica ammetti che un servizio come il punto 2 potrebbe essere utile, ma ti lamenti per il fatto che stanno introducendolo ???
walter sampei02 Marzo 2015, 12:51 #8
Originariamente inviato da: Rommie
In pratica ammetti che un servizio come il punto 2 potrebbe essere utile, ma ti lamenti per il fatto che stanno introducendolo ???


sarebbe utile se fosse fatto bene EDIT: e fosse accompagnato da un'assistenza seria, a partire dalle persone che ci sono intorno e dalle istituzioni. cosi' IMHO e' piu' schedatura che effettiva utilita'.
TheUnforgivin'WithinTemptation02 Marzo 2015, 20:04 #9
Originariamente inviato da: andrears250
ma se nemmeno rimuovono account palesemente falsi
porno
prostituzione
violenza
ecc ecc nonostante le segnalazioni



ASSOLUTAMENTE QUASI FALSO!

ci sono account pseudofalsi (cioè sembrano veri ma in realtà sono falsi) che in un tempo brevissimo (48 ore) vengono inibiti!

attenzione, sto dicendo "inibiti", non cancellati, nel senso che, nel caso di profili.. all'inserimento dei dati di accesso...viene chiesto di mandare la carta d'identità altrimenti facebook non lo fa accedere!

ps: non sto parlando per sentito dire eh!
andrears25002 Marzo 2015, 21:47 #10
Originariamente inviato da: TheUnforgivin'WithinTemptation
ASSOLUTAMENTE QUASI FALSO!

ci sono account pseudofalsi (cioè sembrano veri ma in realtà sono falsi) che in un tempo brevissimo (48 ore) vengono inibiti!

attenzione, sto dicendo "inibiti", non cancellati, nel senso che, nel caso di profili.. all'inserimento dei dati di accesso...viene chiesto di mandare la carta d'identità altrimenti facebook non lo fa accedere!

ps: non sto parlando per sentito dire eh!


sarà, ma di profili di scambisti, falsi, prostitute, li segnali e niente...

ho una sfilza di segnalazioni con decisioni riviste o foto palesemente porno o link porno non rimossi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^