Facebook blocca le dirette Live tramite l'app Prisma

Facebook blocca le dirette Live tramite l'app Prisma

Il Social Network per eccellenza ha deciso di bloccare la possibilità di realizzare dirette Live tramite l'applicazione Prisma. Il motivo secondo Zuckerberg è la duplicazione di una funzionalità già esistente in Facebook Live.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 17:11 nel canale Web
Facebook
 

Le dirette live da smartphone funzionano molto e Facebook lo sa bene. Per questo ha deciso di "portare acqua al proprio mulino" andando a bloccare Prisma, l'app che permette di apporre filtri alle immagini e soprattutto ai video, non permettendole di avviare dirette attraverso Facebook Live utilizzando proprio gli speciali filtri.

All’inizio di questo mese, gli sviluppatori di Prisma decisero di annunciare la possibilità di applicare dei filtri in tempo reale alle dirette attraverso Facebook. Una mossa che non è per nulla piaciuta a Facebook il quale aveva annunciato di essere a lavoro su di una sua soluzione analoga che sarebbe arrivata in futuro. Per questo il colosso blu di Zuckerberg ha deciso di bloccare questa particolare funzionalità di Prisma attraverso le API di Facebook Live adducendo come motivazione il fatto che riguardasse una duplicazione di una funzione già esistente.

Secondo TechCrunch, Facebook avrebbe detto a Prisma come le API siano fatte per consentire di utilizzare i servizi Live da dispositivi come, per esempio, le macchine fotografiche e non dagli smartphone visto che da questi dispositivi è già possibile farlo attraverso l’applicazione ufficiale del social network. Certo è che le FAQ delle API del servizio Live non specificano chiaramente il fatto di non poterne usufruire attraverso gli smartphone e proprio Facebook incoraggia gli sviluppatori ad utilizzare speciali effetti grafici proprio simili a quelli di Prisma.

Con ogni probabilità Facebook ha trovato un modo per cercare di reprimere la concorrenza, una strada che in passato anche altre aziende avevano seguito. Ricordiamo ad esempio Apple che su iOS non permette browser di terze parti che comunque non siano basati sempre su Safari.

Proprio negli ultimi anni Facebook sta cercando di adoperarsi in maniera quanto mai aggressiva per difendere i propri spazi all’interno dell’universo dei social network. Ne è palese l'esempio della comparsa funzioni molto simili a quelle sperimentate dapprima su Snapchat. L'azienda di Zeckerberg dunque vuole dunque continuare su questa strada, difendendo la propria posizione nel settore delle dirette Live all’interno dei social media, a volte anche con la forza.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Uakko02 Dicembre 2016, 04:39 #1

Una bella letterina..

...all'antitrust da Prisma per abuso di posizione dominante come regalo di natale per Facebook?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^