eBay compie 20 anni, dai puntatori laser ai miliardi di dollari

eBay compie 20 anni, dai puntatori laser ai miliardi di dollari

Nasceva il 3 settembre 1995 grazie all'intuizione lanciata dalla vendita di un puntatore laser a 15 dollari. Oggi eBay fattura 80 miliardi l'anno

di pubblicata il , alle 09:49 nel canale Web
eBay
 

Molte delle invenzioni storiche dell'uomo sono nate per caso, ed anche per eBay è andata così. Il sito di e-commerce ed aste online per antonomasia nasceva venti anni fa: non sulla base di un progetto indiscutibilmente valido e nemmeno con un mostruoso investimento alle spalle, ma semplicemente come mercatino sul sito personale del programmatore Pierre Omidyar. La leggenda vuole che il primo oggetto venduto sia stato un puntatore laser non funzionante a circa 15 dollari.

Pierre Omidyar
Pierre Omidyar, creatore di eBay

Lo stesso Omidyar, sbalordito e incuriosito dal successo della vendita, contattò l'acquirente chiedendogli se fosse pienamente consapevole dell'operazione, ma questo rispose che collezionava puntatori laser rotti. Nasceva così, il 3 settembre 1995 a San José in California, l'idea che avrebbe dato i natali a qualcosa di parecchio più importante, ad un gigante del web dal fatturato di decine di miliardi di dollari annui (più di 80 miliardi nel 2014). Allora si chiamava AuctionWeb, nome divenuto dopo solo due anni eBay.

Nel 1998 arrivava invece la quotazione in borsa, fattore che ha in un attimo trasformato in milionari Pierre Omidyar (ancora oggi nel consiglio d'amministrazione della società) e Jeffrey Skoll e che ha stabilito l'ascesa di un brand che si sarebbe introdotto con prepotenza nell'immaginario collettivo degli internauti di fine anni '90. eBay arriva in Italia il 15 gennaio 2001, con la divisione del Belpaese che comunica solo sei anni dopo il raggiungimento di 5 milioni di utenti registrati sul servizio.

eBay si trova oggi contrapposta a nomi di grandissimo successo, come la connazionale Amazon e la cinese Alibaba. Nonostante ciò, la società nata da Omidyar regge ancora il passo con la concorrenza con circa 160 milioni di acquirenti attivi in 200 paesi diversi del mondo, 25 milioni di venditori e un giro di affari di decine di miliardi di dollari l'anno (20 solo nel primo trimestre del 2015). eBay ha acquisito negli anni anche società di grosso successo, come Skype e PayPal.

Ed è proprio la separazione con PayPal uno degli argomenti caldi degli ultimi tempi. Effettiva da pochi giorni, analisti ed investitori ritengono che eBay sia più debole senza PayPal soprattutto dal punto di vista della capacità dei ricavi. Alla vigilia dei vent'anni eBay si trova di fronte all'ennesima sfida, braccata da un lato dagli analisti e dall'altro da una concorrenza spietata e che non concede errori.

L'anniversario dei 20 anni verrà celebrato in quel di San José il 10 e l'11 settembre, con eventi sparsi anche in tutto il mondo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

47 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sergio.F31 Agosto 2015, 09:55 #1
Da un'idea semplice semplice a un colosso che fattura miliardi di $.
Complimenti a loro...
Rubberick31 Agosto 2015, 10:07 #2
Originariamente inviato da: Sergio.F
Da un'idea semplice semplice a un colosso che fattura miliardi di $.
Complimenti a loro...


Parliamo dei tempi in cui sulla rete c'era poco e nulla, lo stesso fb non ha nulla di eccezionale, non è l'idea in se ma la realizzazione e la messa in opera in un mercato che non ha concorrenza ma una forte potenziale domanda.

Dai comunque tra tutti i vari ceo qua e la questo almeno ha una faccia simpatica.
Paganetor31 Agosto 2015, 10:12 #3
se sei il primo a sviluppare una buona idea risulti avvantaggiato, c'è poco da fare

comunque complimenti (anche se non apprezzo quello che è diventato oggi eBay, la preferivo com'era fino a pochi anni fa)
pinosx31 Agosto 2015, 10:18 #4

dipende dove la sviluppi l'idea...

tranquilli che se 20 anni fa un ipotetico utente avesse provato a vendere un tosaerba qui in italia, a causa della diffidenza che abbiamo nel DNA, e del ritardo tecnologico, quel tosaerba era ancora in vendita e non sarebbe mai nata eBay... vedi portaportese che esisteva ed era pure un riferimento qui in italia (a Roma) più di 20 anni fa ma su carta...
Sergio.F31 Agosto 2015, 10:31 #5
Originariamente inviato da: Rubberick
Parliamo dei tempi in cui sulla rete c'era poco e nulla, lo stesso fb non ha nulla di eccezionale, non è l'idea in se ma la realizzazione e la messa in opera in un mercato che non ha concorrenza ma una forte potenziale domanda.

Dai comunque tra tutti i vari ceo qua e la questo almeno ha una faccia simpatica.


Dissero la stessa cosa di Cristoforo Colombo dopo che aveva scoperto l'America: lei non ha fatto nulla di eccezionale, ci saremmo riusciti anche noi....
Facebook, Ebay e tante altre realtà non avranno nulla di eccezionale ma prima di te, ci sono arrivati gli altri.
Parlare dopo è facile, so solo che io vorrei essere al posto del CEO di Facebook oppure di Ebay..
Domenik7331 Agosto 2015, 10:32 #6
Originariamente inviato da: pinosx
tranquilli che se 20 anni fa un ipotetico utente avesse provato a vendere un tosaerba qui in italia, a causa della diffidenza che abbiamo nel DNA, e del ritardo tecnologico, quel tosaerba era ancora in vendita e non sarebbe mai nata eBay... vedi portaportese che esisteva ed era pure un riferimento qui in italia (a Roma) più di 20 anni fa ma su carta...


... e direi che è una diffidenza ben riposta, visto il numero di truffe (che rimangono generalmente impunite grazie alle nostre leggi) che ancora oggi ci sono.
Certo se fossi in un paese dove i lestofanti vengono messi al gabbio anch'io comprerei con meno diffidenze.... il pesce, purtroppo, puzza sempre dalla testa
gd350turbo31 Agosto 2015, 10:35 #7
Quello che ovviamente, non è stato scritto nel articolo è che una volta su ebay si vendeva e comperava bene e le tariffe erano oneste !

Siamo nell'era pre-smartphone e pre-cinese, non c'era postepay, non c'era paypal, si pagava in contrassegno o con vaglia postale, e gli annunci erano quasi tutti di privati, e vi era un reciproco rapporto di fiducia, le truffe da quello che mi ricordo, sono inziate ad arrivare con l'arrivo dell'iphone, c'è gente che secondo me si è fatto casa vendendo iphone che non possedeva...

Da allora, le cose sono di andata di male in peggio, ora è invaso da cinesi, e ad acquistare da privati, occorre trasformarsi in investigatore, per evitare fregature !
Sergio.F31 Agosto 2015, 10:42 #8
edit.
Sergio.F31 Agosto 2015, 10:43 #9
Originariamente inviato da: Domenik73
... e direi che è una diffidenza ben riposta, visto il numero di truffe (che rimangono generalmente impunite grazie alle nostre leggi) che ancora oggi ci sono.
Certo se fossi in un paese dove i lestofanti vengono messi al gabbio anch'io comprerei con meno diffidenze.... il pesce, purtroppo, puzza sempre dalla testa


Truffe o no, su Ebay se paghi con Paypal sei in una botte di ferro.
Poi ovvio che bisogna essere anche un'attimo svegli...Se acquisti uno smartphone usato da pochi giorni e che nuovo costa 600€ al prezzo affare di 200€ da uno che ha 2 feedback all'attivo, te la puoi prendere solo con te stesso se ti truffano.
gd350turbo31 Agosto 2015, 11:00 #10
Botte di ferro, si ma con pareti arrugginite...
Ebay/paypal, non guarda quello che ti spediscono, ma solo che ti spediscano qualcosa...
Se compri un iphone e ti arriva solo il guscio del medesimo, ebay/paypal, sono dispiaciuti si dell'evento , ma meno di ridarti i soldi !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^