È guerra allo stream-ripping da YouTube: denunciato YouTube-Mp3.org

È guerra allo stream-ripping da YouTube: denunciato YouTube-Mp3.org

Il celebre sito che permette di salvare la musica dai video di YouTube è adesso vittima di un'azione legale da parte delle organizzazioni più popolari a tutela dei diritti d'autore

di Nino Grasso pubblicata il , alle 16:23 nel canale Web
 

La RIAA (Recording Industry Association of America), insieme alla BRMI (British Recorded Music Industry) e altre organizzazioni del settore hanno denunciato uno dei siti principali per il "rip" di musica da video condivisi online. YouTube-MP3.org è stato accusato di facilitare la violazione dei diritti d'autore abilitando il cosiddetto "stream-ripping" e rendendolo disponibile anche ad un pubblico di massa.

Il funzionamento di YouTube-MP3.org è decisamente semplice, ed è forse questa l'accusa principale: inserendo l'URL di qualsiasi video presente su YouTube e premendo "Convert video" si ottiene la traccia audio del video da scaricare come file MP3. La denuncia arriva in un momento in cui l'industria musicale spera che i servizi di streaming a pagamento possano alimentare nuovamente la rinascita di un settore che ha mostrato valori di crescita piuttosto piatti nel corso degli ultimi anni.

Di contro, YouTube-MP3.org e tutti i servizi simili sono visti come il male da perseguitare, e non a torto. Il sito viene sostenuto dalla pubblicità presente sulla pagina web principale, in cui ogni visualizzazione consente di guadagnare piccoli quantitativi di denaro. Considerando YouTube-MP3.org uno dei principali protagonisti della sua categoria a livello globale, è facile intuire che il giro di soldi del servizio sia estremamente elevato, pari a milioni di dollari secondo la RIAA.

"Il sito guadagna milioni ai danni di artisti, compositori musicali ed etichette discografiche", ha dichiarato Cary Sherman, Presidente e CEO di RIAA. "Stiamo facendo la nostra parte ma tutti quelli che dicono di credere che gli artisti debbano essere ricompensati per il loro lavoro devono fare qualcosa. Non dovrebbe essere così semplice compiere questo tipo di illecito, e nessun sito di 'stream-ripping' dovrebbe apparire in alto nei risultati di ricerca".

Secondo i dati apparsi sulla denuncia formale nei confronti di YT-MP3 si legge che il fenomeno dello "stream-ripping" è divenuto estremamente diffuso negli ultimi anni, con una crescita dal 2013 al 2015 nell'ordine del 50%. Secondo l'industria sono parecchie le infrazioni da parte del servizio: "Conversione non autorizzata, copia, salvataggio, e distribuzione di registrazioni sonore protette da diritto d'autore", il tutto "aggirando le misure tecnologiche che impediscono il download o la copia dei contenuti da YouTube".

Il sito vanterebbe un totale di 60 milioni di visitatori mensili, generando un fatturato di milioni di dollari e circa il 40% delle conversioni da YouTube che avvengono annualmente in tutto il mondo. Nella denuncia si chiedono circa 150 mila dollari per violazione del diritto d'autore, la pena massima sanzionabile per lo specifico reato negli Stati Uniti d'America, oltre alla chiusura del sito. La data dell'udienza non è ancora stata fissata, né i responsabili di YouTube-MP3.org hanno ancora risposto alle accuse.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cignox127 Settembre 2016, 16:28 #1
Io lo usavo per studiare le canzoni che suono con il gruppo. Per gli assoli era una manna: trovi il video, scarichi l'audio, lo apri in audacity e lo rallenti del 50%.
acerbo27 Settembre 2016, 16:50 #2
Originariamente inviato da: cignox1
Io lo usavo per studiare le canzoni che suono con il gruppo. Per gli assoli era una manna: trovi il video, scarichi l'audio, lo apri in audacity e lo rallenti del 50%.


e non puoi fare la stessa cosa con un mp3 acquistato regolarmente?
alemar7827 Settembre 2016, 17:19 #3
Originariamente inviato da: acerbo
e non puoi fare la stessa cosa con un mp3 acquistato regolarmente?


Se vuole fare una versione per la quale non esiste un mp3 regolarmente acquistabile no...
nickmot27 Settembre 2016, 17:36 #4
Originariamente inviato da: alemar78
Se vuole fare una versione per la quale non esiste un mp3 regolarmente acquistabile no...


Vero, su YT non è raro trovare cover, adattamenti e arrangiamenti di vari pezzi anche in generi diversi da quello del brano originale (ricordate il Canon Rock di Jerry C?).
Bestio27 Settembre 2016, 17:48 #5
Infatti anche io lo uso sopratutto per rippare brani che è difficile reperire altrove, come colonne sonore di VG (anche molto vecchi dell'era 8/16bit), cover o remix fanmade di cui non esiste una versione "comprabile legalmente".
Anche perchè per la musica ci sono altri canali che offrono FLAC i MP3 320bit ad una qualità decisamente migliore.

Comunque non capisco perchè contunuino queste lotte contro i mulini a vento, dato che di modi per rippare video/audio da YT ce ne sono innumerevoli.
TheQ.27 Settembre 2016, 18:30 #6
avesse pagato le tasse negli USA, andrebbe tutto bene. Non l'avrebbero denunciato, proprio come fa youtube, che propone anche video e canzoni di cantanti non cittadini USA.
avvelenato27 Settembre 2016, 19:31 #7
Come son cambiate le cose... ricordo quando era youtube ad essere sotto attacco dalla RIAA!
Schaduw27 Settembre 2016, 21:52 #8
"aggirando le misure tecnologiche che impediscono il download o la copia dei contenuti da YouTube" Ah esistono? Perché a me risulta ci siano un botto di programmi/plugin adatti a scaricare il video o l'audio da youtube.. si sono svegliati ora?
MaxFabio9327 Settembre 2016, 23:20 #9
Originariamente inviato da: Schaduw
"aggirando le misure tecnologiche che impediscono il download o la copia dei contenuti da YouTube" Ah esistono? Perché a me risulta ci siano un botto di programmi/plugin adatti a scaricare il video o l'audio da youtube.. si sono svegliati ora?


Tra l'altro anche in Google Chrome, in casa praticamente

No, ma il punto più importante è che non si sono resi conto che è impossibile chiuderli tutti e anche facendolo ne usciranno di altri nuovi. Tra l'altro i video sono già gratuiti su YouTube perchè non me lo potrei scaricare? La pubblicità non è una scusa, non la vedo lo stesso
Rubberick27 Settembre 2016, 23:35 #10
Si ma facessero questa guerra solo ad alcune categorie di video, io ad es ho vari tutorial degli ambiti + disparati che scarico e me li sposto sul cell per vederli con calma senza consumare godzillioni di GB..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^