Drupal alla Casa Bianca: Obama sceglie opensource

Drupal alla Casa Bianca: Obama sceglie opensource

La soluzione opensource Drupal è stata scelta per il sito della Casa Bianca

di pubblicata il , alle 15:42 nel canale Web
 
30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
jokerpunkz27 Ottobre 2009, 16:46 #11
Originariamente inviato da: GByTe87
L'equazione "OSS == risparmio" non è sempre verificata, visto che la maggior parte dei soldi spesi è relativa al supporto, non al software in se stesso.


non centra proprio nulla il risparmio....semplicemente è che l'opensorce come teoria
- rispetta chi ci sarà....nel senso, se lo staff del prossimo presidente dovrà cambiare qualcosa, avrà gia tutti gli strumenti in mano, invece di dover-per forza di cose- appoggiarsi alla vecchia ditta di prima (e questo vale per tutti i campi di applicazione)
-rispetta i cittadini, che possono trovare in rete strumenti (o guide per costruire strumenti) liberamente interfacciabili alle strutture della P.A.....senza come citato prima, dover passare per forza per la vecchia azienda....

è un risparmio a lungo termine....quindi un investimento per il futuro....supporto o non supporto (che paghi in tutti e due i casi, solo che nel modello closed non c'è neppure la concorrenza sul supporto...) e migrazione o non migrazione

eccevoleva un presidente nero per venircelo a ddì?
Human_Sorrow27 Ottobre 2009, 16:51 #12
Originariamente inviato da: K-Kun
Comunque si tratta di un investimento in risparmio che dovrebbero fare anche qui da noi. Quanti soldi pubblici spendiamo per le costose licenze di windows e del pacchetto office che vengono usati negli uffici pubblici? Con una distro win-like tipo ubuntu ed il software già contenuto, come open office, si potrebbe risparmiare molto e non credo che il periodo di learning del personale sarebbe poi così lungo. Io non sono uno smanettone, però ubuntu l'ho provato e l'ho trovato molto immediato per un uso "ufficio".


Se hai un problema con Office e sei un'azienda o un Ufficio Pubblico chiami l'assistenza MS (o altro) mentre con Open Office chiami il nerd che sta sotto-casa ...

Originariamente inviato da: GByTe87
L'equazione "OSS == risparmio" non è sempre verificata, visto che la maggior parte dei soldi spesi è relativa al supporto, non al software in se stesso.


quoto in pieno


Originariamente inviato da: jokerpunkz
(solo che nel modello closed non c'è neppure la concorrenza sul supporto...)


Ma dove vivi ??
Perchè nelle aziende dove vivo io, questo non è per niente vero ...
Sonny8627 Ottobre 2009, 17:11 #13
obama è troppo un fio, ci vorranno 200 anni prima che arrivi uno come lui anche in italia
jokerpunkz27 Ottobre 2009, 17:17 #14
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
Se hai un problema con Office e sei un'azienda o un Ufficio Pubblico chiami l'assistenza MS (o altro) mentre con Open Office chiami il nerd che sta sotto-casa ...


-stai tranquillo che se lo STATO passa in toto ad Open Office, saltano fuori come funghi chi ti fa assitenza......

Originariamente inviato da: Human_Sorrow
Ma dove vivi ??
Perchè nelle aziende dove vivo io, questo non è per niente vero ...


beh, è vero che ci sono ambiti dove c'è concorrenza, ma non è certo assistenza Completa quella offerta su prodotti closed, al contrario della assistenza dalla casa madre...gli altri non hanno il codice....
soulinafishbowl27 Ottobre 2009, 17:27 #15
Originariamente inviato da: jokerpunkz
non centra proprio nulla il risparmio....semplicemente è che l'opensorce come teoria
- rispetta chi ci sarà....nel senso, se lo staff del prossimo presidente dovrà cambiare qualcosa, avrà gia tutti gli strumenti in mano, invece di dover-per forza di cose- appoggiarsi alla vecchia ditta di prima (e questo vale per tutti i campi di applicazione)


Ovviamente il sito non lo sviluppa lo staff del presidente, e' in appalto all'esterno. Precisamente si appoggia proprio alla "vecchia ditta di prima", la General Dynamics Information Technology (GDIT).
In sintesi:
- il sito precedente era gestito dalla GDIT
- Obama (o chi per lui) ha detto alla GDIT: "Voglio fare il sito cosi' e cosa'. Trovami le risorse migliori."
- la GDIT ha deciso che la soluzione migliore era usare Drupal e ha assunto subcontractors per sviluppare il sito (Aquia & Co.)

http://buytaert.net/
http://techpresident.com/blog-entry/whitehousegov-goes-drupal

Non stiamo parlando del sito del cineforum che "dai passiamo all'opensource, mi scarico i pacchetti con apt-get e mi leggo le guide online"...
Per sviluppare un sito del genere ti appoggi per forza a tutta una serie di aziende esterne (prima per la consulenza, poi per lo sviluppo).

Drupal e' stato scelto in quanto MIGLIORE, non piu' economico, open source, etc...

PS: ma secondo te se chiamo l'assistenza su un prodotto open source parlo con lo sviluppatore? Dove c'e' assistenza c'e' un commenrciale, un front-desk, un back-desk un po' piu' tecnico che al massimo ti apre un ticket... Figuriamoci l'assistenza a livello di codice... sogna...
Pashark27 Ottobre 2009, 17:34 #16
Certo che la sezione Stay Connected è troppo bella :P

Cmq anche questa scelta è frutto della politica di Obama di restare vicino alla masse ed alle nuove generazioni, in fondo una cosa da non sottovalutare al di là dell'eventuale (minimo) risparmio economico per gli Stati Uniti.
soulinafishbowl27 Ottobre 2009, 18:02 #17
Originariamente inviato da: Pashark
Cmq anche questa scelta è frutto della politica di Obama di restare vicino alla masse ed alle nuove generazioni, in fondo una cosa da non sottovalutare al di là dell'eventuale (minimo) risparmio economico per gli Stati Uniti.


Un'ultima volta (e poi smetto)...
Drupal non e' stato scelto perche' Obama ha detto "passiamo all'open source", ma perche' era il MIGLIORE!!!
So che in Italia il concetto di "meritocrazia" e' difficile da digerire, ma questa e' stata una scelta tecnica, non politica. Fosse stato closed, lo avrebbero scelto lo stesso.

La buona notizia non e'
"anche le istituzione governative iniziano a usare l'opensource"
bensi'
"la qualita' di alcune soluzioni opensource e' tale da essere divenute la scelta di riferimento in alcuni ambiti. Per esempio questo."

Scelta tecnica, ripetiamolo, non politica!

PS: la scelta non l'ha fatta Obama, bensi' la General Dynamics Information Technology (GDIT). E probabilmente ha preso solo per la consulenza piu' di quanto riceva Drupal come fondi per lo sviluppo in un anno... :-)
jokerpunkz27 Ottobre 2009, 18:17 #18
Originariamente inviato da: soulinafishbowl
Un'ultima volta (e poi smetto)...
Drupal non e' stato scelto perche' Obama ha detto "passiamo all'open source", ma perche' era il MIGLIORE!!!
So che in Italia il concetto di "meritocrazia" e' difficile da digerire, ma questa e' stata una scelta tecnica, non politica. Fosse stato closed, lo avrebbero scelto lo stesso.

La buona notizia non e'
"anche le istituzione governative iniziano a usare l'opensource"
bensi'
"la qualita' di alcune soluzioni opensource e' tale da essere divenute la scelta di riferimento in alcuni ambiti. Per esempio questo."

Scelta tecnica, ripetiamolo, non politica!

PS: la scelta non l'ha fatta Obama, bensi' la General Dynamics Information Technology (GDIT). E probabilmente ha preso solo per la consulenza piu' di quanto riceva Drupal come fondi per lo sviluppo in un anno... :-)


allora, illuminami su quali basi è diventato il migliore in assoluto tra i 4 anni fa del sig.Bush e 4 anni dopo, questo alla luce della stessa azienda GDIT, che son tutti carciofari evidentemente visto che li chiamano a mettere su il primo sito governativo in Usa e ad ogni cambio di stagione cambiano piattaforma per i loro partner....
perchè non hanno semplicemente migliorato il loro lavoro precedente?

seghe mentali a parte, per come la si legge, è un buona notizia...magai anche alla Rai imaprano qualcosa...
andw9327 Ottobre 2009, 18:37 #19
son felice sia stato scelto drupal,validissimo,e poi volete mettere in discussione il risparmio e la qualità di drupal?
ripeto,ottimo
soulinafishbowl27 Ottobre 2009, 18:41 #20
Originariamente inviato da: jokerpunkz
allora, illuminami su quali basi è diventato il migliore in assoluto tra i 4 anni fa del sig.Bush e 4 anni dopo, questo alla luce della stessa azienda GDIT, che son tutti carciofari evidentemente visto che li chiamano a mettere su il primo sito governativo in Usa e ad ogni cambio di stagione cambiano piattaforma per i loro partner....
perchè non hanno semplicemente migliorato il loro lavoro precedente?


E' cambiata la "vision of interactive government" :-)

The great Drupal switch came about after the Obama new media team, with a few months of executive branch service (and tweaking of WhiteHouse.gov) under their belts, decided they needed a more malleable development environment for the White House web presence. They wanted to be able to more quickly, easily, and gracefully build out their vision of interactive government. General Dynamics Information Technology (GDIT), the Virginia-based government contractor who had executed the Bush-era White House CMS contract, was tasked by the Obama Administration with finding a more flexible alternative. The ideal new platform would be one where dynamic features like question-and-answer forums, live video streaming, and collaborative tools could work more fluidly together with the site's infrastructure. The solution, says the White House, turned out to be Drupal. That's something of a victory for the Drupal (not to mention open-source) community.

fonte: techPresident


Originariamente inviato da: jokerpunkz
seghe mentali a parte, per come la si legge, è un buona notizia

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^