DRM su tecnologia blockchain: ci pensa Sony

DRM su tecnologia blockchain: ci pensa Sony

L'azienda giapponese sviluppa un sistema di gestione dei diritti digitali usando la tecnologia blockchain. Inizialmente verrà utilizzato per contenuti educativi

di pubblicata il , alle 15:21 nel canale Web
 

Il colosso giapponese Sony ha annunciato lo sviluppo di un nuovo sistema per la gestione dei diritti digitali basato su tecnologia blockchain, che potrebbe presto trovare uno sbocco commerciale. Il sistema ha lo scopo di semplificare la gestione dei diritti di copyright dei contenuti digitali, e verrà applicato ai contenuti educativi di Sony Global Education come primo caso d'uso.

Il sistema è in particolar modo sviluppato per gestire i diritti di opere scritte, con la possibilità di verificare la data di creazione del documento digitale e i dettagli dell'autore, facendo leva sulle proprietà della tecnologia blockchain che permette di registrare informazioni difficili da falsificare. Il nuovo sistema è adatto inoltre per supportare ebook, musica, video e contenuti in realtà virtuale. Il nuovo sistema è stato costruito sulla base degli strumenti DRM di Sony pre-esistenti, che tengono traccia della distribuzione dei materiali coperti da copyright.

Sony già da diverso tempo è interessata alla tecnologia blockchain: il colosso giapponese è infatti tra le prime trenta compagnie per numero di brevetti depositati legati alla blockchain, e verosimilmente una parte di questi coprono proprietà intellettuale chiave relativa all'annuncio di oggi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Masamune17 Ottobre 2018, 15:37 #1
a Sony non è bastato aver finanziato il primo rootkit della storia?
ora faranno un supercryptovirus che annienterà tutti i pokemon del mondo.
rockroll17 Ottobre 2018, 23:20 #2
Originariamente inviato da: Masamune
a Sony non è bastato aver finanziato il primo rootkit della storia?
ora faranno un supercryptovirus che annienterà tutti i pokemon del mondo.


Tecnologia mangiarisorse degna di miglior causa; Sony fa di tutto per farsi odiare.
Notturnia18 Ottobre 2018, 07:47 #3
almeno useranno la blockchain per qualcosa di diverso che consumare energia elettrica

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^