Diciannovenne si suicida in diretta su Periscope

Diciannovenne si suicida in diretta su Periscope

Una giovane donna francese si è tolta la vita durante una diretta su Periscope. Le autorità d'oltralpe indagano sul caso

di pubblicata il , alle 11:10 nel canale Web
 

Nel corso degli ultimi mesi si è diffusa la moda dello streaming live, delle dirette. A lanciare, ma non creare, la tendenza è stato Periscope, uno fra i primi servizi a consentire di mostrare le proprie gesta con latenze minime (connessione permettendo), ma anche di farlo in maniera estremamente semplice. Periscope ha di fatto dato la possibilità a tutti di mostrare la propria vita quotidiana, nell'immediato. Ma c'è un lato oscuro su cui le autorità di legge stanno lavorando.

Lato oscuro che possiamo evincere da quanto accaduto in Francia, alla stazione di Égly, fuori Parigi. Le autorità d'oltralpe stanno indagando sulla morte di una giovane donna che si è tolta la vita saltando davanti ad un treno, il tutto durante una violenta diretta sul servizio di Twitter: "La ragazza avrebbe inviato un SMS ad uno dei suoi conoscenti più intimi alcuni minuti prima della morte per annunciargli le sue intenzioni", ha dichiarato il procuratore Eric Lallement al New York Times.

"Inoltre, avrebbe fatto alcune dichiarazioni agli utenti internet via Periscope, spiegando il suo atto". Stando alle fonti, alla diretta stavano assistendo più di mille utenti che non sembravano credere alle dichiarazioni, incoraggiando ironicamente l'azione alla protagonista. Il file con la trasmissione è stato eliminato dal servizio, tuttavia è possibile trovare online alcune copie censurate del video. Gli investigatori stanno adesso esaminando il telefono della giovane francese.

"Il video che sto facendo in questo momento non è fatto per creare subbuglio ma per far reagire le persone, aprire le loro menti", diceva la vittima dopo aver raccontato di essere stata vittima di uno stupro. Il pubblico nel frattempo reagiva quasi compiaciuto, nell'incredulità generale: "Stiamo aspettando", e "Credo sia divertente", fra i commenti. La schermata è poi diventata nera, per poi riapparire mentre un addetto alle emergenze diceva di essere insieme alla vittima.

Non è la prima volta che Periscope finisce nelle pagine di cronaca dei giornali. Meno di un mese fa il servizio ha ospitato la diretta di un tentativo di stupro nei confronti di una diciassettenne americana, mentre un'altra amica filmava l'avvenimento. In quel caso, sia l'imputato che la ragazza che riprendeva sono stati incriminati, tuttavia spesso quanto avviene in diretta può rappresentare una sfida difficile per le forze dell'ordine, che devono trovare soluzioni rapide ad un problema nuovo.

In passato ci sono stati altri casi di suicidi online: nel 2010 lo svedese Marcus Jannes compiva l'estremo gesto di fronte alla sua webcam, ed anche altri servizi come Instagram hanno ospitato pianificazioni di suicidi che poi sono stati effettivamente completati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

109 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Simonex8412 Maggio 2016, 11:20 #1
datemi pure del cinico, ma chi si toglie la vita non mi fa alcuna pena, mi spiace solo enormemente per quello che dovrà affrontare la sua famiglia
GTKM12 Maggio 2016, 11:25 #2
Originariamente inviato da: Simonex84
datemi pure del cinico, ma chi si toglie la vita non mi fa alcuna pena, mi spiace solo enormemente per quello che dovrà affrontare la sua famiglia


*

Non è questo il caso, ma a me danno quasi "fastidio" quelli che si suicidano per motivi economici, lasciando ancora più nella mer*a i familiari.
BulletHe@d12 Maggio 2016, 11:41 #3
E certo perché siamo tutti super uomini, signori no banalizziamo tutto sotto l'etichetta che chi si suicida è SOLO un vigliacco, nel 90% dei casi le motivazioni che spingono queste persone a gesti così estremi non sono affatto banali ed esulano completamente la vigliaccheria, ma soprattutto ci sono in ballo altre motivazioni forti, come in questo caso (se veramente confermato) ci sia uno stupro e quindi il pesantissimo shock che subisce una donna in quei casi molto particolari.
Perché ad essere ipocriti dietro uno schermo a puntare il dito o semplicemente a dichiarare di essere dei supermen dallo spirito d'acciaio senza aver realmente provato quelle situazioni è facile, ma prima di scrivere o dire queste cavolate provatele sulla Vostra pelle e poi ne riparliamo
_TOKI_12 Maggio 2016, 11:42 #4
Originariamente inviato da: Simonex84
datemi pure del cinico, ma chi si toglie la vita non mi fa alcuna pena, mi spiace solo enormemente per quello che dovrà affrontare la sua famiglia


Il suicidio è un credito che non puoi riscuotere.

Credo anche che un po' di rispetto in più per la morte a prescindere da come sia sopraggiunta sia d'obbligo, no ?

Credo anche che "l'egoismo" del suicidio compensi quello della nascita; nessuno ci chiede se vogliamo salire sulla giostra, ci portano sul cavalluccio di peso, saremo pur liberi di scendere prima che il giro finisca oppure no ? In fondo il giro finirà comunque per tutti prima o poi e alla fine non c'è il premio per nessuno.
Krog12 Maggio 2016, 11:43 #5

ai criticoni

a tutti quelli che criticano, fatevi violentare anche voi così poi ci insegnate a passare sopra a una esperienza simile... no?
adapter12 Maggio 2016, 11:44 #6
A me, a lasciare basito sono i commenti di quelli che stavano vivendo la situazione in diretta.

"Il pubblico nel frattempo reagiva quasi compiaciuto, nell'incredulità generale: "Stiamo aspettando", e "Credo sia divertente", fra i commenti."

Che mondo di merda...Invece di provare a far ragionare una persona che in quel momento è debole, la si schernisce invitandola a compiere il gesto....
Simonex8412 Maggio 2016, 11:46 #7
Originariamente inviato da: _TOKI_
Il suicidio è un credito che non puoi riscuotere.

Credo anche che un po' di rispetto in più per la morte a prescindere da come sia sopraggiunta sia d'obbligo, no ?

Credo anche che "l'egoismo" del suicidio compensi quello della nascita; nessuno ci chiede se vogliamo salire sulla giostra, ci portano sul cavalluccio di peso, saremo pur liberi di scendere prima che il giro finisca oppure no ? In fondo il giro finirà comunque per tutti prima o poi e alla fine non c'è il premio per nessuno.


certo, ognuno è libero di porre fine alla propria vita come meglio crede, chi prende questa decisione non mi fa ne caldo ne freddo, è una sua decisione consapevole, a me non mi tocca....

Provo pena e rammarico per chi perde la vita per un incidente o per una malattia, ma chi si suicida non merita la mia attenzione.
koni12 Maggio 2016, 11:48 #8
diciamo che come sistema per aumentare i follower non è molto efficiente
magari doveva iniziare tagliandosi una vena e dopo aspettare i risultati
floc12 Maggio 2016, 11:50 #9
Originariamente inviato da: GTKM
*

Non è questo il caso, ma a me danno quasi "fastidio" quelli che si suicidano per motivi economici, lasciando ancora più nella mer*a i familiari.


e non parliamo di quelli che si buttano sotto la metro o sotto al treno, facendo ritardare tutti quanti e shockando il povero macchinista di turno. Vuoi proprio ammazzarti? Se proprio ne sei convinto (dopo che umanamente si prova a dissuadere il potenziale suicida dall'insano gesto) avrai le tue buone ragioni, ma rispetta il prossimo.
Timewolf12 Maggio 2016, 11:52 #10
Originariamente inviato da: Simonex84
datemi pure del cinico, ma chi si toglie la vita non mi fa alcuna pena, mi spiace solo enormemente per quello che dovrà affrontare la sua famiglia


lo pensavo anche io, poi mi e' successa una cosa che mi ha fatto rivalutare certe scelte estreme, non ho mai pensato al suicidio, ma ho capito che a volte purtroppo ti possono accadere degli shock in cui non vedi altra via di uscita.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^