Datagate, NSA ridimensionata: è illegale la raccolta indiscriminata di dati

Datagate, NSA ridimensionata: è illegale la raccolta indiscriminata di dati

Il programma di sorveglianza diffuso mediaticamente da Snowden alcuni anni fa e pensato per contrastare il terrorismo viene considerato illegale. È la decisione di un tribunale federale statunitense

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Web
 

Una corte d'appello federale americana potrebbe aver inferto un durissimo colpo fatale al modus operandi schietto e diretto della NSA nel suo programma di sorveglianza. Secondo l'organo di giustizia americano, infatti, il programma non è autorizzato né giustificato dal Patriot Act, elemento che lo rende di fatto illegale sul suolo statunitense. I tribunali minori potranno appoggiarsi quindi a questa sentenza per i prossimi verdetti sull'argomento.

L'American Civil Liberties Union aveva impugnato nel 2013 una causa contro James Clapper, direttore della National Intelligence statunitense. L'accusa era quella di sorveglianza illecita su milioni di dispositivi mobile appartenenti ai cittadini, con cui la NSA riusciva ad ottenere i numeri telefonici, gli orari e la durata delle chiamate. A rivelare il programma era stato l'ormai celebre Edward Snowden, ma le agenzie governative avevano sempre mantenuto le difese sfruttando il Patriot Act.

Nella fattispecie, la NSA giustificava la sua sorveglianza con la Section 215 del Patriot Act, una legge voluta dopo gli attentati al World Trade Center per consentire al governo di raccogliere elementi materiali relativi ad indagini per la sicurezza nazionale. Una giustificazione che tuttavia cade secondo quanto stabilito dalla corte d'appello di New York, anche se il programma, definito troppo vago ed ampio per essere accettato nella Section 215, non è stato definito incostituzionale.

L'interpretazione della specifica parte del Patriot Act da parte della NSA è stata forzata e ben oltre le finalità che si cercavano con la legge. Le associazioni per la difesa delle libertà civili avevano richiesto che la NSA sospendesse le operazioni, almeno fino all'arrivo del verdetto finale. La validità della Section 215 scadrà tuttavia a giugno e la palla velenosa passa adesso al Congresso che potrebbe "alterare profondamente il panorama legale statunitense" con la sua decisione.

Al momento è cambiato poco sul piano legale, con l'ultima proposta di riformazione della legge svanita lo scorso dicembre. In risposta all'ultima sentenza, la Casa Bianca ha promesso cambiamenti radicali e la sostituzione del programma di sorveglianza con metodiche alternative e meno radicali: è un momento cruciale per la giustizia americana, e la sentenza di giovedì il più duro colpo inferto alla NSA da quando ha ricevuto le prime attenzioni mediatiche

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Italia 108 Maggio 2015, 18:51 #1
Beh, gli USA vogliono dominare il mondo da sempre, troveranno metodi alternativi per spiare chiunque. Se non c'era Snowden, chi se ne accorgeva ? Apple, Google, Facebook, Microsoft sono americane...
Baboo8509 Maggio 2015, 03:25 #2
Adesso se ne accorgono. LoL.

Questa se la potevano risparmiare...
hrossi09 Maggio 2015, 09:38 #3
Attenzione che se non annullano la sentenza per qualche motivo ha valore solo sul territorio USA, quindi nei confronti degli Stati esteri rimarrà, al meglio, tutto invariato.

Hermes
Erotavlas_turbo09 Maggio 2015, 10:05 #4
Leggete questa review molto interessante sui programmi anti NSA
https://www.eff.org/secure-messaging-scorecard
maxyteo09 Maggio 2015, 10:16 #5
Speriamo abbia seguito nella reale applicazione questa sentenza
ComputArte09 Maggio 2015, 11:05 #6

....che pantomima!!!!!

Tutti a puntare il dito sull'NSA, mentre chi spia tutto e tutti senza averne "diritto" sono le OTT!!!!
...e qui in Italia, paese vassallo dell'america, si continua a spacciarle per società di tecnologia ed innovazione, addirittura dedicando fondi per...aumentare il loro modelllo di business basato sulla raccolta indiscriminata di tutti i dati....con la mega INVENZIONE del CLOUD!
El Tazar09 Maggio 2015, 11:17 #7
Originariamente inviato da: ComputArte
Tutti a puntare il dito sull'NSA, mentre chi spia tutto e tutti senza averne "diritto" sono le OTT!!!!
...e qui in Italia, paese vassallo dell'america, si continua a spacciarle per società di tecnologia ed innovazione, addirittura dedicando fondi per...aumentare il loro modelllo di business basato sulla raccolta indiscriminata di tutti i dati....con la mega INVENZIONE del CLOUD!


Cosa sono le OTT?
ComputArte10 Maggio 2015, 12:08 #8

OTT= Over The Top

Le Over the top companies sono tutte quelle aziende che offrono servizi a "valore aggiunto" attraverso la rete internet ma non hanno alcuna infrastruttura fisica e utilizzano quelle delle Telecom companies, posizionandosi.....sopra!

In altre parole stiamo parlando di : Facebook, Google, Apple, Amazon, Microsoft ecc ecc.

Che non solo spiano tutto e tutti, ma grazie ai nostri politici che si sono venduti pure l'anima DE LI MEJIO M******* LORO, continuano ad operare senza pagare le tasse!

Naturalmente tutto questo senza che i giornalisti e gli "sperti di settore" indichino in tali elementi la mancanza di competitività delle aziende europee in campo ICT!
hrossi10 Maggio 2015, 12:22 #9
Rimanendo confinati entro i confini USA, dato che la sentenza non ha valenza planetaria, le OTT però questi dati che raccolgono oltre ad utilizzarli per fini propri (economici) a qualcuno li passeranno se si parla di Patriot Act e sicurezza nazionale.
Apparentemente quindi la sentenza colpisce anche chi fornisce i dati all'NSA al di fuori del lavoro spionistico specifico svolto dalla NSA.
Il fatto è che l'ultima parola l'avrà il congresso e se questo decide che il bene nazionale è superiore alla privacy del privato cittadino il P.A. sarà non solo riconfermato, ma anche inasprito e legittimato, rendendo lo spauracchio del Grande Fratello un passettino più reale.
Uscendo dai confini USA invece l'Nsa non solo è immune da qualsiasi reprimenda ma anzi, viene continuamente incoraggiata. Sempre più spesso si legge di malware e hacking governativi.
In europa, beh in europa lasciamo perdere, specialmente qui in Italia.

Hermes
Pier220410 Maggio 2015, 13:39 #10
Originariamente inviato da: hrossi
Rimanendo confinati entro i confini USA, dato che la sentenza non ha valenza planetaria, le OTT però questi dati che raccolgono oltre ad utilizzarli per fini propri (economici) a qualcuno li passeranno se si parla di Patriot Act e sicurezza nazionale.
Apparentemente quindi la sentenza colpisce anche chi fornisce i dati all'NSA al di fuori del lavoro spionistico specifico svolto dalla NSA.
Il fatto è che l'ultima parola l'avrà il congresso e se questo decide che il bene nazionale è superiore alla privacy del privato cittadino il P.A. sarà non solo riconfermato, ma anche inasprito e legittimato, rendendo lo spauracchio del Grande Fratello un passettino più reale.

Uscendo dai confini USA invece l'Nsa non solo è immune da qualsiasi reprimenda ma anzi, viene continuamente incoraggiata. Sempre più spesso si legge di malware e hacking governativi.
In europa, beh in europa lasciamo perdere, specialmente qui in Italia.

Hermes


Vero, ma se il Congresso dovesse bocciare l'ipotesi di un ridimensionamento di NSA, che da servizio di intelligence è diventato servizietto /fratto/ spionaggio economico/politico, molti paesi cominceranno ad investire in infrastrutture proprie bloccando di fatto qualsiasi attività delle sopra menzionate OTT. Il pericolo serio è che si trasformi in un embargo planetario, stiamo parlando di spionaggio lobbystico politico, e quando vai a rubare in casa dei ladri questi non stanno fermi. Per ladri lascio a voi ogni considerazione

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^