Con mozjpeg 2.0 le immagini JPEG diventano più leggere

Con mozjpeg 2.0 le immagini JPEG diventano più leggere

Il nuovo encoder mozjpeg 2.0 permette di creare file di immagine con peso inferiore del 5% rispetto a quelli generati con altri software, pur garantendo la compatibilità con tutti i decor normalmente utilizzati dai browser

di pubblicata il , alle 14:11 nel canale Web
 

Mozilla Foundation ha rilasciato nelle scorse ore la versione 2.0 di mozjpeg, un encoder per immagini JPEG in grado di rendere più leggeri i file fino al 5%. Si tratta di un nuovo strumento per la compressione che però non degrada l'aspetto visivo delle immagini ma offre comunque un risparmio sullo spazio occupato da ogni elemento.

L'utilizzo di mozjpeg offre quindi la possibilità di trasferire e caricare file di dimensioni inferiori, quindi gestibili con minori risorse hardware e in minor tempo pensando a un utilizzo di dispositivi mobile. Questo progetto è giunto alla seconda versione e ora oltre alla codifica di immagini JPEG standard offre supporto anche ai file creati in modo progressivo.

Come riporta Andreas Gal - CTO di Mozilla Foundation - anche Facebook è interessata a questo progetto ed ha donato la somma di $60.000 per supportarne lo sviluppo. Il noto social network è anche al lavoro per valutare le possibilità offerte da mozjpeg nell'utilizzo sul proprio network.

Per mozjpeg 2.0 viene indicato un risparmio in termini di spazio fino al 5% dicevamo, e questo valore è determinato confrontando i file creati con mozjpeg rispetto a quelli generati dalla soluzione più diffusa libjpeg-turbo.

In passato Mozilla Foundation ha effettuato alcuni studi per definire se era il caso o meno di proporre un nuovo formato per le immagini. Da tale analisi è emerso che i costi necessari allo sviluppo e al mantenimento di un simile progetto erano tali da suggerire una strada differente, e tale percorso ha portato poi allo sviluppo di mozjpeg.

E, come indica Mozilla Foundation nel proprio blog, questo approccio non rende necessario l'utilizzo di software particolare lato client: il browser sarà in grado di gestire le immagini create con mozjpeg come se si trattasse di un contenuto realizzato attraverso soluzioni standard.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Symonjfox16 Luglio 2014, 21:23 #1

Bene

Se non degrada le immagini, ben venga.
5% su tanti TB significa tanto spazio risparmiato.

Cmq non capisco come mai il JPEG2000 non abbia mai effettivamente preso piede ... ne parlavano quando avevo il mio primo pc e tutt'oggi non viene minimamente utilizzato.
hardwarestrider17 Luglio 2014, 20:16 #2
Originariamente inviato da: Symonjfox
Se non degrada le immagini, ben venga.
5% su tanti TB significa tanto spazio risparmiato.

Cmq non capisco come mai il JPEG2000 non abbia mai effettivamente preso piede ... ne parlavano quando avevo il mio primo pc e tutt'oggi non viene minimamente utilizzato.


A conti fatti il formato Jpeg2000 ha fatto la stessa fine dell'Mp3Pro, ovvero hanno perso di fronte ai predecessori meno validi dal punto di vista tecnologico. Considerando che sia mp3 che jpeg verranno utilizzati ancora per lungo tempo, c'è da pensare che ci sono formati che diventano standard "de facto", ed è dura sostituirli...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^