Chrome 71, ad-block coatto da parte di Google sui siti che usano pubblicità invasive

Chrome 71, ad-block coatto da parte di Google sui siti che usano pubblicità invasive

Chrome 71 bloccherà tutte le pubblicità sui siti in cui vengono presentati dei banner invasivi. Ecco le novità in arrivo sulla prossima versione

di pubblicata il , alle 19:21 nel canale Web
GoogleChrome
 

Google ha anticipato alcune delle misure che metterà in atto per rendere internet un "luogo" più vivibile, e una fra le principali riguarderà il browser proprietario, Chrome, nonché il software per la navigazione online più diffuso al mondo. A seguito di una promessa fatta in passato, quando si parlava per le prime volte di un ad-blocker integrato su Chrome, la compagnia vuole mostrare il pugno duro contro chi abusa della possibilità di sponsorizzare i propri prodotti e servizi.

Su una nuova nota pubblica Google scrive che bloccherà tutte le pubblicità, e non solo le peggiori, su qualsiasi sito che viene considerato "molesto" nel modo in cui serve le proposte pubblicitarie ai visitatori. La compagnia ha già iniziato a bloccare gli ad inopportuni a partire dallo scorso mese di febbraio, ma sembra che le protezioni attuali siano semplici da aggirare e non ancora soddisfacenti secondo le aspettative di Big G. È necessario passare allo step successivo.

Sembra infatti che più della metà delle esperienze considerate "abusive" riesca ancora a passare attraverso i filtri imposti dalla compagnia, continuando a mostrare banner fuori norma agli utenti visitatori. Come soluzione al problema, quindi, Google vuole porre un blocco ancora più pesante, andando ad oscurare non solo i banner invasivi, ma tutti i banner dei siti che contengono pagine che vanno oltre i termini imposti dalla compagnia nel contratto stipulato con gli admin.

Termini che, soprattutto negli ultimi anni, sono piuttosto chiari: Google ad esempio non accetta banner mascherati da messaggi di avviso, banner che non si chiudono dopo aver premuto il tasto apposito, banner usati per rubare informazioni personali. Google impone che tutti i siti aderiscano alle regole prefissate nei Better Ads Standards dalla Coalition for Better Ads. Gli admin dei siti possono verificare la liceità dei banner inseriti attraverso la pagina Abusive Experience Report nella Google Search Console, prima che i cambiamenti verranno posti in essere.

Quando? Con Chrome 71, che dovrebbe arrivare nel prossimo mese di dicembre in forma finalizzata per tutti gli utenti. Tutti i siti la cui esperienza verrà considerata "abusiva" avranno 30 giorni di tempo per la rimozione dei banner incriminati, dopo i quali tutti i banner del sito verranno bloccati, e non solo quelli considerati illeciti. Si tratta comunque di un blocco reversibile: qualora gli utenti volessero visualizzare i banner su un sito considerato molesto potranno velocemente disabilitare le protezioni dei filtri Google attraverso le impostazioni del browser.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tedturb006 Novembre 2018, 19:23 #1
Bello.. Prima era solo per forzare gli utenti a usare google come search engine.
Adesso anche per forzare gli inserzionisti a usare google ads.
Paganetor06 Novembre 2018, 20:34 #2
pur non apprezzando le pubblicità invasive, mi pare che Google stia tirando un po' troppo la corda...
bancodeipugni06 Novembre 2018, 20:42 #3
...tutte tranne la loro ovviamente

che trolloni
Sandro kensan06 Novembre 2018, 20:49 #4
Ho disabilitato l'Ad blocker e vedo che qui la situazione non è malaccio, ci sarebbe solo la pubblicità al top della pagina che mi pare in più ma non vedo video che è un bene. Lo tengo disabilitato anche perché mi pare che se inserirete pubblicità invasive Chrome vi segherà a partire dal prossimo mese.
kernelex06 Novembre 2018, 21:09 #5
hai visto che bravi che siamo noi di gogol a proteggerti?
si, ma no, grazie. continuo a fare da me
emiliano8407 Novembre 2018, 08:07 #6
dovrebbero iniziare dai loro siti… ah gia' col loro browser non appare

speriamo che l'antitrust continui ad investigare ed applicare provvedimenti sempre piu' seri

Link ad immagine (click per visualizzarla)
futu|2e07 Novembre 2018, 08:09 #7
Quindi la home page di HWupgrade verrà oscurata?
sterock7707 Novembre 2018, 11:52 #8
Ma non usarlo sto browser al momento indefinibile come politica è troppo difficile ? Sono tutti al livello di non capire la differenza tra un browser ed un morte di ricerca ?
Cmq si sono modi migliori di difendersi dalle pubblicità ingannevoli o non gradite. Senza Chrome che c è di meglio.
bancodeipugni07 Novembre 2018, 13:42 #9
bisogna pero' ricordare che quasi tutti i siti senza pubblicità muoiono giacchè traggono da essa le risorse per tirare avanti

senza pubblicità non ci sarebbe neanche sto sito e dove andremmo a commentare le notizie fresche della rete ?

senza pubblicità non ci sarebbe neanche berlusconi
futu|2e07 Novembre 2018, 14:48 #10
Originariamente inviato da: bancodeipugni
bisogna pero' ricordare che quasi tutti i siti senza pubblicità muoiono giacchè traggono da essa le risorse per tirare avanti

senza pubblicità non ci sarebbe neanche sto sito e dove andremmo a commentare le notizie fresche della rete ?

senza pubblicità non ci sarebbe neanche berlusconi


[B][SIZE="5"]banner invasivi[/SIZE][/B]


Si parla di questo non di tutti i tipi di pubblicità.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^