Chiuso Techmania: l'Antitrust mette sotto sequestro il sito di e-commerce

Chiuso Techmania: l'Antitrust mette sotto sequestro il sito di e-commerce

Il sito di e-commerce italiano Techmania è irraggiungibile. L'Antitrust ha posto sotto sequestro l'attività impedendo ulteriori vendite e frodi nei confronti degli acquirenti

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Web
 

L'Antitrust mette i sigilli virtuali al sito Techmania, operatore e-commerce italiano noto per i prezzi tipicamente molto competitivi. Il portale era famoso anche per un altro motivo meno decoroso, ovvero per le lamentele diffuse sui vari forum online circa le mancate consegne o i decisi ritardi sugli acquisti effettuati. È proprio per questo che l'Antitrust, dopo aver monitorato le attività del sito, ha posto sotto sequestro il portale che ad oggi risulta irraggiungibile.

Quello che vede oggi come protagonista Techmania è un copione che abbiamo visto spesso negli ultimi periodi: disponibilità dichiarata fittizia, consegne mai effettuate e difficoltà nel contattare lo staff dell'azienda o ricevere i rimborsi anche dopo lunghi periodi dall'ordine. Di seguito riportiamo il comunicato rilasciato dall'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato:

Nella sua attività di monitoraggio continuo sul settore dell'e-commerce, l'Antitrust è intervenuta contro le pratiche commerciali di Techmania Srl, giudicate ingannevoli e aggressive. L'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha disposto perciò la sospensione della vendita diretta di prodotti non disponibili attraverso il sito www.techmania.it, nonché l’addebito anticipato di corrispettivi per prodotti che non risultino in giacenza nei magazzini dell’impresa o comunque non siano pronti per la consegna.

Il provvedimento cautelare è stato assunto a seguito di numerose segnalazioni trasmesse all'Antitrust sulla mancata consegna e sulle difficoltà di rimborso. Dalle ispezioni condotte con l’ausilio del Nucleo speciale Antitrust della Guardia di Finanza, risultano percentuali molto basse di prodotti consegnati rispetto agli ordini ricevuti, numerosi ordini annullati e molteplici criticità nel rimborso delle somme versate.

La società Techmania, specializzata nel commercio all'ingrosso e al dettaglio di prodotti informatici, elettronici, di telefonia o di comunicazione in genere, è tenuta ora a comunicare l’esecuzione del provvedimento di sospensione attraverso una dettagliata relazione. Il procedimento dovrà concludersi entro il 13 febbraio 2016.

Il nuovo intervento dell'Autorità si aggiunge a quelli precedenti sulle vendite a distanza, confermando ulteriormente che il settore necessita di un organico monitoraggio per assicurare comportamenti corretti da parte delle imprese che operano nell'e-commerce, anche in rapporto alla posizione particolarmente debole dei consumatori in questo campo.

La manovra dell'Antitrust arriva a pochi mesi dalle pesanti multe erogate nei confronti di quattro altri portali e-commerce italiani. In quel caso venivano sanzionati Kgegl, Moonlooker, Il Mercato dell'Affare e Zionsmartshop. Nel caso di Techmania la pena è anche più salata e ha portato alla chiusura delle attività del servizio online. Valgono comunque le stesse considerazioni che facevamo in agosto: acquistare online è spesso più conveniente rispetto ai rivenditori fisici tradizionali, ed è inoltre possibile trovare prodotti a prezzi realmente stracciati.

Ma bisogna sempre compiere particolare attenzione ed informarsi da più fonti perché è molto semplice incorrere in frodi o in siti che operano illecitamente, soprattutto quando i prezzi proposti sono decisamente più bassi rispetto alla media. Spesso per risparmiare poche decine di euro si può andare incontro alla mancata erogazione di servizi essenziali e obbligati per legge (ad esempio la tradizionale assistenza), il tutto con l'acquirente che occupa nella transazione una posizione debole in caso di problemi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

45 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
megthebest14 Ottobre 2015, 17:28 #1
il problema è che purtroppo, molti, se non tutti i poveri malcapitati, difficilmente riavranno i soldi investiti per l'acquisto di uno smartphone o altro sul sito..

A me andò bene nel 2014 con il nexus 5 preso da loro ed arrivato miracolosamente sopo "soli" 10gg e addirittura, udite udite, in versione con garanzia EU (francia)..
Ma ad altri andò molto peggio solo qualche mese dopo..
Garanzia Emirati Arabi/Hong Kong (quindi non accettata dai brand in Europa) oggetti rigenerati, attese estenuanti.. fino a quest'anno, nel quale, a fronte di più di 3000 ordini, solo 200 risultavano evasi
Attila198814 Ottobre 2015, 17:43 #2
A parte la frode (che dovrà essere verificata), secondo me non erano in grado di gestire tutte le richieste.

Io da loro comprai il Samsung S2 che all'epoca lo avevano messo ad un prezzo eccezionale. Il prodotto mi arrivò dopo un mese ma perchè il corriere si "perse" la prima consegna.
wizART14 Ottobre 2015, 18:37 #3
Noooo maledizione aveva appena ordinato una G1.Sniper M5!!!! ((
Jfrusciante14 Ottobre 2015, 18:40 #4
Io ormai su store nuovi compro solo via paypal
globi14 Ottobre 2015, 19:06 #5
Techmania é presente anche in Svizzera ma forse non é la stessa firma, io non ho mai ordinato da Techmania.ch però é reputata bene.
http://www.techmania.ch/

Comunque chi ordina dal web dovrebbe prima informarsi sull`affidabilità dello shop, sempre cercando commenti in rete, e possono esserci sempre alcuni commenti negativi su uno shop però é sospetto se sono tanti, allora sì bisogna evitarlo.
themac14 Ottobre 2015, 19:20 #6
Ma una volta che pagate con paypal, il problema dov'e' ??

prendono un miliardo di commissioni, ma almeno il servizio (da ambo i lati) c'e' sempre.

TheMac
gd350turbo14 Ottobre 2015, 19:22 #7
Secondo me la gente, certa gente, ha piacere di essere

In giro si leggono domande tipo:
ora che la finanza ha chiuso il sito come faccio a comperare da loro ?
E' brutto da dire, ma questi se la vanno a cercare con il lanternino !
domthewizard14 Ottobre 2015, 19:25 #8
per risolvere il problema alla radice dovrebbero vietare il dropshipping: ultimamente ho ordinato una fotocamera sulla baia che partiva dalla germania (venditore ovviamente italiano) con consegna 2-3 giorni lavorativi dal momento del pagamento; ebbene, dopo aver aspettato una settimana e varie scuse del venditore (una volta c'erano rallentamenti, poi era in preparazione, poi di nuovo rallentamenti) ho chiesto l'annullamento e il rimborso della cifra spesa, che fortunatamente è stato evaso subito, anche perchè avendo pagato con paypal il venditore sapeva che i soldi prima o poi li avrei riavuti
domthewizard14 Ottobre 2015, 19:29 #9
Originariamente inviato da: gd350turbo
Secondo me la gente, certa gente, ha piacere di essere

In giro si leggono domande tipo:
ora che la finanza ha chiuso il sito come faccio a comperare da loro ?
E' brutto da dire, ma questi se la vanno a cercare con il lanternino !

beh certo questi son dei geni


però a volte ci si mette anche la sfortuna, io stesso un paio d'anni fa fui truffato da DAV per un tv di quasi 700€, e appunto sfortuna volle che capitai proprio all'inizio della truffa quindi non c'erano pareri negativi sullo shop. ed è stata anche l'unica volta che ho pagato senza paypal su uno shop che non fosse l'amazzone, ma per fortuna pagai con una prepagata (paypal, manco a farlo apposta :asd e la banca di riferimento mi rimborsò tutto nel giro di un paio di mesi ma quei poveretti che hanno pagato con bonifico o postepay (anche se di questi ultimi qualcuno è stato rimborsato) se lo sono preso in quel posto


quindi che dire... se proprio bisogna fidarsi pagate con carta di credito
thewebsurfer14 Ottobre 2015, 20:11 #10
se cercate in giro oltre alle mancate spedizioni c'è gente che afferma che gli importi nelle fatture emesse da techmania si compongono [U]di solo imponibile[/U] (vale a dire che non sono scaricabili...devo spiegare meglio? )
possibile che nessuno abbia sollevato la questione?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^