Canvas, Facebook punta alla pubblicità mobile interattiva

Canvas, Facebook punta alla pubblicità mobile interattiva

Facebook annuncia la distribuzione su scala mondiale di Canvas uno strumento a disposizione degli inserzionisti che consente di visualizzare pubblicità interattiva ottimizzata per i dispositivi mobile ed inserita nel flusso dei post

di pubblicata il , alle 14:31 nel canale Web
Facebook
 

Facebook ha confermato nelle scorse ore il lancio a livello mondiale di Canvas, che consentirà agli inserzionisti di rendere ancor più accattivanti le pubblicità inserite nel flusso di post pubblicati nel popolare social network con un tool ottimizzato per la creazione e la visualizzazione degli annunci tramite dispositivi mobile - supportate le piattaforme Android e iOS. Canvas, la cui fase di test era iniziata verso la fine del 2015,  si pone come un'evoluzione della modalità Carosello, grazie alla quale gli inserzionisti possono proporre più foto e immagini relative ai propri prodotti. Canvas espande il novero dei contenuti visualizzabili nello spazio destinato ad ospitare la pubblicità: non solo immagini, ma anche slideshow, descrizioni, video, il tutto racchiuso in un'interfaccia interattiva.

facebook canvas


Per dirla diversamente, un intero mini sito dedicato al prodotto / servizio può essere racchiuso nello spazio che, sino ad ora, ha ospitato esclusivamente immagini statiche e video. Tenuto conto della tipologia di contenuti, più complessi e ricchi di informazioni, Canvas offre la possibilità di visualizzare la pubblicità a tutto schermo. Lato utente finale la presenza degli avvisi pubblicitari realizzati tramite Canvas non risulterà invasiva, o meglio, lo sarà nella stessa misura in cui lo sono gli avvisi pubblicitari tradizionali inseriti tra i post. La visualizzazione a tutto schermo della nuova pubblicità, infatti, non è attiva per default, sarà l'utente a scegliere di richiamarla e di chiuderla mediante la pressione del tasto X posizionato nell'angolo in alto a sinistra della UI. 

La scelta di espandere a livello mondiale la pubblicità veicolata con il nuovo strumento arriva a conclusione di un periodo di test in cui Facebook ha notato una buona risposta da parte del pubblico: gli utenti hanno trascorso mediamente 31 secondi su ciascun avviso pubblicitario - lasso di tempo che ha raggiunto quota 70 secondi nei casi migliori. Il 53% degli utenti partecipanti alla fase di test ha visualizzato più della metà dei contenuti racchiusi nei singoli annunci pubblicitari. Indicatori - soprattutto quello della durata della visualizzazione - che suggeriscono che il nuovo strumento ha le potenzialità per rendere effettivamente più accattivante la pubblicità distribuita tramite il social network. 

Tra i motivi di interesse di Canvas  figura in primo luogo la semplicità di utilizzo: è infatti possibile creare i canvas mediante un'interfaccia web che supporta l'anteprima in tempo reale del risultato finale, senza essere esperti di programmazione. Canvas offre, inoltre, la possibilità di raggiungere un pubblico molto vasto, tenuto conto che è ottimizzato sia per Android, sia per iOS. Per il momento - e ciò è indubbiamente un bene per chi vende spazi pubblicitari su Internet- il nuovo strumento non è stato applicato anche alla versione web del social network. Facebook ha predisposto un'apposita sezione del per illustrare il funzionamento di Canvas. Lato utente finale, come detto, l'impatto è trascurabile (chi convive con la tradizionale pubblicità di Faceook lo farà probabilmente anche con la nuova). La ricaduta più rilevante si avrà, invece, sugli operatori pubblicitari che potrebbero risentire maggiormente della concorrenza di un colosso come Facebook impegnato ad affinare gli strumenti a disposizione degli inserzionisti.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^