Bill Gates: internet non è prioritario, ci sono cose più importanti nella vita

Bill Gates: internet non è prioritario, ci sono cose più importanti nella vita

"Cos'è più importante, l'accesso ad internet o la cura per la malaria?", ha chiesto retoricamente Bill Gates durante un'intervista presso il Financial Times. Uno dei fautori dell'informatica così come la conosciamo oggi mette la filantropia al primo posto, anche rispetto al settore che lo ha reso miliardario

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Web
 

Ancora una volta Bill Gates si è ritrovato a parlare dei primi approcci che molti leader del settore tecnologico hanno avuto con la filantropia. Il co-fondatore di Microsoft, in risposta ai piani di Mark Zuckerberg di rendere prioritaria la diffusione di internet nel mondo, ha dichiarato al Financial Times: "Cos'è più importante, l'accesso alla rete o una cura per la malaria? Se pensi che la prima sia la cosa fondamentale fra le due, beh... io non sono d'accordo".

Bill Gates

Bill Gates è ancora il presidente di Microsoft, ma gran parte delle sue attenzioni negli ultimi tempi sono rivolte verso il mondo della filantropia con la sua Bill & Melinda Gates Foundation, organizzazione che si occupa di affrontare questioni delicate come il debellamento di malattie e la prevenzione della mortalità infantile.

"È ovvio che ancora io ami il mondo IT", continua Gates durante l'intervista presso il Financial Times. "Ma se vuoi migliorare il mondo, devi prima pensare a cose più basilari come la sopravvivenza dei bambini e la loro alimentazione".

Gates si era già rivolto in maniera negativa verso il Project Loon di Google, che prevede di utilizzare grossi palloni aerostatici per portare la connessione ad internet anche nelle aree in via di sviluppo, dichiarando che "tale tecnologia è inutile se l'utente potenziale muore di malaria".

L'obiettivo del nascente Gates nel mondo dell'informatica era quello di diffondere l'uso del PC alle masse, tuttavia il Gates maturo vede le cose da una nuova prospettiva, con nuove priorità: "Il mondo non è piatto e i PC non si ritrovano fra le prime cinque cose più importanti nella gerarchia dei bisogni dell'essere umano", dichiara Gates al FT, continuando a sostenere che bisogna abbandonare l'idea per cui produrre profitto sia più importante di donare soldi: "Abbiamo bisogno che i bambini non muoiano in quei paesi, di persone che abbiano l'opportunità di ottenere una buona istruzione."

Gates è comunque ancora uno degli uomini più importanti in Microsoft e dedica parecchio tempo all'interno della società di Redmond. Attualmente il colosso è al lavoro per trovare un degno sostituto di Ballmer, che lascerà la società nei prossimi mesi come già annunciato ufficialmente. Anche se lo stesso Gates non può abbandonare la propria compagnia, non fa nulla per nascondere quelle che sono le sue vere prorità: "La tecnologia permette cose fantastiche", dice al FT. "Ma non riuscirà a dare qualcosa di veramente utile alle persone più bisognose in un periodo di tempo minimamente accettabile".

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

59 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia04 Novembre 2013, 12:36 #1
letta qualche giorno fa sull'ansa.. come non dargli ragione..

certo.. lui adesso può permettersi di fare il filantropo.. ma effettivamente ha donato molto più lui di molte associazioni no profit e dell'onu per salvare la gente..

e fa strano leggerlo in questa nuova veste anche se è da anni che fa solo questo con sua moglie..

e mi fa piacere vedere che non la pensa come zucchinenberk di faccebuk in merito alle priorità della gente :-D

meglio avere internet e morire di malaria o essere senza connessione ma non morire ?.. hm.. che dilemma.. certo che se abiti in centro africa non sei nessuno senza un profilo facebook :-D ..
.:Sephiroth:.04 Novembre 2013, 12:38 #2
20 anni forse Gates avrebbe risposto al contrario...ma quel che dice è giusto, la cura alle malattie ha una priorità maggiore rispetto a internet...ma internet inteso come? videogames e social network? allora Gates ha perfettamente ragione...se invece si parla di internet come mezzo di comunicazione, conoscenza e cultura allora è un altro discorso, sempre di importanza minore rispetto alla medicina su questo non si discute, ma la sua presenza aiuta può essere d'aiuto su molti aspetti
drak6904 Novembre 2013, 12:45 #3
L'arcangelo Gates ha parlato
san80d04 Novembre 2013, 12:47 #4
Originariamente inviato da: Notturnia
certo.. lui adesso può permettersi di fare il filantropo.. ma effettivamente ha donato molto più lui di molte associazioni no profit e dell'onu per salvare la gente..


da quello che so, la sua fondazione e' la più "generosa" tra le organizzazioni no profit
Notturnia04 Novembre 2013, 12:54 #5
@san80d .. si intendevo quello.. per non sbagliare non ho scritto quello che ricordavo.. ma se non ricordo male ha donato più di quanto dona l'unesco.. e non stento a crederlo..

@Sephiroth.. nell'articolo completo Gates dice che internet può aiutare la gente a conoscere i medici che possono salvarti la vita.. che puo' aiutare chi ha un problema a recuperare la soluzione.. ma che prima di questo sarebbe bello che la soluzione esistesse.. per quello parlava della malaria.. a che serve cercare una soluzione che non esiste.. inoltre faceva presente (e questo è riportato anche qui) che la tecnologia è troppo lenta nel migliorare le nostre vite in maniera tangibile per cui era meglio fare oggi qualcosa che servisse oggi.. e dare internet a chi non ha il cibo per vivere pare una presa per i fondelli..

anche se lui stesso ricorda che l'istruzione è importante.. ma non serve a molto istruire chi morirà domani di malaria.. per quello punta il dito sulla medicina prima di internet..

@dark69.. brutta bestia l'invidia :-D ma ti capisco.. lo invidio pure io..
hexaae04 Novembre 2013, 12:57 #6
Ma nooo! Che dice?
È più importante essere SEMPRE connessi, possibilmente perennemente coi Google Glass anche al cesso, non è questa la giusta evoluzione del genere umano...?
threnino04 Novembre 2013, 13:05 #7
Internet ha dato il "turbo" alla conoscenza, alla scienza ed alla divulgazione.
L'accesso alle informazioni è diventato semplice ed immediato, cosa che pochi anni fa era impensabile. Oggi per un articolo scientifico mi bastano 4 minuti tra ricerca - controllo - salvataggio - stampa. Prima era un incubo: biblioteca, fotocopie, bestemmie...

Per il resto, concordo con Bill, ma forse non sa che esistono già diverse soluzioni low budget per prevenire (chinino - schweppes) e curare (malarone) la malaria
Phoenix Fire04 Novembre 2013, 13:08 #8
Originariamente inviato da: threnino
Internet ha dato il "turbo" alla conoscenza, alla scienza ed alla divulgazione.
L'accesso alle informazioni è diventato semplice ed immediato, cosa che pochi anni fa era impensabile. Oggi per un articolo scientifico mi bastano 4 minuti tra ricerca - controllo - salvataggio - stampa. Prima era un incubo: biblioteca, fotocopie, bestemmie...

Per il resto, concordo con Bill, ma forse non sa che esistono già diverse soluzioni low budget per prevenire (chinino - schweppes) e curare (malarone) la malaria


concordo che internet ha dato il turbo, ma dalle parole di gates a me sembra che la cosa vada vista in ottica meglio salvarti la vita e lasciarti "momentaneamente" ignorante o acculturarti subito e farti morire poco dopo

non rispondo al discorso cura e prevenzione perchè sono ignorante in quel campo
sbudellaman04 Novembre 2013, 13:09 #9
Si ma non ho capito a che servono queste affermazioni banalissime e buoniste. Non per fare lo str**zo ma questa è una cosa che a 8 anni sapevo anche io, ora che l'ha detto Bill Gates chissenefrega? Mi sembra di sentire la concorrente di miss italia che appena gli danno il microfono in mano chiede la pace nel mondo.

Vogliamo provare ad analizzare il problema in modo piu serio, invece di raccontare le solite favole?
Che succederebbe se domani risolvessimo la fame e povertà nel mondo? I consumi aumentano in modo esponenziale perchè c'è piu gente che magna e sperpera, salirebbe in modo vertiginoso la popolazione sul pianeta, consumiamo le risorse del pianeta nel giro di qualche anno e tanti saluti.

Innanzitutto insegnamo a questa gente che se crepano di fame e malattie non devono figliare come conigli, preservativi gratis e campagna di sensibilizzazione. Perchè non so se lo sapete, ma se in italia vengono alla luce 8 bambini per 1000 abitanti, in Congo ne nascono 50.
ciccionamente9004 Novembre 2013, 13:15 #10
Originariamente inviato da: sbudellaman
Mi sembra di sentire la concorrente di miss italia che appena gli danno il microfono in mano chiede la pace nel mondo.


In realtà la cosa è ben diversa: questa è gente che i soldi li sta realmente investendo -- a differenza di Miss Italia.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^