Ayatollah Shirazi: 'La banda larga mobile è immorale'

Ayatollah Shirazi: 'La banda larga mobile è immorale'

Il diffondersi delle reti 3G consentirebbe ai cittadini di accedere a contenuti negativi, foto immorali e li renderebbe vittima dello spionaggio, secondo le parole dell'Ayatollah Makarem Shirazi

di Nino Grasso pubblicata il , alle 08:31 nel canale Web
 

Il presidente iraniano Hassan Rouhani ha lanciato un appello ai leader religiosi del paese a favore della diffusione della banda larga, in seguito ad un messaggio diffuso dall'Ayatollah Makarem Shirazi. Questi sosteneva che la diffusione della banda larga fosse portatrice di negatività nelle vite dei cittadini, con foto immorali o vulnerabilità allo spionaggio.

Le reti 3G hanno iniziato a diffondersi nel 2007 con la crescita del settore degli smartphone. Già a giugno del 2007, circa 200 milioni di persone in tutto il mondo si collegavano con le reti dati cellulari. Si tratta di una tecnologia estremamente consolidata nel mondo occidentale che fa ormai parte delle vite di tutti i giorni attraverso servizi che, parallelamente, si sono moltiplicati e diffusi.

Dopo una petizione operata da parte di un gruppo di attivisti, l'Ayatollah ha pubblicato un comunicato sul suo sito ufficiale ponendosi fortemente contro la diffusione del 3G. Il clerico islamista ha definito la tecnologia di connettività come "non islamica" e colpevole di "violare le norme umane e morali". Rivendicazioni che giungono in un momento difficile per il governo iraniano che cerca di modernizzare il paese, anche attraverso la diffusione della tecnologia.

Al momento, in Iran ci sono tre aziende coinvolte nella diffusione delle infrastrutture di rete necessarie che hanno già permesso l'accesso ad un numero ristretto di cittadini del paese. A favore della diffusione delle reti 3G si è rivolto il presidente iraniano, Hassan Rouhani, che ha esortato i leader religiosi del paese ad "abbracciare il cambiamento tecnologico" e a non fare in modo che l'Iran chiuda "le porte al mondo".

Non è la prima volta che l'Ayatollah Shirazi si scontra contro le nuove tecnologie e con la diffusione delle linee 3G. È fra i critici più espliciti della rivoluzione di internet che si sta vivendo in Iran, e ha spesso mostrato il suo dissenso verso i social network e le videochiamate: rivolgendosi ai politici, di recente ha dichiarato che "utilizzare strumenti e dispositivi di comunicazione moderni non è vietato dall'Islam, ma i social network sono sviluppati dai governi occidentali per ragioni diverse dal comunicare".

Nel 2013, Shirazi si era unito con altri esponenti del clero islamico contro uno dei provider 3G iraniani, RighTel, accusando l'azienda di essere corrotta e di consentire agli iraniani di scaricare materiale pornografico dal web.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

35 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
roccia123403 Settembre 2014, 08:40 #1
Scommetto che in casa ha una fibra 10 gbit simmetrica
nickmot03 Settembre 2014, 08:49 #2
Giusta Jihad contro internet "illimitato" 1GB.
deggial03 Settembre 2014, 08:49 #3
Ha perfettamente ragione, anche nel Corano c'è scritto che le reti 3G sono immorali (solo quelle 3G, non UMTS o linee fisse).

Certo che è stato poco educato scriverlo sul proprio sito internet, così che la gran parte dei suoi credenti non potesse leggerlo da smartphone... poteva mandare ad esempio tanti SMS.
Aryan03 Settembre 2014, 08:55 #4
Originariamente inviato da: roccia1234
Scommetto che in casa ha una fibra 10 gbit simmetrica


Che c'entra? Quelle mobile sono immorali, mica le fisse!
Cappej03 Settembre 2014, 08:58 #5
... internet cambia il mondo, se dai la possibilità di vedere a tutti come si vive nel mondo civilizzato e non censurato, voglio vedere quanti si immolerebbero in nome di Dio, qualunque sia il suo nome. IMHO

Certo, è anche vero che in paesi come il nostro, abbiamo internet in tutte le salse, ma continuiamo a farci prendere per i fondelli beatamente da chi ci governa... "ma questa è un'altra storia!"
eimer03 Settembre 2014, 09:12 #6
ha ragione , meglio il 56K ...
*aLe03 Settembre 2014, 09:16 #7
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Ecco bravo allora levati dalla rete 3G e fai levare anche tutti i tuoi affiliati, così noi navighiamo meglio.
dr-omega03 Settembre 2014, 09:18 #8
Originariamente inviato da: deggial
Ha perfettamente ragione, anche nel Corano c'è scritto che le reti 3G sono immorali (solo quelle 3G, non UMTS o linee fisse).


Vero! L'ho letto anche io e sempre sul Corano c'è scritto che i servizi iCloud facilmente violabili sono frutto del Demonio e possono portare a catastrofi come quelle successe l'1/9/14 dette "The Fappening", perchè portano l'Uomo sulla strada della immoralità e della perversione!
Facciamo tutti come l'Ayatollah Shirazi, scarichiamo thefappening.torrent con il 56K per purificarci durante l'attesa.

Allahu Akbar!
Utonto_n°103 Settembre 2014, 09:25 #9
Anche in italia ci dev'essere qualche personaggio del genere, però lavora alla telecom ed è contrario alle linee veloci e/o in fibra, quindi fa andare a stento tutte le ADSL degli Italiani e cerca di farne avere meno possibile
Pier de Notrix03 Settembre 2014, 09:40 #10
...e qui mi torna in mente una grande massima:

"Tutte le opinioni sono da rispettare, ma alcune meno di altre"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^