Arriva la nuova Google bar, ora bianca e integrata nel layout

Arriva la nuova Google bar, ora bianca e integrata nel layout

Google presenta una nuova Google bar, ora più integrata con i propri servizi e più nascosta: addio barra di colore nero

di pubblicata il , alle 09:05 nel canale Web
Google
 

Circa sei mesi fa, Google, ha rinnovato il design di tutti i suoi servizi: Gmail, search, maps sono ora caratterizzati da un layout più semplice che, nonostante abbia fatto storcere qualche naso inizialmente, si sono rivelati, a conti fatti, più comodi e semplici da usare.

Ecco allora che arriva, come Google oramai ci ha abituato, una nuova modifica: questa volta ad essere vittima del cambiamento è la Google bar. Se quella attuale è di colore nero e offre un diretto accesso a tutti i principali servizi, la nuova versione prevede invece un menu a tendina espandibile in corrispondenza del logo Google. È Google stessa a parlarne sul suo blog ufficiale, a questo indirizzo.

Google Bar

Quello che è stato fatto da Google è stato allora integrare la bar all'interno della comune pagina web, andando ad eliminare lo spazio occupato, fino ad oggi, da quella sottile barra nera. Il video a seguire, ne mostra il funzionamento:

L'integrazione delle applicazioni Google è ora più nascosto, mentre rimane sempre in evidenza la parte Google+, social network che il colosso di Mountain View continua a spingere attivamente.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vonugard30 Novembre 2011, 09:47 #1
sono sempre più affezionato a chrome e google products.
ma non si capisce bene quando ne sarà l'implementazione di tale grafica e funzioni.
Leif Erikson30 Novembre 2011, 10:04 #2
nei prossimi giorni, magari domani
https://plus.google.com/10156085344...sts/2GUVW5Jf1sA
calabar30 Novembre 2011, 10:20 #3
Al momento per l'uso che ne faccio mi sembra più comoda la barra da "singolo click" attuale.
Rivaluterò dopo aver provato la nuova.
salvador8630 Novembre 2011, 10:34 #4
la nuova google bar mi ricorda tantissimo quella di Google OS.
efrite1530 Novembre 2011, 10:34 #5
Peccato che con il nuovo layout, in google reader, se un feed ha più di 100 elementi, viene nascosto il numero.... speriamo sistemino.
Tasslehoff30 Novembre 2011, 10:50 #6
Originariamente inviato da: vonugard
sono sempre più affezionato a chrome e google products.
ma non si capisce bene quando ne sarà l'implementazione di tale grafica e funzioni.
Pensa che invece io dopo oltre 7 anni di utilizzo intensivo dei loro servizi sto pianificando una strategia di "de-googleizzazione".

Tecnicamente ho sempre pensato che i loro servizi fossero ottimi (sebbene con il diffondersi di Google Apps si stiano moltiplicando i casi di SMTP server di Google blacklistati dalle principali liste antispam), quello che non mi piace e che sto cercando di evitare è la dipendenza che si genera dopo un po' di anni di utilizzo.
biffuz30 Novembre 2011, 11:43 #7
Se non la posso configurare per mettere le cose che mi interessano, resterà sempre spazio buttato per me...
=KaTaKliSm4=30 Novembre 2011, 12:18 #8
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Pensa che invece io dopo oltre 7 anni di utilizzo intensivo dei loro servizi sto pianificando una strategia di "de-googleizzazione".

Tecnicamente ho sempre pensato che i loro servizi fossero ottimi (sebbene con il diffondersi di Google Apps si stiano moltiplicando i casi di SMTP server di Google blacklistati dalle principali liste antispam), quello che non mi piace e che sto cercando di evitare è la dipendenza che si genera dopo un po' di anni di utilizzo.


Scusami ma questa è una cavolata bella e buona ...non devi "de-googleizzarti" ma devi semplicemente interfacciare i servizi google con altri servizi/software e tenerli sicronizzati tra loro...io faccio cosi con iCloud, outlook e alcuni dei sevizi di google oltre "ovviamente" a dropbox....
Tasslehoff30 Novembre 2011, 12:37 #9
Originariamente inviato da: =KaTaKliSm4=
Scusami ma questa è una cavolata bella e buona ...non devi "de-googleizzarti" ma devi semplicemente interfacciare i servizi google con altri servizi/software e tenerli sicronizzati tra loro...io faccio cosi con iCloud, outlook e alcuni dei sevizi di google oltre "ovviamente" a dropbox....
Permettimi una precisazione: quello che devo fare è quello che voglio fare

Non mi pare che tu abbia capito molto bene il mio problema, a me non interessa integrare i servizi di Google con quelli di altre società (che per altro non utilizzo ignorando ogni sistema di social networking, smartphone o altri oggetti del genere imho inutili), io semplicemente non io non voglio dipendere da Google o altra società diventando io stesso un loro prodotto.
Io voglio semplicemente utilizzare protocolli e standard (es SMTP, IMAP, POP, WebDAV etc etc etc) magari appoggiandomi ad un provider, ma facendo questo come cliente e non come prodotto.

Ergo niente più gmail (sostituito da un server smtp non free e usando un dominio registrato a mio nome, accedendo alle mailbox tramite protocollo imap), niente più google reader (sostituito da un feeder RSS locale, devo solo trovare un modo per sincronizzare i feed tra differenti postazioni), niente più google docs (sostituito da documenti in formato odf ospitati sul mio server webdav).

Il mio approccio è molto concreto e (credo) poco "talebano", mi rendo conto di non poter fare a meno del motore di ricerca (anche per esigenze lavorative, ho provato DuckDuckGo ma con risultati abbastanza deludenti), oppure di google talk (questo a causa dei miei contatti lavorativi, quindi per cause non dipendenti da me).
Nel caso del motore di ricerca mi accontenterò di fare ricerche anonime (e non loggato con account google), mentre mi collegherò a Google talk mediante un banalissimo e genericissimo client jabber (questo chiaramente richiederà un account google, quello che voglio evitare è di lasciare loggato il browser per garantire ricerche anonime).
Itacla30 Novembre 2011, 15:18 #10
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Permettimi una precisazione: quello che devo fare è quello che voglio fare

Non mi pare che tu abbia capito molto bene il mio problema, a me non interessa integrare i servizi di Google con quelli di altre società (che per altro non utilizzo ignorando ogni sistema di social networking, smartphone o altri oggetti del genere imho inutili), io semplicemente non io non voglio dipendere da Google o altra società diventando io stesso un loro prodotto.
Io voglio semplicemente utilizzare protocolli e standard (es SMTP, IMAP, POP, WebDAV etc etc etc) magari appoggiandomi ad un provider, ma facendo questo come cliente e non come prodotto.

Ergo niente più gmail (sostituito da un server smtp non free e usando un dominio registrato a mio nome, accedendo alle mailbox tramite protocollo imap), niente più google reader (sostituito da un feeder RSS locale, devo solo trovare un modo per sincronizzare i feed tra differenti postazioni), niente più google docs (sostituito da documenti in formato odf ospitati sul mio server webdav).

Il mio approccio è molto concreto e (credo) poco "talebano", mi rendo conto di non poter fare a meno del motore di ricerca (anche per esigenze lavorative, ho provato DuckDuckGo ma con risultati abbastanza deludenti), oppure di google talk (questo a causa dei miei contatti lavorativi, quindi per cause non dipendenti da me).
Nel caso del motore di ricerca mi accontenterò di fare ricerche anonime (e non loggato con account google), mentre mi collegherò a Google talk mediante un banalissimo e genericissimo client jabber (questo chiaramente richiederà un account google, quello che voglio evitare è di lasciare loggato il browser per garantire ricerche anonime).


Ognuno è libero di complicarsi la vita come vuole

Mi chiedo però cosa farai quando ti accorgerai che non è solo Goole che ti tratta come un prodotto, ma tutti i player IT, tutte le compagnie telefoniche, tutti i servizi elettrici e di gas, persino ormai le farmacie...

Attenzione non voglio dire di fregartene di tutto questo, ma semplicemente di non crearti eccessive paranoie per delle cose che in un modo o nell'altro non puoi evitare e in fondo non sono neanche così tanto "inaccettabili" come spesso si può pensare.
Un uso consapevole degli strumenti e di internet secondo me è più che sufficiente per garantire il rispetto della propria persona, senza dover necessariamente rinunciare a strumenti che ormai sono diventati fondamentali.
Ovviamente IMHO.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^