Apre Amazon Go: il supermercato senza casse, né attese

Apre Amazon Go: il supermercato senza casse, né attese

Ad un anno dalla presentazione del concept Amazon apre a tutti il supermercato senza casse, né attese dove chi compra va via "senza pagare". Nella pagina vi spieghiamo come funziona la nuova genialata di Bezos

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Web
Amazon
 

A circa un anno di distanza dalla presentazione del concept, e dopo i primi test effettuati dai dipendenti della compagnia, Amazon ha aperto Amazon Go, il supermercato che sembra venire dal futuro. Qui gli acquirenti entrano, prendono i prodotti dagli scaffali e vanno via senza pagare. A gestire la situazione ed evitare che ci siano furti un sistema di intelligenza artificiale collegato a diverse videocamere di sorveglianza. Non ci sono casse, né rischi e, soprattutto, non ci sono attese e code, per un'esperienza d'acquisto assolutamente priva di stress.

Amazon Go

L'apertura del primo Amazon Go di Seattle ridefinisce il concetto di "grab and go" e di spesa, ed è stata accolta da una coda di utenti smaniosi di provare la nuova esperienza d'acquisto. Secondo i primi test pubblici sembra che l'approccio di Bezos abbia funzionato: Amazon utilizza delle videocamere a colori abbinate a sensori di profondità presenti sul soffitto per tracciare gli oggetti presi dai clienti e portati via dal negozio. Questi vengono poi addebitati sull'account Amazon del singolo utente, con quest'ultimo che non dovrà effettuare nessuna operazione per pagare.

Come funziona Amazon Go

Pensa a tutto Amazon, e il sistema sembra funzionare davvero. GeekWire ha ad esempio cercato di forzare il meccanismo prendendo una confezione di insalata dagli scaffali e rimettendola al proprio posto, per poi prendere una confezione di un altro tipo di insalata e uscire dal negozio. Il sistema è riuscito ad analizzare i movimenti del giornalista e le sue scelte, con l'addebito sullo smartphone che segnalava la confezione che ha effettivamente portato via. Lo store si sviluppa su una superficie di circa 170 metri quadrati, nella città madre del colosso fondato da Bezos.

Per capire quali prodotti vengono acquistati Amazon usa videocamere con sistemi di computer vision, machine learning e vari sensori sparsi lungo tutta la superficie. Quando entra, il cliente scansiona un'app dello smartphone in modo tale che i sensori possano collegare ai singoli utenti iscritti al servizio i movimenti avvenuti nel negozio. Questi devono poi semplicemente raccogliere tutti i prodotti da acquistare e portarli via dal negozio, e al resto ci penserà la tecnologia presente nello store. E, come abbiamo visto, è permesso anche avere dei dubbi.

Amazon Go

Se da una parte i benefici per il consumatore sono evidenti, lo sono un po' meno quelli di Amazon. I clienti di Amazon Go hanno diversi sensori puntati addosso per tutta l'esperienza d'acquisto, e gli algoritmi di machine learning apprendono tutto sulle loro abitudini di spesa. Grazie a questo sistema Amazon può accedere a una mole sterminata di dati sugli interessi degli utenti, potendo così offrir loro consigli d'acquisto sempre più mirati e specifici. Amazon Go non è però del tutto automatizzato: non ci sono i cassieri, ma la forza lavoro umana ancora serve.

La compagnia infatti non ha progettato un sistema automatico per la fornitura dei prodotti sugli scaffali, procedura che avviene per mezzo dell'ausilio di dipendenti in carne ed ossa. L'obiettivo di Amazon è di entrare nel mercato retail americano con diverse categorie di negozi, puntando a costruire nei prossimi anni circa 2000 store Amazon Go e competere con i colossi del retail in USA.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

56 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
quartz23 Gennaio 2018, 11:09 #1
Veramente inquietante.

Neanche Orwell avrebbe immaginato tanto..
jepessen23 Gennaio 2018, 11:10 #2
Curiosita'... E che succede se prendo qualcosa dallo scaffale e la metto nella borsa di un altro senza che lui se ne accorga?
gd350turbo23 Gennaio 2018, 11:12 #3
Mi piacerebbe vederlo qui in italia, nei centri commerciali vedo spesso che negli apparecchi in esposizione hanno fregato le manopole!
Immagino un supermercato del genere, secondo me dopo una settimana chiude !
ripe23 Gennaio 2018, 11:23 #4
Complottisti in 3-2-1... ah no, han già scritto!
M@Rk023 Gennaio 2018, 11:27 #5
Originariamente inviato da: jepessen
Curiosita'... E che succede se prendo qualcosa dallo scaffale e la metto nella borsa di un altro senza che lui se ne accorga?


Mal che vada lui si trova qualcosa pagato da te
Cappej23 Gennaio 2018, 11:31 #6
azz.. pesante...

Quello che mi domando in certi momenti:

- il commesso non servirà più, sia perchè compriamo sempre di più on-line, sia perchè esisteranno negozi di questo genere.
- l'operaio idem poichè ci stiamo robotizzando
- settori che spariscono per "obsolescenza" (artigianato ecc..)
- il negozio, il ristorante con le ruote che ti arriva sotto casa autopilotato.

E' un futuro che non mi immagino... e pure non mi ritengo ne un vecchio ne un retrogrado... solo che faccio fatica a vedere la "strada"
Saremo tutti ingegneri pagati un tozzo di pane poichè una sorta di nuovi operai ma con laurea? forse...

considerato che non avremo mai una pensione... (neppure a 70 anni)

boh...
Cloud7623 Gennaio 2018, 11:33 #7
Originariamente inviato da: jepessen
Curiosita'... E che succede se prendo qualcosa dallo scaffale e la metto nella borsa di un altro senza che lui se ne accorga?


E che succede a chi prende una cosa e poi la ripone in un'altro scaffale?
Ci sono tanti furboni che prendono carni, formaggi, roba da frigo e poi la abbandonano nei reparti più impensati, perchè riportarla dove l'hanno presa è troppa fatica.
roccia123423 Gennaio 2018, 11:33 #8
Originariamente inviato da: gd350turbo
Mi piacerebbe vederlo qui in italia, nei centri commerciali vedo spesso che negli apparecchi in esposizione hanno fregato le manopole!
Immagino un supermercato del genere, secondo me dopo una settimana chiude !


Una settimana? Sei ottimista.
Comunque, basta vivere in un paese fuori dall'italia per capire quanto noi italiani siamo incivili e menefreghisti riguardo il prossimo.
Durante l'anno in cui sono stato in germania, ho visto cose che qua in italia sarebbero assolutamente inapplicabili a causa della """furbizia""" di molti italiani.

Esempio?
- Le metro sono senza tornelli, sia in entrata che in uscita. A milano hanno dovuto mettere tornelli sia in entrata che in uscita (per verificare che tu abbia preso il biglietto giusto, e non il biglietto urbano per fare tutta la linea).
- molti, moltissimi tavole calde/bar/kebabbari/rosticcerie/simili hanno, all'esterno, carrelli con vasoni di maionese e ketchup self service, insieme a cannucce, zucchero, bicchieri, ecc ecc... aperti e disponibili a chiunque. In italia in massimo una settimana vedresti gente "fare la spesa" a questi carrelli, se non portare via tutto il carrello.
- chi ha un biglietto del treno di prima classe, una bahncard, o un biglietto con bahn comfort, in alcune stazioni "grosse" può accedere alla DB lounge. All'interno ci sono macchinette dove si possono prendere bevande calde (caffè, cappuccino, ecc ecc) o bevande fredde a titolo completamente gratuito e a volontà. E in estate anche un frigo con gelati, sempre totalmente gratuiti, e da prendere a volontà.
Ecco, vi lascio immaginare cosa diventerebbe in italia una cosa simile.
- A muttenz, al confine tra germania e svizzera, nella sala riposo per i macchinisti ci sono frigo e congelatori pieni di cibarie e cose da bere a disposizione dei lavoratori (e relativo forno a microonde, macchinetta del fcaffè, dell'acqua, ecc ecc). Ovviamente non gratis, ma bisogna pagarle in autonomia, secondo il listino esposto e mettendo i soldi in un'apposita cassetta... ovviamente senza nessuno che controlla. Immaginate in italia.

E ci sono tanti, tanti altri esempi.

Certo, sono piccole cose, ma sono anche un grande indice del livello di civiltà delle persone.
Mparlav23 Gennaio 2018, 11:40 #9
Che tristezza fare la spesa senza commesse e cassiere nei dintorni
[?]23 Gennaio 2018, 11:42 #10
Originariamente inviato da: roccia1234
Una settimana? Sei ottimista.
Comunque, basta vivere in un paese fuori dall'italia per capire quanto noi italiani siamo incivili e menefreghisti riguardo il prossimo.
Durante l'anno in cui sono stato in germania, ho visto cose che qua in italia sarebbero assolutamente inapplicabili a causa della """furbizia""" di molti italiani.

Esempio?
- Le metro sono senza tornelli, sia in entrata che in uscita. A milano hanno dovuto mettere tornelli sia in entrata che in uscita (per verificare che tu abbia preso il biglietto giusto, e non il biglietto urbano per fare tutta la linea).
- molti, moltissimi tavole calde/bar/kebabbari/rosticcerie/simili hanno, all'esterno, carrelli con vasoni di maionese e ketchup self service, insieme a cannucce, zucchero, bicchieri, ecc ecc... aperti e disponibili a chiunque. In italia in massimo una settimana vedresti gente "fare la spesa" a questi carrelli, se non portare via tutto il carrello.
- chi ha un biglietto del treno di prima classe, una bahncard, o un biglietto con bahn comfort, in alcune stazioni "grosse" può accedere alla DB lounge. All'interno ci sono macchinette dove si possono prendere bevande calde (caffè, cappuccino, ecc ecc) o bevande fredde a titolo completamente gratuito e a volontà. E in estate anche un frigo con gelati, sempre totalmente gratuiti, e da prendere a volontà.
Ecco, vi lascio immaginare cosa diventerebbe in italia una cosa simile.
- A muttenz, al confine tra germania e svizzera, nella sala riposo per i macchinisti ci sono frigo e congelatori pieni di cibarie e cose da bere a disposizione dei lavoratori (e relativo forno a microonde, macchinetta del fcaffè, dell'acqua, ecc ecc). Ovviamente non gratis, ma bisogna pagarle in autonomia, secondo il listino esposto e mettendo i soldi in un'apposita cassetta... ovviamente senza nessuno che controlla. Immaginate in italia.

E ci sono tanti, tanti altri esempi.

Certo, sono piccole cose, ma sono anche un grande indice del livello di civiltà delle persone.


Hai preso ad esempio due paesi che dominano economicamente... grazie al c...
Manda tutti i morti di fame, clandestini ecc. in Svizzera che abbiamo qua, vedi girare i carri armati per le strade

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^