Amazon, ecco il magazzino aereo per le consegne via drone

Amazon, ecco il magazzino aereo per le consegne via drone

Amazon ha brevettato un magazzino aereo che funge anche da deposito di droni per le consegne aeree

di Nino Grasso pubblicata il , alle 11:21 nel canale Web
Amazon
 

Amazon è al lavoro su un servizio di consegne via drone che si sta concretizzando proprio in questi mesi. La compagnia di Bezos ci ha mostrato ultimamente che non è di certo priva di idee, con il fine ultimo di rendere l'esperienza dell'acquisto online (e non solo) meno problematica possibile. Oltre ai droni la compagnia ha mostrato anche il prototipo del supermercato del futuro senza casse, né attese. E sembra venire dal futuro anche una nuova invenzione del portale di e-commerce.

Parliamo di un brevetto di cui ha parlato recentemente il sito TechCrunch. Scoperto da Zoe Leavitt, analista di CB Insights, la nuova proprietà intellettuale di Amazon è testualmente un "centro di smistamento aereo che utilizza veicoli aerei senza equipaggio per la consegna degli oggetti". In altre parole una sorta di magazzino/dirigibile per i prodotti della compagnia che fa da deposito e probabilmente stazione di ricarica per i droni spedizionieri.

Drone AFC

Il brevetto immagina un centro di smistamento aereo, in inglese Airborne Fullfilment Center (AFC), nella forma di un grosso dirigibile che staziona ad elevate altezze (oltre 10 mila metri dal suolo). Il dirigibile è nello specifico la base da cui partono i droni spedizionieri che vengono adottati per effettuare le consegne dei prodotti venduti sul portale di e-commerce. Dirigibili di dimensioni inferiori potrebbero essere utilizzati inoltre per riportare i droni all'AFC, per rifornire il magazzino fluttuante di nuovi prodotti e combustibile e portare i dipendenti sulla base.

Con una distribuzione del tutto aerea, i droni potrebbero avere una portata ben più elevata rispetto alle tecnologie in fase di test oggi dal momento che potrebbero consumare un quantitativo di energia molto più basso. Considerando anche la natura mobile dell'AFC e dei mini-dirigibili, Amazon potrebbe sfruttare una maggiore flessibilità nella gestione delle scorte sulla base dell'evoluzione della domanda in diversi periodi. Nel documento del brevetto si fa riferimento ad una partita disputata in un campo sportivo, dove i droni potrebbero consegnare immediatamente merce e cibo durante la partita stessa.

Al momento i magazzini volanti di Amazon rimangono un mero esercizio di stile presentato su un brevetto e la compagnia non ha mai espresso di voler realizzare davvero la tecnologia. Molti brevetti sono destinati a rimanere per lunghissimi periodi di tempo su carta, altri addirittura non vedono mai la luce. Dal momento che il programma di consegne via drone è ad oggi bloccato in un mare di normative e regolamentazioni negli USA è probabile che l'AFC rimarrà solo nei sogni di Bezos per parecchio tempo. Una cosa però è certa: il brevetto dimostra che le intenzioni del colosso con i droni sono serie, e che l'innovazione della compagnia è al momento spinta verso quella direzione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Avatar030 Dicembre 2016, 11:37 #1
Li lanciano a tappeto tipo le bombe a grappolo... siamo sicuri siano droni si ?

Amazon è in guerra con i piccoli esercenti, la parola d' ordine di Bezos: VINCERE (cit.)
H.D. Lion30 Dicembre 2016, 11:44 #2
Il progetto lo vedo difficile da applicare, considerando che sia i dirigibili che i droni andrebbero ad interferire con il traffico aereo.
alessio.9130 Dicembre 2016, 11:45 #3
A me tutte queste trovate di amazon mi sembrano esercizi di stile e null'altro. A che serve la consegna via drone e poi questo magazzino volante? Mah.
Mparlav30 Dicembre 2016, 11:59 #4
Originariamente inviato da: H.D. Lion
Il progetto lo vedo difficile da applicare, considerando che sia i dirigibili che i droni andrebbero ad interferire con il traffico aereo.


Con le restrizioni del traffico aereo, dei dirigibili e dei droni stessi, quel sistema lì potrebbero utilizzarlo giusto nelle praterie del Midwest americano o nell'outback australiano.
Nel dubbio, ci mettono su un brevetto
mauriziogl30 Dicembre 2016, 12:52 #5
Che bello il mondo prima del web 😰
pingalep01 Gennaio 2017, 23:50 #6
10mila metri di quota con le correnti che ci sono che droni hanno in mente di usare?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^