Amazon come Uber: le spedizioni le faranno gli stessi utenti

Amazon come Uber: le spedizioni le faranno gli stessi utenti

On my way sarebbe un nuovo servizio di consegne che Amazon sta progettando per utilizzare i propri stessi utenti per effettuare le consegne fissate

di Nino Grasso pubblicata il , alle 15:21 nel canale Web
Amazon
 

Stando a quanto scrive il Wall Street Journal in un nuovo articolo, Amazon starebbe pensando ad un nuovo innovativo metodo per la consegna delle proprie spedizioni. Non stiamo parlando di droni - che il gigante dell'e-commerce internazionale sta già considerando - ma dell'utente stesso. Sarà infatti proprio un utente che, se considerato idoneo, sarà chiamato in causa per portare al domicilio richiesto la consegna pattuita.

La società starebbe sviluppando un'applicazione specifica che, come fa già Uber con il suo controverso servizio di trasporti, delega l'eventuale incarico ad un utente e non a un servizio di terze parti. L'obiettivo è quello di abbattere le spese relative alle spedizioni, che lo scorso anno sono cresciute in maniera consistente. Sostituendo infatti i corrieri con un utente che si accinge comunque a percorrere una determinata tratta, Amazon potrebbe risparmiare in maniera sensibile sulle spese di spedizione.

Il servizio, che probabilmente prenderà il nome di On my way, sarà efficace soprattutto nelle aree urbane, proprio nella parte della spedizione in cui i corrieri tradizionali risultano meno efficienti. Gli utenti spedizionieri potranno recuperare i colli all'interno di magazzini nei centri cittadini e perfezionare la consegna all'indirizzo specificato. On my way si potrebbe aggiungere ad un nuovo servizio di consegne pasti a domicilio, strada che già Google e Uber hanno percorso negli Stati Uniti.

Del resto la stessa Uber vuole espandere il suo novero di servizi abbinando al trasporto di persone e cibo anche quello di beni di non primissima necessità, come capi d'abbigliamento o accessori di moda. Una cosa che Amazon fa ormai da tantissimo tempo, anche se con altre modalità, con le tre società che potrebbero entrare ben presto in una competizione ancora più serrata. Come spesso accade con la compagnia di Bezos, On my way sarà per lunghi periodi un'esclusiva tutta statunitense, ma potrebbe arrivare in futuro anche all'interno dei confini europei.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

44 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marchigiano17 Giugno 2015, 15:38 #1
come si proteggeranno dai furti? uno ordina 10 iphone, reflex e lenti professionali, computer di alta gamma, vestiti firmati e poi sparisce...
Max_R17 Giugno 2015, 15:42 #2
Ma appunto! Da fidarsi proprio
Rei & Asuka17 Giugno 2015, 15:42 #3
Tanto si paga in anticipo, non vedo il problema
palleggiatore17 Giugno 2015, 15:45 #4

La GDO si allarga

Ecco che pian piano le multinazionali si estendono ad offrire tutti i servizi facendo dumping ai piccoli con la scusa del risparmio e delle reti di utenti... Per poi, a schema ultimato, offrire il loro servizio.
maxsy17 Giugno 2015, 15:46 #5
ma lol...gia mi fido poco dei corrieri...
Amazon starebbe pensando ad un nuovo innovativo metodo per la consegna delle proprie spedizioni


innovativo?
claudegps17 Giugno 2015, 15:47 #6
Originariamente inviato da: marchigiano
come si proteggeranno dai furti? uno ordina 10 iphone, reflex e lenti professionali, computer di alta gamma, vestiti firmati e poi sparisce...


Eh?
Se uno ordina tutte quelle cose, le paga...
Dove sarebbe il furto?
Max_R17 Giugno 2015, 15:52 #7
Originariamente inviato da: claudegps
Eh?
Se uno ordina tutte quelle cose, le paga...
Dove sarebbe il furto?


Poi quelle cose dovrebbero viaggiare non su corrieri ufficiali ma altri utenti, con ovvi rischi.
pabloski17 Giugno 2015, 16:03 #8
Originariamente inviato da: palleggiatore
Ecco che pian piano le multinazionali si estendono ad offrire tutti i servizi facendo dumping ai piccoli con la scusa del risparmio e delle reti di utenti... Per poi, a schema ultimato, offrire il loro servizio.


Qualcuno ci aveva messo in guardia http://robocop.wikia.com/wiki/Omni_Consumer_Products
Mparlav17 Giugno 2015, 16:10 #9
Amazon schederà gli utenti dell'On my Way (vedi il "considerato idoneo", che riceveranno la merce da un corriere (in pratica, invece di ricevere solo il pacco del mio ordine, ne ricevo 3-4 da consegnare in zona).

Molto probabilmente saranno oggetti di valore limitato, fino a quando il "feedback" non raggiunge un certo livello.

Questi utenti hanno tutto l'interesse a diventare affidabili, visto che verranno "pagati" per questo servizio in buoni regalo o sconto (un modo per tenere il carico fiscale basso).

Il destinatario molto probabilmente conoscerà l'utente che gli consegnerà la merce.

L'idea se prendesse piede, sarebbe devastante per i corrieri.

claudegps17 Giugno 2015, 16:24 #10
Originariamente inviato da: Max_R
Poi quelle cose dovrebbero viaggiare non su corrieri ufficiali ma altri utenti, con ovvi rischi.


Quali sarebbero gli ovvi rischi? Mica è un anonimo qualunque che ti porta la roba. E' una persona incaricata e tracciata.
Adesso firmi per ricevuta no? Se la merce non arriva, non credi che Amazon abbia tutti i metodi per rivalersi sul "ladro"?
Pensi che chi ti porta la merce, la rubi sapendo di essere tracciato?
Mi sfugge l'ovvietà di questi rischi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^