Altre sei aziende si riuniscono per la sopravvivenza della net neutrality

Altre sei aziende si riuniscono per la sopravvivenza della net neutrality

Foursquare, Kickstarter e Shutterstock, tra le altre, si uniscono e depositano una petizione perché l'FCC cambi la sua decisione di abolire le regole di net neutrality. C'è tempo fino al 23 aprile

di pubblicata il , alle 15:41 nel canale Web
 

Un altro manipolo di società del mondo della tecnologia hanno deciso di organizzarsi in un gruppo e affiancarsi alle altre molte realtà che stanno cercando di spingere la Federal Communications Commission a rivedere l'abrogazione delle regole sulla net neutrality.

Etsy, Foursquare, Kickstarter, Shutterstock, Automattic ed Expa hanno depositato una petizione nel corso della giornata di lunedì presso la Corte d'Appello USA nel circuito del Distretto di Columbia, come parte di un gruppo chiamato Coalition for Internet Openness.

Il gruppo si oppone alla mossa della Federal Communications Commission che negli scorsi mesi ha annullato le leggi in materia di net neturaility, andando a ricreare uno scenario dove i provider di connettività potranno proporre offerte e piani ai propri clienti con traffico "di serie A" e traffico di "serie B", chiedendo ad esempio un prezzo superiore per dare precedenza a servizi di streaming o di gioco, rispetto ad una connettività di base. Il principio fondante del concetto di net neutrality è che tutto il traffico Internet dovrebbe essere trattato allo stesso modo.

La FCC ha lasciato aperto una finestra temporale di 60 giorni per permettere il ricorso contro le nuove regole, periodo che terminerà il prossimo 23 aprile. L'effetto è stato quello di veder depositati nei tribunali decine di azioni legali contro la FCC perché le regole di net neutrality vengano lasciate intatte così come sono. Tra le realtà che si stanno adoperando attivamente per ostacolare la misura decisa dalla FCC vi sono Mozilla e un gruppo di colossi che riunisce Amazon, Facebook e Google tra gli altri e addirittura singoli stati - è il caso di New York, New Jersey e Montana - stanno elaborando un nuovo impianto di regole allo scopo di far sopravvivere almeno localmente la net neutrality.

Il presidente della FCC, Ajit Pai, è intervenuto la scorsa settimana in occasione del Mobile World Congress di Barcellona a difesa dell'abrogazione, affermando che una regolamentazione "leggera" porterà innovazione ed investimenti per il settore delle comunicazioni wireless.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
300006 Marzo 2018, 17:05 #1
Se passa,
internet è definitivamente morto e la gente inizierà a vedere davvero con interesse alle prossime infrastrutture www made in Est.
Mparlav08 Marzo 2018, 11:38 #2
Lo Stato di Washington ha emanato una legge che salvaguardia la net neutrality:
https://www.governor.wa.gov/news-me...protections-law

"The law will prohibit companies that offer internet services from blocking legal content, applications, services or nonharmful devices. It will prohibit them from impairing — or throttling — internet traffic based on the content internet users consume, or the apps, services and devices they use. And it will prohibit them from favoring certain traffic for the company’s own benefit, a practice referred to as paid prioritization."

Ovviamente vale solo all'interno di quello Stato, ma l'unico modo per bloccarla è un ricorso alla Corte Suprema
Penso che ne seguiranno molti altri, d'altronde a breve si è entrerà nel pieno della campagna per le elezioni di medio termine.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^