Addio a William English, co-inventore del mouse, si è spento a 91 anni

Addio a William English, co-inventore del mouse, si è spento a 91 anni

Si è spento all'età di 91 anni William English, co-inventore del mouse insieme a Douglas Engelbart e creatore della "madre di tutte le demo", presentazione in cui Engelbart mostrò innovazioni che avrebbero segnato i successivi decenni dell'informatica.

di pubblicata il , alle 08:21 nel canale Web
 

È deceduto all'età di 91 anni William English, ingegnere e ricercatore che ha avuto un ruolo cruciale nella progettazione del primo mouse per computer. English fu infatti il braccio destro di Douglas Engelbart, ingegnere dalla cui mente nacquero alcune delle tecnologie che hanno segnato l'epoca moderna, come l'interfaccia tra uomo e macchina.

English, che si è spento il 26 luglio, è ritenuta la persona che più di tutti ha concretizzato le idee di Engelbart. In un articolo del New York Times si parla di English come "colui che ha fatto avvenire tutto". English è dietro quella che viene definita "la madre di tutte le demo", ossia la dimostrazione del 1968 del primo mouse, in cui si dimostrava come il dispositivo permettesse di muoversi a schermo più velocemente di altre periferiche. A oltre 50 anni di distanza il mouse rimane diffusissimo e centrale nell'esperienza d'uso dei computer. Quella presentazione fu inoltre l'occasione per mostrare interfacce grafiche, la modifica di testo, le videochiamate e il concetto di link.

"Dopo che Engelbart aveva immaginato il mouse del computer e ne aveva disegnato uno schizzo approssimativo su un blocco note, English lo costruì a metà degli anni '60. Ospitato all'interno di una piccola custodia in legno di pino, il dispositivo consisteva in due meccanismi elettrici, chiamati potenziometri, che monitoravano il movimento di due piccole ruote mentre si muovevano su una scrivania. Lo chiamarono mouse a causa del modo in cui il cursore sullo schermo del computer, chiamato CAT, sembrava seguire il percorso del dispositivo", scrive il NYT.

Tre anni dopo la dimostrazione del mouse, English entrò a far parte di un nuovo laboratorio Xerox chiamato Palo Alto Research Center (PARC) dove aiutò a sviluppare un sistema chiamato Alto, una sorta di precursore dei Macintosh di Apple o dei primi PC Windows.

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bonaparte204 Agosto 2020, 08:42 #1
Alla xerox dove steve jobs prese il mouse e lo porto sui mac?
rampo8304 Agosto 2020, 08:57 #2

Sempre sul pezzo...

Deceduto il 26 luglio, il NYT ci fa un articolo il 31 e qua la notizia compare il 4 agosto...
Saturn04 Agosto 2020, 09:05 #3
Purtroppo già avevo letto, evito ogni commento sulla tempistica con la quale la notizia è arrivata anche qui e mi limito a lasciare le mie più sentite condoglianze.

Un altro gigante dell'informatica che ci ha lasciato.
Svelgen04 Agosto 2020, 09:15 #4
Originariamente inviato da: rampo83
Deceduto il 26 luglio, il NYT ci fa un articolo il 31 e qua la notizia compare il 4 agosto...


Io non capisco questa critica.
Tu hai letto la notizia sul NYT. Io l'ho letta per la prima volta oggi e su questo sito.
Non penso si vinca qualcosa a leggere una notizia, che non è di vitale importanza per l'umanità, 4 giorni prima....
rampo8304 Agosto 2020, 10:27 #5
Originariamente inviato da: Svelgen
Io non capisco questa critica.
Tu hai letto la notizia sul NYT. Io l'ho letta per la prima volta oggi e su questo sito.
Non penso si vinca qualcosa a leggere una notizia, che non è di vitale importanza per l'umanità, 4 giorni prima....


Infatti io non ho letto la notizia sul NYT, ma solo oggi. Il link all'articolo del NYT è nell'articolo di HWU, l'ho vista lì la data. In ogni caso dopo tutto questo tempo perde un po' di significato anche l'eventuale diffusione, diventa notizia vecchia. E' come se incontri un tuo amico e gli chiedi come sta la nonna, e lui ti risponde "è morta due settimane fa" non preferivi saperlo un po' prima?

Comunque queste sono le notizie da riportare "fresche". A me fa più ridere chi critica le recensioni perchè sul sito XXX sono state fatte settimane fa. Perchè dovevi comprarlo per forza al day one
randorama04 Agosto 2020, 10:42 #6
Originariamente inviato da: Bonaparte2
Alla xerox dove steve jobs prese il mouse e lo porto sui mac?


davvero? ma davvero Davvero DAVVERO DAVVERO?
supertigrotto04 Agosto 2020, 13:36 #7
Io l'ho saputo da suo fratello, Johnny English.....
Scherzi a parte,era l'epopea romantica dell'elettronica,quella che sembrava magia...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^