Addio a Loris Meliconi, l'imprenditore del celebre guscio salvatelecomando

Addio a Loris Meliconi, l'imprenditore del celebre guscio salvatelecomando

Si è spento all'età di 90 anni il patron della Meliconi, Loris Meliconi, celebre per il guscio che salva il telecomando da rovinose cadute. L'oggetto diventò di culto grazie a uno spot televisivo.

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Web
 

Ha rappresentato un po' il simbolo della tecnologia che entrava in massa nelle nostre case: chi è nato negli anni '80 o anche prima ricorderà sicuramente il guscio Meliconi, la protezione salvatelecomando che tutti all'epoca volevano per proteggere l'oggetto più prezioso della casa, il telecomando della TV, quello che risolveva tutti i problemi: non bisognava più alzarsi per cambiare canale. Il guscio era un oggetto tanto semplice quanto utile, che diventò famosissimo per uno spot televisivo in cui il telecomando rimbalzava senza farsi nulla.

Purtroppo, oggi dobbiamo registrare l'addio del suo "papà", l'imprenditore Loris Meliconi, che si è spento all'età di 90 anni. Meliconi, oggi guidata dai figli Riccardo e Patrizia, ha saputo sfruttare come pochi altri la diffusione della tecnologia nel nostro paese, portando sul mercato soluzioni complementari: dal guscio Meliconi al telecomando universale Gumbody, senza dimenticare i vari supporti per le TV a parete o i mobili di design per far sparire dalla vista gli odiosi cavi.

Si prova quindi un piccolo colpo al cuore nell'apprendere della scomparsa di Loris Meliconi, tra l'altro reduce prima di creare l'azienda nel 1967 a Granarolo Emilia da una carriera nel mondo del calcio, con la Pistoiese in serie C fino a 32 anni. Oggi la Meliconi realizza una molteplicità di soluzioni, incluse cuffie e persino auricolari wireless Bluetooth come le MySound TRUE PODS 5.0, sulla scia della AirPods di Apple.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ilariovs01 Luglio 2020, 11:33 #1
"rimbalza e non si rompe" mi sembra di averla davanti quella pubblicitá.
nx-9901 Luglio 2020, 11:35 #2
La gomma che usavano si squaglia testimone lo sono un telecomando universale ed i bordi del supporto girevole per tv. Lascia macchia che sembrano di catrame sul pavimento.
Bloo01 Luglio 2020, 11:38 #3
Originariamente inviato da: ilariovs
"rimbalza e non si rompe" mi sembra di averla davanti quella pubblicitá.


Da piccolo provai a farlo cadere per gioco.
Risultato: effettivamente il telecomando non si ruppe ma neanche rimbalzò come nello spot e mio padre me le diede di santa ragione

Da notare come all'epoca la "rottura" di un telecomando fosse un evento talmente drammatico da dover inventare un guscio in gomma.
Phoenix Fire01 Luglio 2020, 11:41 #4
è stato ucciso dalla lobby dei telecomandi
Saturn01 Luglio 2020, 11:43 #5
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Si è spento all'età di 90 anni il patron della Meliconi, Loris Meliconi, celebre per il guscio che salva il telecomando da rovinose cadute. L'oggetto diventò di culto grazie a uno spot televisivo.


Condoglianze...
Qarboz01 Luglio 2020, 13:09 #6
Originariamente inviato da: Bloo
Da notare come all'epoca la "rottura" di un telecomando fosse un evento talmente drammatico da dover inventare un guscio in gomma.

All'epoca i telecomandi di ricambio costavano un botto; e farli riparare, quando ciò era possibile, significava aspettare diversi giorni e pagare comunque un conto salato




Originariamente inviato da: Phoenix Fire
è stato ucciso dalla lobby dei telecomandi

Bloo01 Luglio 2020, 13:16 #7
Originariamente inviato da: Qarboz
All'epoca i telecomandi di ricambio costavano un botto; e farli riparare, quando ciò era possibile, significava aspettare diversi giorni e pagare comunque un conto salato







Assolutamente.

Ricordo che quando smise di funzionare il telecomando del nostro vecchio e glorioso Normende a colori anni 80, per un lungo lungo periodo dovevamo cambiare canale dal pannellino vicino il tasto di accensione.

Sai quante volte pur di non alzarmi dal divano ho visto le peggiori porcherie...

Vabè che all'epoca c'erano 6 canali in tutto, una decina al massimo meteo permettendo.

Colgo l'occasione per sfatare un vecchio luogo comune, quello relativo alle cose di una volta fatte per durare.

Almeno una volta all'anno doveva venire il tecnico per sistemare qualcosa...
pengfei01 Luglio 2020, 13:40 #8
Originariamente inviato da: Bloo
Assolutamente.

Ricordo che quando smise di funzionare il telecomando del nostro vecchio e glorioso Normende a colori anni 80, per un lungo lungo periodo dovevamo cambiare canale dal pannellino vicino il tasto di accensione.

Pure io da piccolo avevo il Nordmende anni 80, aveva la funzionalità picture-in-picture che mostrava un secondo canale in un riquadrino, pagato una fucilata, mia madre lo ha rinfacciato per anni a mio padre, poi un bel giorno si è rotto il tubo catodico, mostrava una linea bianca orizzontale stile elettrocardiogramma piatto, ed è tornata la pace in famiglia
Bloo01 Luglio 2020, 13:59 #9
Originariamente inviato da: pengfei
Pure io da piccolo avevo il Nordmende anni 80, aveva la funzionalità picture-in-picture che mostrava un secondo canale in un riquadrino, pagato una fucilata, mia madre lo ha rinfacciato per anni a mio padre, poi un bel giorno si è rotto il tubo catodico, mostrava una linea bianca orizzontale stile elettrocardiogramma piatto, ed è tornata la pace in famiglia


Il mio non aveva il PiP, feature particolarmente gradita in quella decade, considerando i quattro canali in croce non si capisce il perché Probabilmente la pubblicità che mostrava quasi sempre due eventi sportivi in contemporanea fece leva sul pubblico maschile

Tuttavia il mio fu uno dei primi ad avere la presa SCART, oggetto mistico sfruttato solo nella decade successiva per il VCR e la PS1 (comunque non supportava il segnale NTSC).

Una volta all'anno apparivano bande nere laterali curve che aumentavano di volume e sistematicamente doveva venire il tecnico.
Altro difetto, ogni tanto diventava tutto grigio tranne una lucina al centro.
sertopica01 Luglio 2020, 14:03 #10
Originariamente inviato da: nx-99
La gomma che usavano si squaglia testimone lo sono un telecomando universale ed i bordi del supporto girevole per tv. Lascia macchia che sembrano di catrame sul pavimento.


Confermo, io avevo il guscio per il game boy al tempo, si squaglio' tutto. Bella fregatura!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^