Accordo tra Google e Facebook punta a migliorare le ricerche mobile

Accordo tra Google e Facebook punta a migliorare le ricerche mobile

Google potrà scandagliare i contenuti che si trovano all'interno dell'app mobile di Facebook e indicizzarli per migliorare le ricerche sui terminali Android.

di pubblicata il , alle 09:01 nel canale Web
GoogleFacebook
 

Chi pensa che Google e Facebook non facciano altro che darsi continuamente battaglia probabilmente si ricrederà leggendo la notizia riportata dal Wall Street Journal. L'accordo fra i due colossi è di tipo win-win: Google punta a mantenere il suo motore di ricerca rilevante anche in ambito mobile, mentre Facebook incrementerà il traffico verso la sua app mobile.

Dalla giornata di venerdì scorso, infatti, Facebook ha iniziato a permettere a Google di scansionare e indicizzare i contenuti presenti all'interno della sua app mobile. Questo vuol dire che fra i risultati delle ricerche di Google inizieranno ad apparire anche i contenuti di Facebook, tra cui informazioni sui profili pubblici degli utenti.

Tali contenuti verranno visualizzati come "deep link" che porteranno gli utenti che realizzano le ricerche direttamente all'app di Facebook. Google avrà accesso anche alle Pagine, ai Gruppi e agli Eventi che vengono creati su Facebook, ma non potrà usare i contenuti con restrizioni di privacy attivate. Insomma, chi ha impostato il proprio profilo in modo che sia privato o gli amministratori di Pagine o Gruppi privati impediranno a Google di accedere liberamente a tali informazioni. Per accedere a queste ultime, l'unica strada percorribile rimarrà il servizio di ricerca interno a Facebook.

Tuttavia l'accordo tra Google e Facebook rimane comunque rilevante, perché costituisce un ulteriore importante passo in avanti nella strategia di Google di estendere la ricerca anche all'interno delle app. Il motore di ricerca di Google è dominante sul web, ma in ambito mobile ha delle difficoltà in più perché non può categorizzare le informazioni che si trovano all'interno delle app, operazione per la quale deve ottenere l'autorizzazione degli autori delle app.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^