5 milioni di account Google compromessi: credenziali diffuse online

5 milioni di account Google compromessi: credenziali diffuse online

Un database di quelli che sembrano 5 milioni di dati di login e password di account Google è apparso all'interno di un forum internet di un gruppo di cyber security russo

di pubblicata il , alle 15:10 nel canale Web
Google
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

43 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sekkia10 Settembre 2014, 15:53 #11
Originariamente inviato da: Ale1992
Oltre al fatto che, se non ho capito male, si parla degli account russi e non a livello globale. Giusto?


Ci sono decine di "alessandro.$cognome%" o simili, non penso siano tutti russi.
gd350turbo10 Settembre 2014, 15:53 #12
Originariamente inviato da: Gnaffer
Dovremmo fare una petizione per far licenziare nino grassosiamo stanchi di questi titoli sensazionalistici e falsi atti solo ad attirare click!


Non credo che sia tutta colpa sua...

probabilmente ci sono pressioni dall'alto per far uscire articoli stile cronaca vera / chi / novella 3000...

Okey nessun problema il sito è vostro e ci potete fare quello che volete, però siate onesti con voi stessi, cambiate nome in hardware spetteguless !
Axios200610 Settembre 2014, 15:54 #13
Se ho capito bene sono state rubate le password solo di chi ha inserito le stesse in siti raggiunti da link tipo "hai vinto un miliardo" o "enlarge your....... ram"?



Certo che il titolo faceva pensare ad una violazione dei server di Google..... ma tenuto conto che il titolo in borsa non era crollato......
pabloski10 Settembre 2014, 15:59 #14
Originariamente inviato da: demon77
Il titolo corretto è:
Apparsi su un forum russo elenco di credenziali vecchie fegate ad utenti sprovveduti tramite phishing.


Che vuoi farci, traduzioni di traduzioni e titoli sensazionalistici.

Che poi se vai sul forum russo in questione, ti ritroverai a scaricare un file zippato con dentro un file di testo contenente SOLO degli indirizzi email!!! Niente password, niente di niente.

Vedo che la parola CREDENZIALI è sconosciuta a molti. Viva il mondo di feisbuc, dove pseudo-informatici/navigatori credono di sapere di tutto e di più. Come siamo scesi negli ultimi 10 anni. Ricordo ancora l'internet fatta da gente competente, che conosceva le cose di cui parlava e usava termini appropriati.
DanieleC8810 Settembre 2014, 16:11 #15
Ottimo lavoro! In pratica avete tradotto rapidamente questo articolo e poi aripubblicato a vostro nome: http://rt.com/news/186580-millions-...ccounts-leaked/
hrossi10 Settembre 2014, 16:15 #16
In realtà è come per la pubblicità della settimana enigmistica: non spegnete il cervello e andate alla ricerca del particolare interessante nel marasma del testo. Insomma è pure salutare la diffusione di questo tipo di articoli, stimola le capacità percettive, di che ci lamentiamo?

Hermes
Dave8310 Settembre 2014, 16:31 #17
Originariamente inviato da: theJanitor
in realtà basterebbe leggere appena prima l'inizio dell'articolo per essere tranquilli


Dici subito prima della data di pubblicazione?
SgAndrea10 Settembre 2014, 16:38 #18
Doppio controllo e ciao.
gd350turbo10 Settembre 2014, 16:39 #19
Originariamente inviato da: Dave83
Dici subito prima della data di pubblicazione?


Io leggo chi ha scritto l'articolo...
Se trovo del GRASSO, lo leggo come se stessi leggendo una favola !
Nino Grasso10 Settembre 2014, 16:49 #20
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
La prossima volta scrivetelo in piccolo, col testo che scorre a velocità supersonica in fondo alla news.


In realtà ci sono indagini in corso su quello che è accaduto con gli account di Google. Quella parte era relativa agli attacchi subìti da Mail.ru e Yandex.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^