4 miliardi di persone ancora non accedono ad Internet

4 miliardi di persone ancora non accedono ad Internet

Per la fine del 2015 il 57% della popolazione mondiale non sarà ancora in grado di connettersi al web. Intanto la connettività mobile sta raggiungendo la saturazione

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:31 nel canale Web
 

L'ONU ha rilasciato il resoconto 2015 della Commissione sulla Banda Larga, un documento che nell'arco di 100 pagine offre una esauriente panoramica dello stato della connettività attorno al mondo.

Il report di quest'anno afferma che più di 121 Paesi raggiungeranno la saturazione mobile entro la fine del 2015 e che la crescita in questi paesi è ora affidata agli utenti che decidono di passare al 4G e alla spinta data dalle piattaforme di pagamento. La Commissione osserva inoltre che per la fine dell'anno verrà superata la soglia di 7 miliardi di abbonamenti mobile (97 sottoscrizioni ogni 100 persone), per via del fatto che sempre più dispositivi individuali si affacciano alla rete.

La connettività nel complesso sta arrivando a saturazione nel mondo sviluppato, con oltre l'82% della popolazione online. Nel report del 2011 la Commissione aveva ambiziosamente stabilito un obiettivo, per il 2015, del 60% della popolazione mondiale online, ma difficilmente questo traguardo potrà essere tagliato prima del 2021.

Questo è dovuto alla lenta crescita della connettività in quelle zone del mondo in via di sviluppo, dove solamente il 34% della popolazione è connessa ad internet in maniera stanziale. Per la fine del 2015 il 57% della popolazione mondiale non sarà ancora online, ovvero circa quattro miliardi di persone.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Riccardo8222 Settembre 2015, 11:35 #1
dategli da mangiare e smettete di sfruttare le loro terre poi pensate ad internet.

o facciamo come i famosi migranti che non hanno da mangiare ma tutti l'iphone???

speriamo che il mondo finisca presto..
Bivvoz22 Settembre 2015, 11:46 #2
Originariamente inviato da: Riccardo82
dategli da mangiare e smettete di sfruttare le loro terre poi pensate ad internet.

o facciamo come i famosi migranti che non hanno da mangiare ma tutti l'iphone???

speriamo che il mondo finisca presto..


A voler ben vedere per il loro futuro è più importante internet del mangiare.
Chiaro che il mangiare è un bene indispensabile ma internet aiuta l'istruzione che è quella che gli porterà da mangiare ne futuro.
AlPaBo22 Settembre 2015, 12:00 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
A voler ben vedere per il loro futuro è più importante internet del mangiare.
Chiaro che il mangiare è un bene indispensabile ma internet aiuta l'istruzione che è quella che gli porterà da mangiare ne futuro.


Capisco quel che intendi e sono sostanzialmente d'accordo. Ma proprio non puoi scrivere "è più importante internet del mangiare".
SuperMariano8122 Settembre 2015, 12:01 #4
i migranti hanno tutti (o quasi) uno smartphone perchè:
-ci sono smartphone economici
-ci sono smartphone ricondizionati a prezzi vantaggiosi (anche di marca)
-e' utile comunicare con altre persone e toh, lo smartphone serve anche a questo
-e' più facile portarsi via, nella fuga, uno smartphone rispetto ad una casa / automobile / beni più ingombranti


non ho capito perchè speri il mondo finisca presto..., soluzione un po' semplicistica.
Riccardo8222 Settembre 2015, 12:03 #5
io apprezzo il tuo commento ma già evitare di sfruttare le loro terre tenendoli nella povertà sarebbe un passo avanti..

Poi arriverà , se vorranno internet..

Ma internet libero non oscurato al 90% come in certi paesi..

va beh sono discorsi più grandi di me e visto dove siamo sembreranno esagerati.
Riccardo8222 Settembre 2015, 12:04 #6
supermariano81

gli smarthphone servono ad evitare posti di bloccco ed a tenersi in contatto con i trafficanti
SuperMariano8122 Settembre 2015, 12:06 #7
Originariamente inviato da: Riccardo82
supermariano81

gli smarthphone servono ad evitare posti di bloccco ed a tenersi in contatto con i trafficanti

oppure ad evitare i trafficanti
non generalizziamo troppo

http://www.ilgiornale.it/news/crona...hi-1164156.html

New York Times, invece, testimonia che proprio i social network stanno danneggiando i trafficanti. Secondo la testimonianza di Mohamad Haj Alì, 38 anni, volontario di una agenzia per lo sviluppo a Belgrado: "ora i trafficanti stanno perdendo quota perché le persone vanno avanti da sole, grazie a Facebook
nickmot22 Settembre 2015, 12:13 #8
Originariamente inviato da: SuperMariano81
i migranti hanno tutti (o quasi) uno smartphone perchè:
-ci sono smartphone economici
-ci sono smartphone ricondizionati a prezzi vantaggiosi (anche di marca)
-e' utile comunicare con altre persone e toh, lo smartphone serve anche a questo
-e' più facile portarsi via, nella fuga, uno smartphone rispetto ad una casa / automobile / beni più ingombranti


non ho capito perchè speri il mondo finisca presto..., soluzione un po' semplicistica.



Semplicemente non ha considerato la possibilità che molti di loro scappino dalla guerra (i Siriani in primis) e dall'ISIS pur non essendo dei poveracci, magari pure persone con tenori di vita dignitosi.
bio.hazard22 Settembre 2015, 12:40 #9
Originariamente inviato da: Bivvoz
A voler ben vedere per il loro futuro è più importante internet del mangiare.


se riuscissero ad alimentarsi (loro, non gli smartphone) con un cavo di rete avrebbero risolto, dunque.
Bivvoz22 Settembre 2015, 13:45 #10
Originariamente inviato da: AlPaBo
Capisco quel che intendi e sono sostanzialmente d'accordo. Ma proprio non puoi scrivere "è più importante internet del mangiare".


Infatti ho scritto "per il loro futuro è più importante internet del mangiare"

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^