Zotac Mobile VR: usare la realtà virtuale senza i cavi tra i piedi

Zotac Mobile VR: usare la realtà virtuale senza i cavi tra i piedi

Zotac sviluppa una soluzione pratica per evitare che i cavi del visore VR siano di ostacolo durante l'uso: il PC di controllo è montato in uno zaino e alimentato da batterie

di pubblicata il , alle 09:28 nel canale Wearables
ZotacVirtual realityHTCViveOculus Rift
 

Un sistema per la realtà virtuale da poter avere sempre a disposizione, e che permetta di superare i problemi legati ai cavi che collegano il visore VR al PC richiesto per il suo controllo. E' questo quanto propone Zotac con il proprio Mobile VR system, un approccio originale per quanto per certi versi bizzarro al VR senza cavi che si mettano tra i piedi dell'utilizzatore.

Tutta l'elettronica necessaria per utilizzare il proprio visore VR non è montata in uno chassis appoggiato su una scrivania, ma inserita all'interno di uno zaino. L'utilizzatore del visore VR non dovrà far altro che prendere lo zaino e indossare visore e cuffie così da immergersi nel mondo virtuale senza dover fare i conti con i lunghi ma ingombranti cavi che possono finire tra i piedi.

Zotac non ha al momento attuale indicato quale sia il PC che è collegato al visore VR inserito all'interno dello zaino: è possibile che si tatti di un proprio mini-PC dotato al proprio interno di una scheda video che rispecchia i requisiti minimi di sistema di Oculus Rift e HTC Vive.

Per operare correttamente questo sistema richiede ovviamente un pacco di batterie, integrate all'interno dello zaino ma per le quali non viene dichiarata un'autonomia specifica. E' interessante conoscere anche il peso dello zaino, che tra PC e batterie non sarà propriamente leggero.

Una soluzione di questo tipo pare essere onestamente quantomeno singolare nel panorama delle soluzioni VR, per quanto permetta di risolvere il problema dell'ingombro dei cavi e il rischio che questi possano ostacolare i movimenti dell'utente. D'altro canto la proposta di Zotac apre spazio di sviluppo futuro, lasciando immaginare visori VR che possano non solo offrire una risoluzione video molto più elevata di quella attuale ma anche progressivamente svincolarsi dal tradizionale PC desktop o notebook arrivando ad integrare al proprio interno tutta la logica di calcolo necessaria per assicurare il massimo realismo nelle scene.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7727 Aprile 2016, 09:46 #1

Lo zaino porta PC!! Lo avevo predetto!!!!
inkpapercafe27 Aprile 2016, 10:14 #2
E il powerbank in un trolley dietro, a quando?
Noir7927 Aprile 2016, 10:34 #3
Si, il problema infatti e': quanto dura? Perche' una scheda grafica seria ne mangia di crostini per tirare avanti!
brancamenta27 Aprile 2016, 11:59 #4
Follia pura.
LordPBA27 Aprile 2016, 12:05 #5
ma non e' che sti cosi appicicati al cranio fanno male al cervello?
nobucodanasr28 Aprile 2016, 22:40 #6
E le ventole le ha sotto?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^