Windows 10 VR, rivelati i requisiti minimi per i visori per PC

Windows 10 VR, rivelati i requisiti minimi per i visori per PC

L'ultima build Insider di Windows 10 integra un'applicazione per la prima esecuzione di Windows Holographic che contiene alcune informazioni interessanti sui visori di terze parti

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Wearables
MicrosoftWindows
 

Durante lo stesso evento di presentazione dove è stato svelato Creators Update, Microsoft ha annunciato una partnership con diversi produttori di terze parti per la produzione e la vendita di visori di realtà virtuale economici compatibili con Windows 10. La compagnia ha sottolineato che i prodotti supporteranno anche Windows Holographic, la shell in realtà virtuale di Creators Update, promettendo ulteriori informazioni per il mese di dicembre. Ma alcune sono già arrivate.

Gli utenti iscritti al Canale Veloce del programma Insider hanno la possibilità di installare la build 14971 di Windows 10, non ancora disponibile al grande pubblico. Si tratta di una versione beta che introduce alcune delle novità previste per il prossimo major update e fra queste troviamo l'app "Windows Holographic First Run" che analizza le componenti del PC per verificare la compatibilità con i futuri visori per la realtà virtuale individuando se queste incontrano i requisiti minimi previsti.

A differenza di altri visori già presenti sul mercato e pensati per un uso più "hardcore", i nuovi prodotti annunciati da Microsoft richiederanno hardware decisamente abbordabile: i PC devono disporre di soli 4GB di RAM, supportare lo standard USB 3.0, avere una GPU compatibile con le DirectX 12 e infine una CPU da quattro core. Fra i requisiti minimi c'è anche un certo quantitativo di spazio libero sul sistema di archiviazione, anche se al momento non è specificato dall'app.

Curioso il fatto che alcuni utenti con CPU dual-core e supporto per la tecnologia Hyper-Threading sono riusciti a superare il test dal momento che il sistema individua la presenza di quattro core operativi, pertanto riteniamo che i requisiti minimi non siano così stringenti come invece avvenuto con altre piattaforme per la realtà virtuale. Pare pertanto che Windows Holographic non sia così esoso in termini di risorse e possa essere gestito anche da PC non modernissimi.

Del resto i nuovi visori per la realtà virtuale avranno un prezzo base di circa 299 dollari, di gran lunga inferiore rispetto alle altre proposte consolidate sul mercato e pensate principalmente per un pubblico di gamer o per esigenze professionali, come Oculus Rift e HTC Vive. Il paragone fra le due tipologie di prodotto è naturalmente ardito, tuttavia è chiaro che grazie alla nuova iniziativa di Microsoft la realtà virtuale si accinge a divenire molto più abbordabile rispetto al passato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7722 Novembre 2016, 11:27 #1
BOH.
Vero che non si tratta di giochi quindi le risorse necessarie sono minori.. ma mi pare la stiano mettendo più rosea di quanto non sia.

Staremo a vedere al momento delle prove.
goku4liv22 Novembre 2016, 15:45 #2
CPU con 4 CORE ?? allora molta gente con dual core intel è tagliata fuori, bene AMD fa quasi tutti 4 core in su fino a 8

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^