Smartwatch: nuova tecnologia trasforma la pelle in interfaccia touch

Smartwatch: nuova tecnologia trasforma la pelle in interfaccia touch

Il progetto di ricerca di Future Interfaces Group prova a superare i limiti delle interfacce per smartwatch trasformando pelle e braccio in uno strumento di input.

di pubblicata il , alle 09:11 nel canale Wearables
Smartwatch
 

Uno dei limiti degli attuali smartwatch è rappresentato dagli strumenti di interazione con la piattaforma software, in larga misura coincidenti con un'interfaccia tattile integrata in un display, per forza di cose, di piccole dimensioni. Un interessante progetto di ricerca portato avanti da Future Interfaces Group, un gruppo di ricercatori che opera dell'Università di Carneige Mellon, prova a superare tali limiti con SkinTrack che trasforma la pelle in interfaccia tattile per controllare la UI dello smartwatch.

Il sistema è strutturato in un anello da indossare al dito che emette continuamente segnali AC ad alta frequenza e in una banda collegata allo smartwatch e dotata di una serie di elettrodi che rilevano le differenze di fase. Quando il dito che indossa l'anello è posto a contatto con la pelle, il segnale elettrico ad alta frequenza attraversa il braccio, la banda lo rileva e lo utilizza per effettuare la triangolazione della posizione del dito, trasformandola in coordinate 2D inviate all'interfaccia dello smartwatch. I ricercatori impegnati nel progetto ne evidenziano in questi termini i punti di forza: 

La cosa grandiosa di Skin Track è che non è invadente, orologi e anelli sono oggetti che la gente già indossa ogni giorno 

Il team di ricercatori ha messo a punto un primo prototipo che mostra, in concreto, il funzionamento di SkinTrack.

Gli scenari di utilizzo sono molteplici: è possibile scorrere una lista di file ed app  ed avviarle, trascinare un'app fuori dallo schermo creando un collegamento sulla pelle per la successiva riattivazione (ved. min 3:10 del video), usare la pelle come controller per i giochi (eloquente l'esempio di Angry Birds (min 3:14) o controllare un tastierino numerico. Le potenzialità si espandono ulteriormente grazie alla capacità di Skin Track di effettuare il tracking continuo della posizione del dito. Ciò permette, ad esempio, di tracciare gestures, o, in linea teorica, di utilizzare il braccio come se fosse una tela da disegno o la pagina di un blocco note.

Il sistema appare sufficientemente versatile: non è necessario il contatto diretto tra il dito e la pelle, visto che SkinTrack è in grado di funzionare anche se il braccio è coperto da un indumento. Non è dato sapere, al momento, se la tecnologia sviluppata da Future Interfaces Group verrà integrata in un prodotto commerciale, ma l'argomento trattato tocca un tema indubbiamente meritevole d'attenzione, soprattutto per le aziende che hanno l'ambizione ampliare le funzionalità degli attuali smartwatch.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta pi interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
calabar06 Maggio 2016, 10:30 #1
Peccato che così vada a perdersi uno dei principali vantaggi dei touchscreen, ossia che "tocchi quel che vedi", e si ritorni al dover far corrispondere un qualcosa di esterno a ciò che viene visualizzato.

Non escludo che in certi casi la sua utilità possa essere trovata, ma francamente non mi sembra una gran cosa, per lo meno fino a quando non potremo proiettare anche le immagini nitide sulla pelle (allora si che sarà interessante).
inkpapercafe06 Maggio 2016, 10:36 #2
Utile come "rotella mouse" su/giu e dx/sx... Nulla più
Crasholettino06 Maggio 2016, 15:11 #3

Interessante ...ma perchè?

Trovo questa tecnologia interessante, anche se a dire il vero non riesco a trovarne un reale utilizzo.
Se proprio dovessimo parlare di innovazione, trovo molto più innovativo e interessante il progetto avviato dalla microsoft,e non mi riferisco solo agli hololens, ma a questo: http://www.surface-phone.it/manipol...ogia-microsoft/

Avatar006 Maggio 2016, 17:47 #4
E' ottimo invece. Il display è minuscolo, coprendolo con il dito si perde il feedback visivo sul display.

Il problema è usarlo in mezzo alla gente senza essere scambiato per autistico.
Ma a questo ci penserà Apple
calabar06 Maggio 2016, 18:17 #5
Le applicazioni che mi vengono in mente sono essenzialmente due:

1) usarlo al posto della rotellina di smartwatch come l'Apple Watch, sempre che si abbia una feeling adeguato.

2) usarlo per rendere touchscreen un display proiettato sul braccio (mi immagino uno smartwatch braccialetto in grado di proiettare un display grande sul lato nel momento in cui diventasse necessario averne uno per applicazioni avanzate).
Questo secondo uso però implica una capacità di riconoscere la posizione del dito, non solo di capire quando si muove verso l'alto/basso o destra/sinistra.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^