Sensori nelle scarpe: anche Samsung interessata al mondo del fitness

Sensori nelle scarpe: anche Samsung interessata al mondo del fitness

I sensori si diffondono sempre di più, e Samsung vuole portarli anche all'interno delle scarpe così da tracciare il bilanciamento del corpo durante l'attività sportiva. Il tutto, ovviamente, interfacciato con lo smartphone

di pubblicata il , alle 07:40 nel canale Wearables
GalaxySamsung
 

Al Mobile World Congress di Barcellona, evento che aprirà ufficialmente i battenti Lunedì 22 Febbraio ma che avrà in Domenica 21 una giornata caratterizzata da numerose conferenze stampa e annunci di novità, vedremo tutto quello che il settore mobile ha in serbo per il 2016.

L'attenzione sarà sicuramente per le nuove proposte smartphone, ma non dobbiamo tralasciare anche tutti quei prodotti che compongono l'ecosistema mobile nel suo complesso e che molto interesse generano negli utenti. Samsung, ad esempio, è attesa con la presentazione dei nuovi smartphone Galaxy S7 destinati al segmento top di gamma ma sarà presente al MWC anche con numerosi altri annunci.

Un esempio è quello di IOFIT, prodotto sviluppato dalla startup Salted Venture che è supportata direttamente da Samsung. Questo prodotto è di fatto una soletta per scarpe da ginnastica che integra al proprio interno differenti sensori, che inviano allo smartphone dati legati al bilanciamento del corpo e alla sua postura durante lo svolgimento di un'attività fisica.

Pensiamo ad esempio a chi si trova in palestra e sta sollevando pesi: IOFIT permette di capire se il peso sia sollevato in modo bilanciato o se l'esecuzione dell'esercizio sia sbilanciata su un lato in modo non corretto. In modo simile i sensori possono aiutare a capire se giocando a golf uno swing sia stato eseguito in modo tecnicamente corretto o se vi siano delle imprecisioni. Lo smartphone riceve i dati e li elabora, attraverso una APP dedicata, fornendo all'utente precise indicazioni di come stia usando correttamente o meno il proprio corpo per l'attività in corso.

samsung_iofit_1.jpg (60402 bytes)

Samsung è coinvolta in questa iniziativa in quanto il primo concetto che ha portato a IOFIT è stato sviluppato all'interno del C-Lab, uno dei principali centri di innovazione interni all'azienda coreana. Il team che ha dato il via a questo progetto è uscito da Samsung, costituendo Salted Venture e continuando lo sviluppo mantenendo però il contatto diretto con Samsung.

Nel settore del fitness l'utilizzo della tecnologia è stato da tempo sdoganato, avendo colto le varie opportunità che questa può offrire sia a chi è appassionato sia a chi pratica attività sportiva semplicemente per mantenersi in forma. L'industria si sta progressivamente espandendo da smartphone e braccialetti fitness, sviluppando dispositivi che sono per loro natura completamente originali oppure che sono già presenti sul mercato da tempo ma che vengono ora messi nella condizione di poter registrare dati e inviarli per la loro elaborazione.

Ci attendiamo altre proposte di questo tipo, da parte di altre aziende presenti nel settore, al Mobile World Congress di Barcellona seguendo in questo quanto già mostrato a gennaio in concomitanza con il CES di Las Vegas.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^